Licia Troisi ospite di Mondofuturo

Licia Troisi
Licia Troisi

M O N D O F U T U R O
incontri di scienza, fantascienza e futurologia
Licia Troisi ospite web del Trieste Science+Fiction Festival
Giovedì 25 giugno alle ore 18 sui canali social del Festival

Continua giovedì 25 giugno alle 18 con la scrittrice Licia Troisi il programma di M O N D O F U T U R O, serie di interviste web organizzata dal Trieste Science+Fiction Festival per parlare del mondo di domani con scienziati, scrittori, filmmakers, artisti visuali, comunicatori ed esperti di new media.
Licia Troisi, autrice di fantasy, astrofisica di formazione, divulgatrice e conduttrice televisiva, dialogherà dalla pagina Facebook del Trieste Science+Fiction Festival con la giornalista Simona Regina del mondo che verrà e del tempo sospeso della quarantena.

Dal lockdown agli scenari distopici e post-apocalittici raccontati dalla science fiction, dal ruolo della fantascienza nella divulgazione scientifica all’impatto che l’emergenza Covid avrà sulla fiction, l’incontro con Licia Troisi mira a esplorare come nei suoi universi narrativi fantasy e fantascienza convivono, ma anche a sollevare alcuni interrogativi improrogabili per l’evoluzione della società, e a riflettere su alcuni cambiamenti necessari per proiettarci nel mondo del futuro. Licia Troisi è l’autrice fantasy italiana più venduta al mondo, grazie allo straordinario successo delle saghe del “Mondo Emerso”, della “Ragazza Drago” e dei “Regni di Nashira”, tutte pubblicate da Mondadori. Laureata con una tesi sulle galassie nane, per la collana Comics&Science di CNR Edizioni ha scritto “La fanciulla e il drago”, storia disegnata da Alessandro Micelli.

M O N D O F U T U R O è un ciclo di incontri di scienza e fantascienza ispirato all’esperienza degli “Incontri di Futurologia” del Festival della Fantascienza. Il progetto, ideato e realizzato da La Cappella Underground e Trieste Science+Fiction Festival, si avvale del patrocinio della SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, di Area Science Park e di EuroScience Open Forum – ESOF2020 Trieste. Gli incontri sono disponibil online in diretta sulla pagina Facebook del TS+FF www.facebook.com/TriesteScienceFiction/ e successivamente sulla pagina Instagram, sul canale YouTube dedicato e in podcast su Spotify.

«La fantascienza è il neorealismo del futuro. Scrivevano così, già sessant’anni fa, alcuni critici dei Cahiers du cinéma, in piena era atomica e agli esordi della corsa allo spazio, ma questa provocatoria affermazione sembra tanto più vera in questi strani giorni che stiamo vivendo, ancora agli inizi del terzo millennio» dichiara Daniele Terzoli, direttore del Trieste Science+Fiction Festival. «Un secolo fa, nei “ruggenti” anni Venti, gli aeroplani e le automobili, il futurismo e le avanguardie, i primi strumenti di telecomunicazione e l’evoluzione del cinematografo, segnavano le tappe del progresso, non solo sul piano tecnologico ma anche e soprattutto nell’immaginario popolare; e la science fiction si affermava ufficialmente come genere a se stante, attraverso i pulp magazine e la nascita della rivista Amazing Stories.Oggi, negli anni Venti del nuovo secolo, dove stiamo andando? Come sta cambiando il nostro mondo, e come si trasformerà nel corso de prossimi anni? Viviamo già in una realtà fantascientifica?». Queste domande sono il filo conduttore degli incontri targati M O N D O F U T U R O.

Gli appuntamenti settimanali di M O N D O F U T U R O proseguiranno con i Manetti Bros., registi tra i più esperti nel cinema di genere in Italia, prossimamente sul grande schermo con “Diabolik”, girato anche a Trieste; Massimo Polidoro, segretario nazionale del CICAP e divulgatore scientifico attualmente in libreria con “Il mondo sottosopra” (Piemme), kit di sopravvivenza alle bufale e fake news; Emilio Cozzi, giornalista e divulgatore di cultura videoludica, eSport, spazio e innovazione tecnologica; Bruce Sterling, scrittore di fantascienza tra i fondatori del movimento Cyberpunk e futurologo, e Jasmina Tešanović, scrittrice, attivista, filmmaker e blogger.

