Elena Rede in mostra a Torino

Elena Rede e Vittorio Sgarbi

ELENA REDE

54°   Biennale di Venezia, padiglione Italia

Per il 150° dell’Unità d’Italia- L’Arte non è Cosa Nostra

A cura di Vittorio Sgarbi

torino

Palazzo delle Esposizioni-Sala Nervi

17 dicembre- 30 gennaio 2012

L’ evento è promosso dal Padiglione Italia 54° esposizione internazionale d’arte

della BIENNALE DI VENEZIA  per il 150° dell’Unità d’Italia

Da sabato 17 dicembre a lunedì 30 gennaio 2012,  la  prestigiosa Sala Nervi del Palazzo delle esposizioni di Torino , corso Massimo D’Azeglio, 15  ospiterà il  Padiglione Italia, 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia,  per il 150° dell’Unità d’Italia a cura di Vittorio Sgarbi.

Il giorno dell’Inaugurazione, 17 dicembre alle ore 19,00 saranno presenti tutte le autorita’ che porteranno il saluto delle istituzioni dopo l’intervento del direttore del Padiglione Italia on. Vittorio Sgarbi che nella giornata di domenica terrà alle ore 11,30 una conferenza stampa alla Sala Nervi sede della Biennale.

Un apposito comitato tecnico scientifico composto da scrittori, poeti, registi, scienziati e uomini di pensiero e una commissione di studio ha raccolto e valutato il lavoro di migliaia di artisti, al fine di individuare  e scegliere quelli più rappresentativi e interessanti. Gli Artisti e le opere  qui esposte sono state selezionate dalla commissione presieduta dal prof. Vittorio Sgarbi che ha voluto quest’evento di importanza internazionale con l’obiettivo di valorizzare il grande patrimonio culturale italiano.

 Elena Rede, è una degli artisti selezionati e invitati alla Biennale. Pittrice e scultrice milanese, dopo aver esposto nelle altre sedi della Biennale  ora, per l’ultima tappa ufficiale della Biennale di Venezia,  presenterà alla sala Nervi di Torino, in anteprima, la sua nuova opera “OTHERSIDE” olio minerale, pigmenti minerali puri, gesso e resina su tela, (cm100x100) insieme all’istallazione tridimensionale  “OLTRE IL VISIBILE”, fusione in policarbonato e resina diametro cm 50,8.

[…] Elena Rede, artista eclettica e raffinata, dalla vocazione pura nel raffigurare con grazia ed eleganza quel percorso mentale che si cela dietro la storia dell’uomo e la sua voglia di infinito, ci conduce in un viaggio senza tempo dove lo sguardo della sua arte, diventa protagonista di quegli ignari mondi immaginari, vicini o lontani, possibili o impossibili, in un contesto di citazioni  in cui  le figure di uomini, donne, eroi e dee dall’immagine plastica, escono dal loro spazio originale, liberandosi da ogni vincolo, per vivere in una dimensione inedita, riattualizzata in mondi  fantastici, cosmici, incontaminati, eterni, mondi raffigurati sia nelle opere pittoriche, sia nelle esclusive fusioni in policarbonato e resina, materiali tecnologici che magistralmente l’artista affianca all’antico pigmento puro, un connubio tra  passato e presente, tra pittura e scultura.

Ed ecco  che in questa visione arcaica ma allo stesso tempo nuova, il corpo umano nella sua perfetta materia, diventa, armonia, potenza, purezza, sensualità, in un lirismo forte e robusto  che ci trasporta  alla forza interiore dello spirito che esprime  sentimenti: amore, intimità, emozione, passione.

Materia e spirito non si contrastano ma si completano per la pienezza relazionale cui siamo chiamati

54° Biennale di Venezia, Padiglione Italia  “l’Arte non è Cosa Nostra”

a cura di Vittorio Sgarbi

17 Dicembre 2011 – 30 Gennaio 2012

Inaugurazione sabato 17 dicembre 2011 ore 19

Palazzo delle esposizioni – Sala Nervi

Torino, corso Massimo D’Azeglio 15 

Catalogo: Istituto Nazionale di Cultura  coordinamento generale: dott. Giorgio Grasso. Direzione Artistica: dottoressa Giorgia Cassini

organizzazione a cura di Kleemeents&McOellin srl – organizzazione artistica a cura di Slidevents srl – Patrocini: Ministero per i Beni e le Attività Culturali Regione Piemonte, Provincia di Torino