Campiello Giovani

Campiello Giovani
Campiello Giovani

Entra nel vivo la 24^ edizione del Campiello Giovani, il concorso letterario rivolto agli aspiranti scrittori tra i 15 e i 22 anni residenti in Italia e all’estero, promosso dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto. La Giuria di Selezione del premio ha selezionato i 25 semifinalisti, scelti tra i circa 200 ragazzi che da tutta la Penisola hanno inviato il loro racconto nel periodo compreso tra ottobre 2018 e gennaio 2019.

I semifinalisti del Campiello Giovani 2019 provengono: 2 dalla Campania, 1 dal Friuli Venezia Giulia, 2 dal Lazio, 6 dalla Lombardia, 1 dalla Puglia, 1 dalla Sardegna, 1 dalla Sicilia ed 11 dal Veneto.

Il Campiello Giovani svolge un’azione di promozione della scrittura e della lettura tra i giovani, offrendo a tanti aspiranti scrittori una prima importante occasione per mettersi in luce. Rappresenta inoltre, grazie anche alla collaborazione con il mondo della scuola, un laboratorio formativo e culturale che favorisce l’incontro ed il confronto tra i giovani accomunati dagli stessi interessi e passioni.

La 24^ edizione del Campiello Giovani ha preso il via ad ottobre 2018 e durante i tre mesi successivi ha visto l’organizzazione di 12 incontri negli istituti scolastici di diverse regioni italiane, ai quali hanno preso parte complessivamente oltre 1.500 ragazzi.

Con la selezione dei 25 si è chiusa la prima fase del concorso. Le prossime tappe prevedono l’annuncio della cinquina finalista venerdì 5 aprile 2019 nel corso di uno spettacolo, condotto dai comici di Zelig, Federico Basso, Davide Paniate ed Alessandro Betti, che si terrà, alle ore 10.00, al Teatro Stabile di Verona. Il Vincitore del Campiello Giovani verrà proclamato a settembre e premiato in occasione della cerimonia conclusiva del Premio Campiello di sabato 14 settembre al Gran Teatro La Fenice di Venezia.

Concorso musicale “Note d’Autore 2018″.

concorso
concorso

Giovedì 8 novembre, presso il locale Ronchi 78 (Via S. Maurilio 7) a Milano, si terrà la prima semifinale del concorso musicale NOTE D’AUTORE (VI edizione).

Organizzato da Palbertmusic, NOTE D’AUTORE ha da sempre l’intento di dare spazio ai talenti emergenti della musica d’autore del nostro paese, senza limitazioni di genere ma – anzi – con una particolare attenzione rivolta alle più recenti tendenze musicali: troviamo infatti in gara artisti che spaziano dal cantautorato più classico, al pop tradizionale all’italiana, alla rock ballad e al rap, fino alle più recenti soluzioni ItPop, indie e trap.

In gara: Angela Iris, Bad Ivonne, Lorenzo Cittadini, Duedì, Giordano Bruno, Max Murganti e Cassy Frida.

La serata sarà presentata da Clelia Patella.
Le esibizioni avranno inizio alle ore 22.15. Ingresso libero (con consumazione obbligatoria).

Il pubblico presente sarà coinvolto nella scelta, permettendo all’artista più votato di passare alle semifinali. Altri due artisti per serata passeranno grazie al giudizio della giuria, di volta in volta composta da importanti esponenti del panorama musicale e discografico italiano.

Giovedì 8 novembre la giuria sarà rappresentata da: Federica Abbate, Emi lo Zio, DJ Deleterio della Dogo Gang e Raffaella Riva.

Hot Wheels

TIME-TRACKER
TIME-TRACKER

L’amore per la velocità, l’adrenalina delle sfide e il ruggito dei motori accomunano il mondo di Hot Wheels e il mondo di Valentino Rossi, campione italiano delle due ruote.

Un marchio e un personaggio avvolti nel mito si fondono in un’edizione limitata in esclusiva per l’Italia, per una nuova collezione fiammante e grintosa, che farà impazzire tutti i fan e gli amanti delle sfide!

6 modellini die cast, in scala 1:64 riproducono veicoli da gara aerodinamici e scattanti, dai colori e simboli che rimandano immediatamente al campione giallo blu.

Il modello GT Hunter ha una forma accattivante dalle linee squadrate. Il blu metallizzato è decorato da inserti gialli personalizzati con il nome di Valentino Rossi e il logo Hot Wheels che la rendono unica e inimitabile!