 

Arim, la corsa di Anlaids per prevenire e sconfiggere l’Aids

Arim19
Arim19

L’educazione alla salute, improntata allo sviluppo di una crescente responsabilità nelle relazioni, la consapevolezza dei comportamenti a rischio e le modalità di prevenzione sono alla base del progetto di sensibilizzazione che ARIM-Aids Running in Music persegue ormai da sei anni.

La settima edizione di ARIM, arriva a Milano per la prima volta dopo essere stata ospitata da Monza nelle scorse edizioni: è organizzata da Anlaids Sezione Lombarda, con i patrocini del Comune di Milano (Assessorato Turismo, Sport e Qualità della vita), di Regione Lombardia, della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dell’Università degli Studi di Milano, in partnership con Fast-Track Cities Milano e Fast-Track Cities Bergamo e in collaborazione con tante aziende che si sono mobilitate, non solo per essere presenti ma per dare un segnale concreto del loro impegno sociale.

La sfida podistica, dedicata a runner di tutti i livelli e a nuovi appassionati della corsa, ragazzi e famiglie, si svolgerà il prossimo 20 settembre nel verde spettacolare del Parco Sempione e sarà una sfida non competitiva di 3, 6 e 9 km, con partenza dall’Arena Civica alle 19.30 e con punti di ristoro previsti ogni chilometro.

La particolarità assoluta di questa edizione di ARIM è la possibilità per ogni runner di correre in avanti, sostenendo la ricerca ma anche indietro, al contrario, perché più la ricerca progredisce più l’HIV potrà regredire. Tutti avanti per la ricerca o indietro contro il virus.

È un’importante iniziativa che sostiene, grazie alle iscrizioni alla corsa, le attività di ricerca e cura del nuovo Reparto di Malattie Infettive della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico: oltre a rendere disponibili terapie specifiche ed efficaci, l’obiettivo di tutti i soggetti coinvolti è migliorare la qualità della vita dei pazienti e aumentare il loro benessere per vivere più a lungo.

Non solo sostegno, ma anche informazione: circa 4000 persone in Italia ogni anno scoprono di aver contratto l’infezione HIV e per molte di queste la diagnosi è tardiva, quando il virus ha già indebolito il sistema immunitario e iniziano a presentarsi le manifestazioni dell’AIDS.

Questi dati fanno capire quanto sia importante mantenere ancora alta l’attenzione nei confronti di una malattia che, se conosciuta nelle sue modalità di acquisizione e presentazione, può essere prevenuta o comunque tenuta sotto controllo con terapie efficaci.

Il Villaggio ARIM, allestito all’Arena Civica, sarà aperto dalle 16.00 per tutti coloro che non si sono iscritti online su www.aidsrunninginmusic.com e che potranno ritirare in loco i pettorali; alle 19.30 prenderà il via la corsa non competitiva, a cui seguiranno alle 20.45 riconoscimenti e premiazioni. La giornata si concluderà con un Silent Disco Party dalle 22.00.

Convegno Labozeta: il nuovo Rinascimento parte dalla Scienza

Prof.Luigi Campanella - Labozeta
Prof.Luigi Campanella – Labozeta

“La scienza ha consentito di superare la crisi del periodo post bellico, promuovendo con le sue ricerche lo sviluppo industriale. L’Italia in dieci anni è passata da Paese povero e, affidato a piani di sostegno americani, all’oscar della moneta europea asseganta alla lira. In definitiva, il boom economico legato ad un rapido miglioramento della qualità della vita nasce dalla scienza e dalla ricerca”.

E’ quanto afferma il Professor Luigi Campanella, coordinatore scientfico di Labozeta Spa, sui temi che verranno affrontati nel prossimo Convegno all’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” che si terrà il prossimo 15 febbraio 2018 dal titolo: “Sicurezza e sostenibilità nell’economia circolare. Le tecnologie dell’Industria 4.0 e management dell’Open Innovation per il laboratorio d’eccellenza”.

