Trieste-Giappone

Ico-Inanc-
Ico-Inanc-

Il  Viaggio Journeys & Voyages ha deciso di mettere a disposizione la propria trentennale esperienza nel campo dei viaggi su misura proponendo una formazione tirocinante sul Giappone, in una serie di incontri rivolti ai professionisti del settore, al fine di promuovere la collaborazione con le agenzie.

Il primo incontro avrà luogo giovedì 21 Aprile 2016 a Trieste presso il Riviera & Maximilian’s Hotel & Spa, dalle ore 10.00 alle ora 16.00. In seguito a questa prima data sono previsti altri incontri formativi nelle città di Roma, Napoli e Catania, che avranno luogo prima dell’estate.

Il relatore degli incontri sarà Ico Inanc, Managing Director del tour operator e grande conoscitore del mondo Giapponese, che ha avuto modo di approfondire e vivere in prima persona nel corso dei suoi numerosi viaggi nel paese. Durante l’incontro di Trieste, a cui prenderanno parte 14 agenzie di viaggio italiane e slovene, verrà presentato  il prodotto Giappone, sia negli aspetti più tecnici, sia negli aspetti itineranti riferiti alle splendide mete turistiche della nazione.

Verranno anche analizzati  usi, costumi e tradizioni locali e illustrati alcuni dei più celebri festival Giapponesi, ricchi di storia e fascino orientale. Verrà inoltre dedicata speciale attenzione alle meraviglie dell’arcipelago di Okinawa, luogo ideale per viaggi di nozze da sogno.

Omicidi colposi da incidente stradale

polizia-incidente
polizia-incidente

In Italia sono state quasi 1100 (1087 a fine 2014)* le incriminazioni per omicidio colposo da incidente stradale, con le province di Ravenna, Brescia, Aosta e Trieste che fanno rilevare una maggiore frequenza in rapporto alla popolazione residente. E’ un’analisi condotta da D.A.S., compagnia veronese di Generali Italia specializzata nella tutela legale, dopo l’introduzione dei reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali.

“Con l’approvazione da parte del Senato del disegno di legge sull’omicidio stradale – afferma Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di DAS – sta crescendo l’esigenza di tutelare la propria mobilità con una copertura di tutela legale, in primis per garantirsi un’ampia protezione in ambito penale. I nostri clienti, attraverso il servizio di consulenza telefonica, hanno già iniziato a farci sempre più domande sulle casistiche introdotte dalla nuova legge e sulle possibilità che hanno di tutelarsi con la nostra polizza “Difesa in movimento”. In molti – conclude Grasso – si stanno rendendo conto che una minima spesa certa (a partire da 35 euro l’anno) non solo li può mettere al riparo da costi legali molto elevati, ma anche garantire loro una difesa legale esperta e qualificata”.

A Ravenna le denunce per omicidio colposo da incidente stradale hanno una media di 1 ogni 18.700 abitanti circa. Seconda è Brescia con un denuncia ogni 19.200 residenti circa e qui dal 2010 a oggi sono quasi raddoppiate (66 nel 2014). Al terzo posto sono quasi appaiate Aosta e Trieste con un’incriminazione ogni 21.400 abitanti circa. Pochissime, invece, le incriminazioni per omicidio colposo da incidente stradale a Catanzaro dove si sono quasi azzerate rispetto al 2010 (13) ma anche a Lecco e Taranto.

Calabria, Sicilia e Puglia, sono state, invece, le regioni dove il maggiore numero di denunce per omicidio colposo da incidente stradale non hanno trovato un colpevole, rispettivamente 38,5%, 32,7% e 27,8% dei casi. Quarta è la Lombardia con quasi il 23% di incidenti stradali colposi nei quali non è stato possibile individuare il colpevole entro l’anno in cui è avvenuto.

“Difesa in movimento” è la polizza di D.A.S. che mette al riparo da spiacevoli inconvenienti di natura legale, che possono coinvolgere i clienti sono alla guida di veicoli, ma anche nella veste di pedoni, ciclisti o trasportati su altri mezzi.

Con tale copertura è possibile assicurare il titolare della patente ed essere quindi tutelati alla guida di qualsiasi veicolo; un singolo mezzo, assicurando qualsiasi conducente alla guida di quel veicolo; o tutti i mezzi e i componenti di un intero nucleo familiare.