La linea elegante e sinuosa del modello Fast Felion è decorata dal numero 46, segno di buon auspicio per Valentino Rossi durante tutte le sfide, e da una striscia gialla, a contrasto con il fondo nero, per dare l’impressione di una corsa ancora più veloce.

La Time Tracker, è aerodinamica e sportiva, con un grosso parabrezza che si estende fino al tettuccio, illuminando tutto l’abitacolo. Il colore giallo di fondo è reso spettacolare dalle decorazioni rosse blu e nere, che fondono il mondo di Valentino Rossi a quello di Hot Wheels.

Il modello Crescendo, dalla forma così sinuosa da confondersi con la pista, ha decorazioni minime che si abbinano alla linea curva della carrozzeria, perfettamente adatta a raggiungere una velocità sempre maggiore.

La macchinina Blitzspeeder presenta un grande para brezza in vetro azzurro esteso fino al tettuccio, per una visuale degli avversari a 360°. Il colore blu vitreo decorato dai colori e dai simboli del campione Valentino Rossi, è reso ancor più accattivante dalle ruote verdi con cerchioni arancioni.

La Winning Formula è un modello di formula uno in grado di raggiungere velocità sorprendenti. I componenti del motore a vista, effetto cromato rendono il veicolo grintoso e temibile agli occhi degli avversari. Il blu di fondo è decorato dalle iniziali VR e dal numero 46 in giallo brillante, proprio come la moto di Valentino Rossi!
Scopri il concorso!

I modellini Hot Wheels ispirati a Valentino Rossi renderanno ogni sfida più veloce ed emozionante per tutti i fan del brand e del campione, i quali potranno vivere un’esperienza unica: dal 7 ottobre al 31 dicembre, coloro che acquisteranno 2 veicoli dedicati al pilota, potranno partecipare ad un concorso per vincere un’esclusiva giornata alla VR46 Riders Academy di Tavullia, alla scoperta dei segreti del mestiere…del Dottore!

Rock Targato Italia 2018: I Vincitori

VINCITORI granpremio
VINCITORI granpremio

Che Rock Targato Italia sia, da ormai trent’anni, un incrollabile punto di riferimento per la musica emergente del nostro Paese è cosa risaputa. Anche la storia della manifestazione, con lo stuolo enorme di nomi transitati, come artisti in gara o come ospiti, sul palco del concorso appena prima di diventare grandi è un fatto piuttosto noto.
Ciò che però può sapere solo chi ha respirato di persona l’aria di almeno una delle serate dell’evento è che Rock Targato Italia è soprattutto un punto di ritrovo: un crocevia umano prima ancora che musicale in cui confrontarsi, conoscere persone e assaporare la passione e il desiderio di comunicare che continua a circolare nel sottobosco musicale più estremo, sempre più lontano dalle webzine alla moda o dai media mainstream.

Un concorso anomalo, in cui la gara c’è, offre premi importanti e porta ogni anno alla luce realtà significative, ma viene vissuta in modo estremamente umano, senza le ansie da tritacarne dei talent show e permettendo a tutti di esibirsi in un clima sereno e costruttivo, proprio come accaduto anche al Legend Club di Milano nelle tre belle serate del 24, 25 e 26 settembre in occasione delle finali nazionali della trentesima edizione della rassegna.

Al termine di tre serate pienissime di musica e incontri, sono stati i pavesi Nylon e i milanesi Lo Stato Delle Cose a essere incoronati vincitori del gran premio Rock Targato Italia 2018 e aggiudicarsi una campagna promozionale a cura dell’ufficio stampa Divi In Azione.

I primi hanno il dono di saper ammaliare e al tempo stesso divertire con una proposta in cui una fortissima verve teatrale si sposa con una musicalità notturna, arricchita dal suono del violoncello, in cui si fondono folk, rock, e canzone d’autore.

I secondi invece sanno conquistare grazie a una grande spontaneità e al dono tutt’altro che trascurabile di saper scrivere canzoni apparentemente semplici ma profondamente intelligenti, spruzzate di pop e new wave, in cui riescono a riflettere sul mondo di oggi e sulle dinamiche dei rapporti umani raccontando storie intrise di quotidianità.

