Mostra fotografica dedicata a Mimmo Càndito

mimmocandito
mimmocandito

Crescentino, la cittadina del Vercellese nella quale Mimmo Càndito riposa e al quale è stato dedicato il teatro all’interno del Comune, ricorderà in questi giorni l’inviato “molto speciale” de La Stampa, lo scrittore, il direttore dell’Indice dei Libri, il protagonista di tante avventure pericolose e sempre affrontate con il sorriso e l’attenzione professionale più rigorosa.

Domani sera alle ore 21.00, al Teatro Angelini, il prof. Maurizio Carandini, dirigente scolastico ed ideatore del Cestingeo, Centro Studi Internazionali di Geopolitica, parlerà del suo libro per bambini e allievi delle Scuole Medie, “Mimmo Càndito – La storia di un super eroe”, un racconto sulla piccola Jamina persa per le strade di Tripoli durante il conflitto del 2011, soccorsa e salvata da Mimmo. Il libro è anche occasione per ripercorrere lo stile e il carattere dell’inviato di guerra. (Il volumetto costa 13 euro e si può ordinare scrivendo a info@grappolodilibri.it).

Sabato 17 ottobre, invece, alle ore 16.00 nell’affascinante cornice dell’ex Chiesa della Resurrezione, la cui facciata barocca è stata recentemente restaurata, sarà inaugurata la mostra fotografica “Con la guerra negli occhi. Memorie fotografiche di un reporter di guerra”.

La mostra, organizzata dal Centro Studi Internazionali ideato dal prof. Carandini in collaborazione con il Comune di Crescentino, è visitabile sino al 31 di ottobre. Raccoglie fotografie inedite scattate da Mimmo durante i suoi numerosi viaggi nei centri delle crisi di tutto il mondo, dall’Afghanistan all’Argentina, dall’India al Nicaragua fino all’Africa.

“Lettere da Altrove”, spoken album di Lory Muratti

Lory Muratti_ph Nicola Chiorzi
Lory Muratti_ph Nicola Chiorzi

“LETTERE DA ALTROVE” (Riff Records) è il titolo del nuovo e originale spoken album del producer, scrittore e regista LORY MURATTI in uscita venerdì il 30 ottobre in formato vinile, sulle piattaforme streaming e in digital download. Da oggi, mercoledì 14 ottobre, è disponibile il pre-order e il pre-save dell’album: http://smarturl.it/letteredaaltrove.
Inoltre, da mercoledì 21 ottobre sarà in radio e disponibile in digital download e sulle piattaforme streaming “GIORNI DESERTI”, il nuovo singolo che anticipa il disco.

“Lettere da Altrove” è un concept album composto da otto tracce che si ispirano alla serie video-narrativa ideata dall’artista durante il periodo di lockdown. Un’avventura musicale, letteraria e visiva con la quale Muratti racconta la convivenza di due amanti che si ritrovano inaspettatamente “imprigionati” in un ex ricovero barche su un lago del Nord Italia a causa di una misteriosa epidemia. Un luogo lontano dal mondo che porta i protagonisti a navigare in un limbo senza contorni, scosso non solo dalle notizie che giungono a tratti per vie digitali, ma soprattutto dal continuo mutare delle loro emozioni .

«Quando la scorsa primavera il mondo si è fermato di schianto, è stato subito chiaro che non avremmo potuto semplicemente attendere l’estate. Nonostante ciò avevo deciso che non avrei dato voce al mio isolamento se quella solitudine non avesse iniziato a svelarsi al mio sguardo attraverso qualcosa che valesse davvero per me la pena di essere raccontato – dichiara Lory Muratti – Al chiasso digitale che aveva sostituito il nostro essere vivi e presenti, avrei preferito il silenzio. Ho lasciato così passare i giorni fino a che parole e musica, restituendomi la presenza di memorie e creature della mente, hanno ricominciato a pervadere il mio tempo, rendendosi necessarie e facendosi urgenti. Trovare un posto per loro significava mettermi completamente a nudo sia come uomo che come autore. Solo così avrei dato un senso a quel momento e avrei trovato il motivo che mi avrebbe tenuto in viaggio anche da fermo».

“PAOLA E LUCIO – Pallottino, la donna che lanciò Dalla”

Paola e Lucio - copertina libro
Paola e Lucio – copertina libro

Domenica 4 ottobre, il giornalista MASSIMO IONDINI presenta al Teatro “Biagi D’Antona” di Castel Maggiore (BO), il libro “PAOLA E LUCIO – Pallottino, la donna che lanciò Dalla” (Edizioni La Fronda), dedicato alla coppia artistica formata da Lucio Dalla e Paola Pallottino.
L’incontro sarà moderato dallo scrittore Matteo Bortolotti e vedrà la partecipazione della stessa Paola Pallottino. Gli interventi saranno accompagnati dall’esecuzione di alcuni dei brani firmati Pallottino-Dalla a cura del tenore Cris La Torre (al secolo Cristiano Cremonini) e del cantautore Rod Mannara.