“L’aspirazione ad una qualità della vita migliore, intendendo con essa dopo la recessione in tempo di guerra, l’accesso ai servizi fondamentali e ai primi optional, ha fatto dimenticare valori altrettanto e, forse, più importanti di quelli economici, quali l’ambiente, la salute e la sicurezza.

Ecco che la scienza – continua Campanella – ha dovuto cambiare connotati e trasformarsi in garante rispetto a questi valori dimenticati. Lo sviluppo del Web, l’innovazione tecnologica, lo spirito sociale progressivamente crescente hanno agevolato questo nuovo ruolo”.

“Oggi con Industria 4.0 e con Web 3.0 – conclude il coordinatore scientifico – si sono saldati due processi fondamentali per quello che possiamo chiamare il “nuovo Rinascimento della Scienza”, che vuole mettere l’uomo al centro delle innovazioni e dello sviluppo con i suoi diritti e le sue esigenze.

Con Industria 4.0 il processo di partecipazione e condivisione delle conoscenze riceve una spinta significativa, con il web 3.0 è la singola unità che in un sistema a rete cerca e può trovare il riconoscimento del proprio diritto a quella partecipazione e a quella condivisione”.

Buon compleanno Toti, da sabato 5 a martedì 8 dicembre

sottomarino-toti

Era il 7 dicembre 2005 quando il sottomarino Enrico Toti, arrivato al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia con un memorabile trasporto, aprì ufficialmente il suo scafo ai visitatori. Dieci anni dopo, il Museo festeggia l’importante anniversario con un lungo weekend di attività ed eventi speciali, da sabato 5 a martedì 8 dicembre. Lunedì 7 e martedì 8 dicembre, dalle ore 11 alle ore 16, sarà possibile salire gratuitamente a bordo dell’Enrico Toti (fino a esaurimento dei posti disponibili).

Lunedì e martedì i visitatori potranno anche provare in anteprima la Toti Submarine VR Experience, l’applicazione gratuita per smartphone che permette di salire virtualmente a bordo del sottomarino per visitarlo o per interagire all’interno di una storia ambientata ai tempi delle sue missioni. Inserendo il proprio smartphone in un visore cardboard realizzato appositamente dal Museo, ci si immergerà in un mondo tridimensionale stereoscopico costruito con immagini ed effetti sonori reali. Il visore cardboard sarà anche acquistabile a partire dal 7 dicembre presso MUST Shop, il bookshop del Museo.

Da sabato 5 a martedì 8 i bambini da 8 anni in su e gli adulti potranno partecipare a un’attività interattiva in cui conoscere e provare come funzionano il sonar e il periscopio, gli strumenti più famosi di un sottomarino. I bambini a partire da 3 anni potranno giocare a Memory con le carte del Toti e inventare con un disegno un’avventura per il piccolo Toti-Toti.

Lunedì 7 alcuni sommergibilisti che hanno navigato a bordo del Toti racconteranno la loro esperienza in un incontro con i visitatori. Durante i quattro giorni nel padiglione Aeronavale saranno proiettate immagini e video storici del sottomarino.

Sabato 7 e martedì 8 i radioamatori dell’Associazione Radioamatori Italiani si metteranno in collegamento radio con altre stazioni presenti presso altre navi o battelli musealizzati. A partire da sabato 5 dicembre e fino al 6 gennaio, MUSTshop proporrà come idee regalo, oltre al cardboard, la linea di gadget e prodotti Museum creation ispirati al Toti.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci Dove siamo: Ingresso Via San Vittore 21 – 20123 Milano Orario Invernale: da martedì a venerdì 9.30-17 | sabato e festivi 9.30-18.30. Biglietti d’ingresso intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per giovani sotto i 25 anni; adulti accompagnatori (max 2 persone) dei minori di 14 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione. Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni

Visite guidate al sottomarino Enrico Toti Non è possibile acquistare il biglietto per la visita guidata all’interno del sottomarino Enrico Toti  separatamente da quello del Museo. Il costo è di 8 € + il biglietto del Museo (+ 2€ per prenotazioni anticipate). Info e prenotazioni: tel.02.48555330, attivo il martedì e il venerdì dalle 13.30 alle 16.30, o via email all’indirizzo infototi@museoscienza.it Simulatore virtuale di volo in elicottero Il costo è di 8 € + il biglietto del Museo. La prenotazione e l’acquisto del biglietto avvengono il giorno stesso alla biglietteria (fino a esaurimento dei posti disponibili). www.museoscienza.org | info@museoscienza.it | T 02 48 555 1