I favori del pubblico in sala sono andati ai varesini The Foool e al loro pop trascinante fatto di sonorità anni ’80 e richiami anni ‘90, permettendo così alla band di aggiudicarsi il premio Città di Milano, mentre lo speciale riconoscimento intitolato a Stefano Ronzani, che da sempre premia la proposta che sa distinguersi per originalità o importanza dei contenuti, è andato agli abruzzesi Organico Ridotto e al loro affascinante progetto in dialetto che capace di unire un approccio musicale moderno e ricchissimo di influenze con la riscoperta delle radici della loro terra d’origine.

Oltre agli artisti già citati, altri cinque fra i gruppi finalisti sono stati selezionati per partecipare alla tradizionale compilation celebrativa in uscita a dicembre: i marchigiani Blank, i milanesi Under The Snow, i veneziani Rolling Carpets e i torinesi Andrea Marzolla e VXA Rockband.

Un’edizione senza dubbio positiva da cui sono emerse ancora una volta energie positive, entusiasmo e contenuti importanti a testimonianza di una scena musicale ancora viva, combattiva e meritevole di essere scoperta e valorizzata.

Roberto Bonfanti, scrittore e artista

Eletta Miss Italia 2018

Miss Italia 2018
Miss Italia 2018

Carlotta Maggiorana è Miss Italia 2018. La ventiseienne di Cupra Marittima, in provincia di Ascoli Piceno, era arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Marche, conquistata a Pieve Torina, uno dei paesi più colpiti dal terremoto del 2016. Una vittoria, quella marchigiana, dedicata al padre scomparso dieci anni fa, “che mi guarda sempre da lassù”, aveva detto Carlotta.

Nata a Montegiorgio (Fermo), capelli e occhi castani, alta 1,73, Carlotta è sposata da un anno con il costruttore Emiliano Pierantoni. Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Psicopedagogico, ha frequentato i corsi di danza classica dell’Accademia Nazionale di Danza. È stata valletta in “Avanti un altro”, “Paperissima” e nel mondiale superbike 2016.

Ha partecipato a diversi film e fiction di successo e ha recitato una piccola parte nel film “Tree of Life”, diretto da Terrence Malick con Brad Pitt e Sean Penn. Ha inoltre recitato nella commedia “Un fantastico via vai” di Leonardo Pieraccioni e interpretato il ruolo di Sofia nella fiction “L’Onore e il Rispetto”.

Per lei si tratta della seconda volta a Miss Italia: si era già iscritta al Concorso nel 2011, ma dopo aver partecipato alle prime selezioni aveva deciso di ritirarsi. Una storia simile a quella di Miss Italia 1999 Manila Nazzaro, che aveva ottenuto la corona partecipando al Concorso per la seconda volta.

“Non me l’aspettavo, devo ancora metabolizzare ma mi sembra proprio di volare. Spero che oggi inizi una bella carriera e dedico la vittoria al mio papà che non c’è più, alla mia mamma che ha pianto tanto e alla mia regione, le Marche, afflitta dal terremoto”, ha dichiarato ai giornalisti subito dopo l’elezione.

Carlotta Maggiorana ha 26 anni compiuti lo scorso 3 gennaio ed è tra le vincitrici ‘meno giovani’ della storia del Concorso: prima di lei, un’altra ventiseienne conquistò la corona di Miss Italia, Nadia Bengala. Era il 1988 e sono passati 30 anni.

Carlotta ha battuto Fiorenza D’Antonio, la numero 29, eletta Miss Italia Social 2018. Terza classificata Chiara Bordi, la 18enne di Tarquinia con una protesi alla gamba, Miss Ethos Profumerie 2018.

Con Carlotta Maggiorana, le Marche conquistano il titolo per la quarta volta nella storia del Concorso. Ultima prima di lei Patrizia Nanetti, che aveva conquistato la fascia 37 anni fa, nel 1981.

La regione che ha collezionato il maggior numero di titoli in assoluto è la Sicilia, con ben 11 Miss Italia. Seguono il Lazio e la Lombardia con 10, il Veneto con 6, il Friuli e la Calabria con 5, il Piemonte, la Toscana e le Marche con 4, la Campania con 3, l’Emilia Romagna, la Liguria, la Sardegna e l’Umbria con 2, la Puglia e l’Abruzzo con una sola miss.

Carlotta Maggiorana, nei giorni scorsi, aveva conquistato le fasce nazionali di Miss Tv Sorrisi e Canzoni e di Miss Piazza Italia. Mantiene la prima fascia, in quanto cumulabile per regolamento con altri titoli, mentre cede la seconda fascia a Gloria Tonini, 22 anni di Piazza al Serchio (LU), insegnante di clarinetto.