Francesca Incudine: la colonna sonora di Alitalia e le prossime date del tour

Francesca Incudine
Francesca Incudine

La musica di Francesca Incudine vola con Alitalia. Il suo “Come fussi picciridda”, brano contenuto nel fortunato ‘Tarakè’, già premiato con la Targa Tenco come miglior album in dialetto, è tra i brani che, fino a novembre, andranno in rotazione, prima del decollo e dopo l’atterraggio, sui voli nazionali e internazionali della compagnia italiana.
La cantautrice siciliana, tra le giovani realtà più interessanti della world music italiana, è infatti tra i vincitori del contest “Fai volare la tua musica” bandito da Siae, Alitalia e Rockol.
Intanto prosegue la sua intensa attività live che la vedrà, sabato 21 settembre, in Sardegna per chiudere, con il suo live, la programmazione annuale di Mare e Miniere 2019, rassegna itinerante di musica, teatro, danza e cinema, oramai punto di riferimento imprescindibile per tutti gli appassionati di musica popolare. L’appuntamento è a Villacidro (Sud Sardegna) nel cortile di Casa Dessì.
Dalla Sardegna al Nord Italia: il 3 ottobre, con la sua band sarà a Valenza (Alessandria), nell’ambito della manifestazione Pem! Parole e musica in Monferrato. Al centro comunale di Cultura sarà protagonista con un suo concerto della serata di musica e parole, “La Sicilia di Camilleri”.
Il 4 il tour toccherà Milano per un live al Let’s Feel Good (Viale Ergisto Bezzi 73). Il 5 ottobre, invece, come vincitrice del Premio Bianca d’Aponte per la canzone d’autrice, sarà a Faenza al Teatro Masini per partecipare al Premio dei Premi, il contest che si svolge nell’ambito del Mei e che riunisce i vincitori dei concorsi italiani di canzone d’autore e world music intitolati ad artisti scomparsi.
Ultima tappa d’autunno il 25 e il 26 ottobre sarà proprio ad Aversa (Teatro Cimarosa), in qualità di ospite, al Premio Bianca d’Aponte. “Un anno straordinario – dice Francesca – che si chiude in bellezza, così come è iniziato”.
Il tour di Francesca Incudine, prodotto da BubbaMusic Management e Booking, è reso possibile anche grazie al supporto del Nuovo Imaie ai sensi dell’Art. 7 Legge 93/92 per attività di sostegno.
IL LIVE
Francesca Incudine propone un live di grande impatto; si muove tra canzone d’autore e world music per raccontare di viaggi, di speranza, di coraggio e di cambiamento, “di semi sparsi al vento”. Semi come sogni e come segni, volati via dalla corolla del dente di leone, il tarassaco, il nuovo fiore simbolo scelto per questo nuovo percorso artistico che dà il nome al suo fortunato album, “Tarakè”. Brani ben piantati per terra, che raccontano storie coraggiose, amori fecondi, finestre sul reale e sul possibile, desideri e volontà.
Quadri sonori dipinti dagli arrangiamenti di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminello, che la accompagnano anche in questo viaggio live, che uniscono sapientemente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, per restituire al pubblico una trama ispirata.
E, seguendo la traiettoria dei batuffoli di tarassaco, Francesca Incudine è partita alla ricerca di storie e di emozioni da raccontare, per lo più in siciliano, nelle tracce del disco: le operaie della Triangle Waist Company di New York morte in fabbrica avvolte dalla fiamme; i dubbi di Colombo e Gutierrez che, in una immaginaria conversazione, si interrogano sulle ragioni del viaggio; il dramma dell’immigrazione e il coraggio dell’umanità; la voglia di cambiamento; la forza dell’amore quando è appartenenza e non possesso; la capacità di trasformare le “cadute” in danza; il tempo che passa vissuto con la leggerezza dell’infanzia. È un disco che racconta l’impegno di vivere ‘Tarakè’, ma lo racconta con la delicatezza e la levità dei semi nel vento.
Sul palco: Francesca Incudine, percussioni e voce; Carmelo Colajanni, fiati; Manfredi Tumminello, chitarra; Salvo Compagno, percussioni oltre a Nicola Merlisenna, chitarra e Raffaele Pullara, mandolino.