Iondini racconta retroscena e aneddoti degli esordi della carriera del cantautore bolognese e svela l’inedita versione dalliana del brano “La ragazza e l’eremita”, frutto del sodalizio con la storica dell’arte, illustratrice e paroliera Paola Pallottino. Una breve ma intensa collaborazione grazie alla quale videro la luce canzoni come “4 marzo 1943”, “Un uomo come me”, “Il gigante e la bambina” e “Anna Bellanna”.

Ad arricchire ulteriormente il libro “PAOLA E LUCIO – Pallottino, la donna che lanciò Dalla” è la prefazione a cura di Gianni Morandi, che ricorda gli esordi della sua carriera e di quella del suo amico e conterraneo Lucio Dalla.

“Conversazione su Tiresia”, omaggio ad Andrea Camilleri

Camilleri-ok-850_original
camilleri-ok-850_original

In occasione del primo anniversario della scomparsa di AndreaCamilleri, avvenuta il 17 luglio 2019 a Roma, il Piccolo Teatro di Milano e i Teatri Nazionali italiani – il Teatro Stabile di Torino in collaborazione conil Museo Nazionale del Cinema, il Teatro Nazionale di Genova in collaborazione con Fondazione per la Cultura Palazzo Ducale Genova, Emilia Romagna Teatro Fondazione, il Teatro della Toscana, il Teatro di Roma, il Teatro Stabile di Napoli – rendono omaggio alla figura del grande scrittore siciliano nato a Porto Empedocle nel 1925, con la proiezione in contemporanea nei teatri da loro gestiti e, per Torino al Cinema Massimo,del film Conversazioni su Tiresia. Di e con Andrea Camilleri, prodotto da Palomar, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale andato in scena al Teatro Greco di Siracusa l’11 giugno del 2018, con la regia di Roberto Andò.

Un racconto mitico, pensato, scritto e narrato da Andrea Camilleri che “cunta” la storia dell’indovino cieco, le cui vicende attraverso i secoli si intrecciano a quelle dello stesso scrittore.
Quella serata indimenticabile, a cura di Valentina Alferj, diventata poi un film con la regia di Roberto Andò e Stefano Vicario e le musiche dal vivo di Roberto Fabbriciani, proiettato come evento speciale al cinema per soli tre giorni nel novembre del 2018, verrà ora riproposto al pubblico teatrale di tutta Italia, ulteriore eventospeciale dedicato ad uno dei protagonisti della cultura italiana, saggista, sceneggiatore, regista, drammaturgo, scrittore, insignito nel 2003 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi della medaglia di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica.

Ma è soprattutto la grande passione per la recitazione, la regia e la drammaturgia teatrali che hanno fin dall’inizio caratterizzato la formazione e gli interessi dello scrittore, a motivare l’omaggio del 17 luglio prossimo da parte dei Teatri Nazionali, in un momento in cui il teatro necessita di affermare il suo ruolo e la sua funzione culturale, sociale e civile, qui affidati a una delle sue più autorevoli e popolari voci.

Informazioni su orari e luoghi della proiezione sui siti istituzionali di:
Piccolo Teatro di Milano
Teatro Stabile di Torino eMuseo Nazionale del Cinema
Teatro Nazionale di Genova e Fondazione per la Cultura Palazzo Ducale Genova
Emilia Romagna Teatro Fondazione
Teatro della Toscana
Teatro di Roma
Teatro Stabile di Napoli

“L’ ultimo viaggio di Billie”

copertina libro
copertina libro

Una leggenda della musica, ma anche una paladina dei diritti civili che aveva provato sulla sua pelle il dramma della discriminazione razziale. La straordinaria parabola umana e artistica di Billie Holiday ispira L’ultimo viaggio di Billie: racconto per ragazzi dello scrittore e chitarrista Reno Brandoni, con le illustrazioni di Chiara Di Vivona, voce narrante Debora Mancini e tracce audio online, per la collana Curci Young delle Edizioni Curci in collaborazione con Fingerpicking.net.

L’infanzia travagliata, il riscatto attraverso la musica, il coraggio di denunciare i linciaggi contro i neri con una canzone, Strange Fruit, che diventerà l’inno della protesta per i diritti civili di un’intera generazione: tutta la vita di Billie Holiday (Baltimora 1915-New York 1959) è segnata da drammatiche vicende personali e familiari. In queste pagine Reno Brandoni ne rievoca i momenti salienti in modo delicato e toccante, immaginando che sia lei stessa, anziana, a ritrovare i ricordi per confidarli a una bambina che a prima vista sembrerebbe la sua nipotina…

Un ritratto vivo e palpitante anche grazie alle poetiche illustrazioni di Chiara Di Vivona e alle tracce audio online con l’intensa interpretazione del testo dell’attrice Debora Mancini e le musiche originali scritte da Reno Brandoni.