Festival del Dialetto di Calabria

Il FESTIVAL del DIALETTO e Lingue minoritarie di Calabria,

ideato dal Centro Arte e Cultura 26 nel 2009 per promuovere

la conoscenza del patrimonio linguistico-culturale

calabrese, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della

Regione Calabria (L. R. 12 giugno 2009, n. 19 – F. U. C. 2011, LINEA

3 – Cod. EC 10), si conclude con un Convegno nazionale sul rapporto

tra lingua, identità e territorio.

La 2a edizione dell’evento, iniziata con la ricerca sul dialetto

della civiltà contadina e con il Concorso letterario che ha visto

protagonisti molti giovani e meno giovani che amano la lingua

dei padri, come Bene Culturale da tutelare, si inserisce in un

processo identitario e di civiltà che non prevarica la lingua nazionale

ma la rafforza, favorendo la conoscenza, la promozione

e la conservazione di un patrimonio in via di estinzione.

 

Programma:

“I dialetti e le lingue minoritarie di Calabria tra

senso di appartenenza e territorio”

 

Coordina: Silvio Rubens Vivone, giornalista referente

Soprintendenza BSAE Calabria.

 

ore 9.30 – Introduzione ai lavori: “Parlare Dialetto e parlare

del Dialetto” – Maria Zanoni, presidente Centro

Arte e Cultura 26, promoter del Festival del Dialetto e Lingue minoritarie

di Calabria.

 

Interventi:

Mario Caligiuri, Assessore Cultura e Minoranze Regione

Calabria

Egidio Chiarella, Ufficio Legislativo Ministero Pubblica

Istruzione

Maria Francesca Corigliano, Assessore alla Cultura

e Minoranze Provincia Cosenza

Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici,

Artistici ed Etnoantropologici della Calabria

Donatella Laudadio, Docente Italiano e Latino

Licei, già Ass. Minoranze etno-linguistiche Provincia Cosenza

Domenico Pappaterra, Presidente Ente Parco Nazionale

del Pollino

Luigi Troccoli, Dirigente Reggente Ufficio Scolastico

Regionale – AT MIUR CS.

 

ore 10.30 – Relazioni:

 

“La donna e l’amicizia nella tradizione dei proverbi calabresi

– area del Pollino” –  Biagio Giuseppe Faillace,

Membro dell’Accademia d’Europa di Napoli, e dell’Unione

Nazionale Scrittori – Roma

La fine di un mondo incantato – Le fiabe della Locride e

il Grecanico”–  Orlando Sculli, Studioso del territorio

grecanico, Ricercatore di testimonianze materiali nel bacino mediterraneo

–        Brancaleone (RC)

–         

Pausa Pranzo

ore 16.00 “Un esperimento di rappresentazione linguistica

nell’area del Pollino”: proiezione videoclip e presentazione

del volume sul dialetto della civiltà contadina “Terra e

casa.Vocabolario Etnofotografico”, a cura di Claudia

Rende, responsabile della comunicazione di Arte26.

 

ore 16.30 Consegna Premi ai vincitori del Concorso

Letterario del Festival del Dialetto di Calabria.

ore 18.00 – Relazioni:

“Il Mediterraneo della parola e dei linguaggi” – Pierfranco

Bruni, Coordinatore Progetto Minoranze Etnolinguistiche – Ministero

Beni e Attività Culturali.

“La valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale

occitano di Calabria” – Hans Kunert, Docente di Occitano

– Università della Calabria.

“Sul filo del rasoio. Il curioso destino delle lingue-culture

minoritarie” – Giovanni Agresti, Docente Università

di Teramo, presidente Comitato scientifico del Festival delle letterature

minoritarie d’Europa e del Mediterraneo.

 

Al termine dei lavori: Suoni e canti in dialetto di Calabria.