ULTIME TAPPE DEL TOUR ESTIVO. PROSSIMI APPUNTAMENTI LIVE:

Sabato 21 settembre Villacidro (Sud Sardegna)
concerto di chiusura della rassegna Mare e Miniere

Giovedì 3 ottobre Valenza (Alessandria)
“La Sicilia di Camilleri”- Rassegna Pem! Parole e musica in Monferrato

Venerdì 4 ottobre Milano – Let’s Feel Good

Sabato 5 ottobre Faenza
Mei – Premio dei Premi – Teatro Masini

Venerdì 25 e sabato 26 ottobre Aversa
Premio Bianca d’Aponte – Teatro Cimarosa

Fabio Biale : “Il Bolo Isterico” – nuovo singolo

fabio-biale
fabio-biale

Il poliedrico musicista già vincitore di un Premio Bindi e di una Targa Tenco, sceglie ora uno swing alla “Django Reinhardt” per raccontare la tipica sensazione di nodo alla gola che opprime chi accumula rabbie senza mai liberarsene.

«Il bolo isterico è una fastidiosa sensazione di groppo in gola, come un dito che preme la base del collo, una cravatta troppo stretta. La medicina riconosce questo disturbo fin dall’antichità ma non si può dire che ne sia venuta a capo». Fabio Biale

Questa è una canzone che vuole essere un urlo (strozzato) liberatorio, una richiesta di consulto medico (gratuito, dopo tanto pagare a vuoto), un pretesto per mandare a quel paese tutto quello che rimane in gola e teniamo dentro fino a farci del male.

Il pezzo è estratto dall’album “La gravità senza peso”. Nel disco, registrato da Rossano Villa presso l’Hilary studio di Sori e masterizzato da Marco Canepa, Fabio Biale è accompagnato da Riccardo Barbera (contrabbasso), Saverio Malaspina (batteria), Fabio Vernizzi (pianoforte), Stefano Ronchi (chitarre), Luca Falomi (chitarre), Marco Vescovi (chitarra manouche), Stefano Cabrera (violoncello), Giorgia Mammi (clarinetto).
Il disco è impreziosito dalla presenza di alcuni ospiti tra i quali Zibba, Dario Canossi dei Luf e l’attore Mauro Pirovano.

Agnese Valle in Tour

Agnese-valle
Agnese-valle

Ha ricevuto il PREMIO DELLA CRITICA al PREMIO BIANCA D’APONTE, l’unico in Italia riservato alla canzone d’autore al femminile, con il brano “Cambia il vento” (in un arrangiamento molto suggestivo per chitarra e clarinetto), mentre il suo ultimo album ALLENAMENTO AL BUONUMORE è stato candidato alla Targa Tenco come miglior album in assoluto del 2016.

Lei è AGNESE VALLE, cantautrice e clarinettista romana. Il suo tour primaverile partirà il 6 aprile dal Cicco Simonetta di Milano, in duo con Marco Cataldi alla chitarra, e promette atmosfere di grande impatto emozionale senza per questo rinunciare al groove e al divertimento.

Venerdì 7 aprile sarà ospite al “Parabiago d’autore” (Via Brisa 1, Parabiago – Milano) mentre domenica 9 aprile toccherà alla Liguria, precisamente a Chiavari, per un “House concert”.

ALTRE DATE:
VENERDì 5 MAGGIO @ NA COSETTA – Roma (in band)
SABATO 13 MAGGIO – “Mo’l’estate Spirit Festival XXIV edizione” – Apricena
DOMENICA 14 MAGGIO – “Mo’l’estate Spirit Festival XXIV edizione” – San Giovanni Rotondo