Bat-box: zanzare o caccia ai pipistrelli ?

di Stefania Tozzini – 25 ottobre 2011. Halloween si avvicina e tra zucche, fantasmi e pipistrelli il Comune di Basiglio si prepara alla notte degli orrori. Sarà per questo che ha pensato di installare le Bat-box? Un rifugio per i seguaci del supereroe creato da Bob Kane, o un’installazione suggestiva per la ricorrenza, tutta americana, del 31 ottobre?

Niente di tutto ciò, il Sindaco, Marco Flavio Cirillo, fa sapere che si tratta di un’iniziativa eco-compatibile, “con il duplice obiettivo di adottare un sistema di lotta biologica contro le zanzare e di sensibilizzare la popolazione sul ruolo dei pipistrelli”.

Nessuna trovata di marketing quindi, ma una condivisibile campagna di adozione dei chirotteri e di sensibilizzazione della cittadinanza sull’importanza dei pipistrelli nell’ambiente.

Quale periodo migliore di questo per installare le Bat-box e regalare a questi stranissimi animaletti notturni un rifugio sicuro per il letargo invernale.

L’approssimarsi delle festività di Halloween diventa così l’occasione  propizia per organizzare  insieme ai ragazzi, una spedizione notturna armati di Bat detector, per individuarne la presenza a Basiglio e definire le aree in cui installare le Bat-box. Dieci casette in legno dislocate nelle aree predilette dai “topini alati”.

Entusiasti del progetto, i ragazzi dell’Istituto scolastico di Basiglio, i componenti del Consiglio Comunale Ragazzi e gli studenti della scuola primaria,  hanno aderito all’organizzazione di un vero e proprio “Weekend da pipistrello” che si terrà il primo fine settimana di novembre.

Quella sarà l’occasione per chiarire a tutti il ruolo di questi animaletti, non troppo belli, ma fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema. E se proprio diviene complicato trovare in quei musini pelosi qualcosa di carino, è sufficiente pensare che i pipistrelli sono in grado di cacciare fino a 2 mila zanzare in una sola notte.

Mammiferi volanti al posto di insetticidi e zampironi, questo il senso dell’iniziativa comunale ed il messaggio che si intende lanciare!

Se l’Uomo Pipistrello è essenziale  per salvaguardare le notti degli abitanti di Gotham City, i pipistrelli di Basiglio  diventeranno un tassello importante per difendere i cittadini dall’attacco delle zanzare. Piccoli eroi senza grandi pretese.

Grazie al progetto “Weekend da pipistrello” ed ai momenti di approfondimento che in esso si svolgeranno, i residenti di Basiglio impareranno ad apprezzare queste piccole zanzariere alate a costo zero, che, purtroppo sono in rapido declino in tutto il mondo e tra le cause principali, oltre alla distruzione del loro habitat naturale e all’uso di pesticidi, vi è la persecuzione che subiscono da parte dell’uomo a causa di leggende antiche e di un’intolleranza ingiustificata.

Gli zoologi  tengono spesso a precisare che i pipistrelli sono inoffensivi, non attaccano, non mordono e non è vero che si impigliano nei capelli ed, a questo punto,  rincuorati anche i cittadini più scettici e timorosi,  non resta che adottarne qualcuno.