Villa Ada – Roma incontra il mondo – “L’Isola che c’è”

Conferenza_Stampa_Villa_Ada_2016_
Conferenza_Stampa_Villa_Ada_2016_

Dopo le prime settimane di concerti e il sold out per Roma Brucia e il concerto di Niccolò Fabi, Villa Ada – Roma incontra il mondo – “L’isola che non c’è” continua la sua programmazione (fino al 15 agosto) sette giorni su sette, dalla mattina sino a tarda notte.

Un programma fatto di concerti, clubbing, cibo di qualità bio e a km 0, campus estivo per bambini, workshop e un occhio sempre attento alla sostenibilità nel cuore verde di Roma.

Il primo appuntamento è con i Tre Allegri Ragazzi Morti il 4 agosto con Lighting Bolt + Zu.

Dal 4 agosto al 10 agosto, Villa Ada proporrà quindi i concerti di: Lighting Bolt + Zu, Bobo Rondelli, Train To Roots + Radici nel cemento, Daughter, Nidi D’Arac. In più, il 6 agosto è previsto Fiore D’Agosto, il concerto de Il Muro del Canto, con la partecipazione de I Poeti der Trullo, Emilio Stella e il Ponentino Trio.

PROGRAMMA MUSICALE DETTAGLIATO dal 4 agosto al 10 agosto

VILLA ADA –  ROMA INCONTRA IL MONDO 2016 – “L’ISOLA CHE C’E'”

Roma, Laghetto di Villa Ada – Via di Ponte Salario – #VillaAda2016
04/08/16       LIGHTING BOLT + ZU
05/08/16       BOBO RONDELLI
06/08/16       FIORE D’AGOSTO: IL MURO DEL CANTO IN CONCERTO, con I Poeti der Trullo,                                     Emilio Stella, il Ponentino Trio (Radio Rock)
07/08/16       TRAIN TO ROOTS + RADICI NEL CEMENTO
08/08/16       DAUGHTER
09/08/16       NIDI D’ARAC

All’Alcatraz i Tre allegri ragazzi morti

tre allegri ragazzi morti
tre allegri ragazzi morti

Martedì’ 5 Aprile  all’ Alcatraz di Milano, in concerto, i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI… presentano il nuovo disco INUMANI…

Inumani è il titolo del nuovo album di Tre allegri ragazzi morti che uscirà venerdì 11 marzo 2016 per La Tempesta Dischi distribuito fisicamente da Master Music e digitalmente da Believe.
Undici nuove canzoni andranno così ad arricchire l’immaginario fantastico del trio mascherato che da più di vent’anni accompagna le nostre esistenze.

Registrato nella loro mitica Pordenone, Inumani è il terzo episodio della trilogia iniziata nel 2010 con Primitivi del futuro e proseguita nel 2012 con Nel giardino dei fantasmi. Alla produzione c’è ancora una volta il fidato Paolo Baldini.

Inumani ha in sé tutti gli aspetti dell’eclettica attitudine musicale dei tre, dal rock al reggae passando per il folk di un’etnia immaginaria che ha caratterizzato il sound del gruppo negli ultimi anni. Ascoltando il disco si potranno inoltre individuare alcune sorprendenti visioni funk e soul, nonché una vera e propria cumbia.

Inumani racconta luoghi, battaglie e personaggi. Spesso narrato al femminile, Inumani ha a che fare con i nostri sogni, con le nostre ambizioni, con le nostre ferite esorcizzate dalla forza della musica. Alternando inni e ballate, Inumani si lega a doppio filo al mondo dei fumetti: il titolo stesso è un omaggio all’epica americana dei supereroi nell’invenzione più visionaria del grande Jack Kirby.

Fresco e pieno di suggestioni Inumani gode della partecipazione di amici incontrati in questi ultimi anni di vita.Dal vivo la realizzazione della profezia: Cinque allegri ragazzi morti!
Il disco verrà infatti presentato in dodici concerti esclusivi da una formazione inedita: sul palco con Davide Toffolo,