Tra le garanzie offerte nel pacchetto base rientrano la copertura di tutte le spese legali nel corso di un eventuale procedimento penale di natura colposa o contravvenzionale; l’assistenza legale per ottenere un equo risarcimento in caso di danno subito; il ricorso contro l’eventuale provvedimento di sospensione della patente in seguito a incidente; l’attività necessaria per ottenere il dissequestro del veicolo coinvolto in un sinistro stradale; l’opposizione ad una sanzione amministrativa comminata dall’Autorità competente, direttamente connessa all’incidente.

E’ possibile inoltre scegliere di estendere gli ambiti di copertura della polizza alle vertenze contrattuali; alle sanzioni amministrative per le quali si intenda presentare opposizione, inclusi errati avvisi di accertamento sul pagamento del “bollo auto” e illegittime variazioni dei punti patente da parte dell’Anagrafe Nazionale.

Opzionale anche la scelta di garantirsi, in caso di decurtazione parziale o totale dei punti, un rimborso spese per partecipare a un corso di aggiornamento per il recupero dei punti persi o per sostenere un nuovo esame di guida; il pagamento di un’indennità forfettaria per la duplicazione della targa, della carta di circolazione, della patente o del certificato di proprietà distrutti o smarriti; e il rimborso dei costi sostenuti per il recupero e il traino del vicolo incidentato o guasto.

“Difesa in movimento” garantisce infine un servizio, sempre incluso, di consulenza legale telefonica, per avere un primo confronto diretto con un Avvocato esperto nell’ambito delle materie previste in polizza per chiarire in tempi rapidi qualsiasi dubbio rispetto alla propria posizione dal punto di vista legale.

*fonte Istat rielaborazione DAS Italia

 

Iron Maiden: tre concerti in Italia a Luglio 2016

Iron-Maiden1-630x420

I leggendari IRON MAIDEN che grazie al loro nuovo album hanno ottenuto la posizione nr.1 nella classifca italiana, torneranno nel nostro Paese per TRE DATE nelle seguenti città: MILANO (Mediolanum Forum) il 22 Luglio, il 24 Luglio saranno a Roma nel ruolo di headliner dell’edizione 2016 di Sonisphere all’interno del Postepay Rock In Roma, chiudendo a TRIESTE (Piazza Unità d’Italia) il 26 Luglio.

Bruce Dickinson ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di tornare in tour. Viaggiare e suonare per voi è la cosa che adoriamo fare di più. Siamo pronti per partire, amiamo l’Italia e vogliamo vedervi!” – “Non abbiamo ancora deciso la scaletta del concerto e la stabiliremo quando ci riuniremo tutti in sala prove. La nostra volontà è quella di suonare un bel po’ di pezzo nuovi, dell’ultimo album. Ma non mancheranno i pezzi vecchi che i fan amano tanto! Stiamo inoltre lavorando alla produzione dello spettacolo…e sarà sorprendente!”

Special guest: The Raven Age per le date di Milano e Trieste.

Gli special guest per la data al Sonisphere verranno annunciati a breve.

Ecco i dettagli del tour italiano di IRON MAIDEN:

IRON MAIDEN

22.07 MILANO, Mediolanum Forum
24.07 ROMA, Sonisphere – Postepay Rock In Roma
26.07 TRIESTE, Piazza Unità d’Italia

Prezzo dei biglietti:

MILANO: €65,00+d.p. Parterre / €85,00+d.p. Tribuna Gold / €70,00+d.p. Anello A e B / €65,00+d.p. Anello C

ROMA: €70,00+d.p. General Admission / €90,00+d.p. Gold Circle

TRIESTE: €65,00+d.p. General Admission / €85,00+d.p. Gold Circle

Orari:

TRIESTE e MILANO: apertura porte ore 17.00 / inizio concerti ore 19.00

ROMA: apertura porte ore 12.00 / inizio concerti ore 14.00

I biglietti saranno disponibili in prevendita con le seguenti modalità:
– a partire dalle ore 10.00 del giorno 1 Dicembre per tutti gli iscritti al fan club IRON MAIDEN per le date di Milano e Trieste.
– a partire dalle ore 10.00 del giorno 1 Dicembre per tutti gli iscritti al Postepay Rock In Roma Club (postepayrockinroma.com)
– a partire dalle ore 10.00 del giorno 2 Dicembre vendita generale su livenation.it, ticketone.it e postepayrockinroma.com