 

Teatro Scienza 2012

Da Vita di Galileo di Strehler a Infinities di Ronconi, fino al progetto “Teatro Scienza” che da quattro anni la Fondazione Tronchetti Provera promuove in collaborazione con il Piccolo Teatro, Scienza Under 18, l’Università degli Studi di Milano e il Politecnico. L’attenzione per il tema scientifico, per le sue potenzialità teatrali, per la sua comunicazione al pubblico giovane e meno giovane, è un filo rosso che si dipana lungo la storia del Piccolo e che si riannoda nel week end del 23-25 marzo 2012.

Da venerdì a domenica il Piccolo torna ad aprire le porte al pubblico con due spettacoli teatrali e una serie di iniziative per studenti e docenti accomunate dall’unico scopo di incuriosire e appassionare intorno al tema della scienza. Nella Scatola Magica del Teatro Strehler, da venerdì 23 a domenica 25 marzo, Flavio Albanese racconta ai ragazzi “Il volo di Leonardo”: nei panni dell’allievo Zoroastro, ricorda il proprio apprendistato e l’ ultimo esperimento con “il grande nibbio”, la macchina per volare, una delle sue più ardite invenzioni. Attraverso gli occhi di un giovane altri giovani conosceranno da vicino l’umanità di un genio poliedrico e originalissimo, simbolo del nostro Rinascimento. Protagonista assoluta è la curiosità, l’inquieta tensione dell’uomo verso la scoperta, l’incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

Da giovedì 22 marzo fino a domenica al Teatro Studio Expo sarà poi in scena Alice 2.0 nel Paese dell’Energia, frutto della collaborazione tra il Piccolo e l’Università degli Studi di Milano. La scienza si fa spettacolo e tre fisici, docenti universitari, per l’occasione diventano attori e raccontano lo straordinario mondo delle energie rinnovabile. Come nelle Avventure di Alice nel paese delle Meraviglie, il pubblico precipiterà senza possibilità di scampo e uscirà dall’esperienza solo attraverso una trasformazione irreversibile.

Sabato 24 marzo, poi, alle ore 16.30 si terrà nella Scatola Magica del Piccolo Teatro Strehler un workshop per docenti sul tema “Teatro e Scienza a scuola”: un’ esplorazione e un approfondimento dei temi della scienza e della sua comunicazione attraverso le forme e i linguaggi teatrali, condotto insieme a registi e attori e realizzato da Scienza under 18 in collaborazione con il Piccolo Teatro e l’Università degli Studi di Milano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CALENDARIO

 

Venerdì 23 marzo 2012 – STUDENTI A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 9.45

Il Volo di Leonardo
scritto, diretto e interpretato da Flavio Albanese
una produzione Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa
in collaborazione con Fondazione Silvio Tronchetti Provera
nell’ambito del progetto TS Teatro Scienza

 

Piccolo Teatro Studio, ore 10.30

Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
di e con Marina Carpineti, Marco Giliberti e Nicola Ludwig
regia Emiliano Bronzino

Una produzione Piccolo Teatro di Milano in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano
nell’ambito del progetto TS Teatro Scienza

Sabato 24 marzo 2012 – DOCENTI A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 15.00
Il Volo di Leonardo

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 16.30
Workshop per docenti: Teatro e Scienza a scuola
organizzato da Scienza under 18
in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano e Università degli Studi di Milano

Piccolo Teatro Studio, ore 19.30
Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
 

Domenica 25 marzo – FAMIGLIE A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 11.30
Il Volo di Leonardo
 
Piccolo Teatro Studio, ore 16.00
Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
di e con Marina Carpineti, Marco Giliberti e Nicola Ludwig
regia Emiliano Bronzino

 

 

Prezzi: posto unico 10 euro per tutti gli spettacoli

 

Informazioni e prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org

 

Interviste, news, scene dello spettacolo, approfondimenti su www.piccoloteatro.tv

 

 

Milano, 9 marzo 2012