 

Campagna informativa a tutela dei minori

Facciamo-girare-la-voce-No-al-gioco-minorile-b-300x200
Riparte da Roma e da Trieste il tour promosso da Lottomatica, Moige e Fit per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione del gioco per i minori Dopo aver coinvolto più di 100mila adulti e aver contattato oltre 200mila genitori con le campagne di sensibilizzazione delle passate edizioni, riparte da Roma e da Trieste il tour informativo per la prevenzione del gioco minorile che per l’edizione 2015/2016 si trasforma nel progetto “Facciamo girare la voce”.

A certificare il successo fin qui riscosso dall’iniziativa è soprattutto la percentuale di coloro che, in visita agli stand, ha dichiarato di conoscere la Legge 111/2011 che vieta il gioco ai minori di 18 anni, passata dal 50% del 2014 al 53% del 2015. Il tour, realizzato da Lottomatica attraverso la partnership consolidata con Moige (Movimento Italiano Genitori) e Fit (Federazione Italiana Tabaccai), vuole illustrare gli interventi realizzati negli anni attraverso il

Programma di Gioco Responsabile di Lottomatica: tutte azioni mirate a prevenire le problematiche legate al gioco dei minorenni incentivando altresì la tutela dei giocatori contro i rischi connessi ad un approccio scorretto al gioco. Una “voce” che si alzerà sabato 21 e domenica 22 novembre dal Centro Commerciale Parco Leonardo di Roma e dal Centro Commerciale Montedoro di Trieste. La novità di questa edizione, infatti, oltre ad una veste grafica completamente rinnovata ed una campagna pubblicitaria di supporto, è che ogni tappa del tour toccherà due città diverse nello stesso fine settimana.

Da novembre 2015 a febbraio 2016, per 12 weekend, il tour “Facciamo girare la voce”, attraverserà tutta Italia raggiungendo 24 città con l’obiettivo di diffondere l’esistenza del divieto in modo sempre più capillare grazie ad attività di informazione e sensibilizzazione organizzate all’interno di centri commerciali. La “voce” che deve girare non restando inascoltata, vuole informare le famiglie sul tema del divieto di accesso ai giochi con vincita in denaro per i minori di 18 anni, invitare i genitori ad un dialogo costruttivo con i propri figli sulla normativa esistente e sensibilizzare tabaccai e rivenditori al rispetto di tale divieto.

All’interno di ogni centro commerciale interessato dall’iniziativa, sarà distribuito del materiale informativo e si avrà la possibilità di effettuare un corso di e-learning con specifiche sessioni dedicate alla legge, ai campanelli d’allarme e ai consigli pratici per i genitori. L’eventuale propensione al gioco patologico verrà poi valutata tramite un apposito test. Per restare sempre aggiornati sul progetto è possibile consultare le pagine social dedicate all’iniziativa (Facebook – facciamogirarelavoce, Twitter – @18tourmoige2015, Instagram – 18tourmoige2015). ***

Il ragazzo in soffitta


Il ragazzo in soffitta
Autore: Pupi Avati
Guanda Editore
pag. 256, 16.00 euro

24 aprile 2015, di Elisa Zini – Pupi Avati si cimenta con il suo primo romanzo passando dalla pellicola alla carta stampata con estrema destrezza.
“Il ragazzo in soffitta” è il primo racconto di Avati: due protagonisti quindicenni, due città sullo sfondo, Trieste e Bologna, due famiglie, due padri, due fallimenti.
A fare da collante l’amore, l’amicizia e la vendetta.
Dedo e Giulio, adolescenti che si affacciano alla vita con stili diametralmente opposti imparano il rispetto, la condivisione e il legame forte dell’amicizia. Uno scudo che può rendere invulmerabili, un mantello in grado di proteggere Dedo e Giulio dalle avversità della vita.
Un libro da leggere, consigliato anche agli amanti del cinema.