Fili D’Erba, il ritorno della Rock Band

Fili-copertina-LP
Fili-copertina-LP

Fili D’Erba

Il ritorno della Rock Band “2020 Still Rollin, Still Rockin”

Il nuovo Cd e la ristampa del vinile originale

Dal 12 giugno disponibile in tutti i digital store e in vendita sul sito www.onsale-music.com

Da venerdì 12 giugno disponibile in tutti i digital store “2020 Still Rollin’, Still Rockin” (Etichetta Cut Records di Elettroformati – Edizioni Musicali), il nuovo CD della rock band Fili D’Erba.

A quasi 50 anni dalla pubblicazione del loro LP con Warner Chappell, in occasione della ristampa,in vinile 180 grammi,per “Amatori” e collezionisti del Long Playing originale,in vendita sul sito www.onsale-music.com, i Fili d’erba hanno avuto la curiosità di riascoltare le tracce originali, registrate all’epoca con le piste analogiche. Dall’ascolto di quei brani è nata la voglia di dare nuova vita a quelle canzoni, con un lavoro di masterizzazione e postproduzione, con i mezzi tecnici attuali, ma senza modificare assolutamente il sound e lo spirito del tempo.

Il filo conduttore di “2020 Still Rollin’, Still Rockin” è dato dalle sonorità strumentali tipiche degli anni ’70, in primo piano l’organo Hammond, dalla voce di Frank, graffiante nel rock duro ed espressiva nelle ballate e dai suoi testi, scritti nativi in inglese (ad eccezione di qualcuno adattata in Italiano da A. Gentile, per volere della Warner Chappell) che descrivono esperienze di vita vissuta negli anni ’60 in Canada, prima del ritorno in Italia.

«Abbiamo avuto il privilegio di essere giovani nei 15 anni che hanno cambiato musicalmente il mondo. Quello che è successo nella musica rock dal 1965 al 1979 non ha eguali in altre epoche», commenta Frank Del Giudice e Paolo Moderato, fondatori dei fili d’erba.

Questa la tracklist di 2020 Still Rollin’, Still Rockin: “V.I.P.” (F. Del Giudice), “Sono un po’ ubriaco questa sera” (R. Pareti), “I Want You Back” (F. Del Giudice), “Confusion” (F. Del Giudice – A. Gentile), “City Street’s” – Original Version Uomo Vero (F. Del Giudice), “Sweet Mary” (F. Del Giudice), “Uomo, tu non sei libero” (F. Del Giudice – A. Gentile), “Wait Until Tomorrow” ( F. Del Giudice ), “Il cieco” (Jo’s Lament) – (R.Vecchioni – R. Pareti – R. Stewart), “Santo Joe” (R.Pareti – J. Wiseman), “That’s my life” (F. Del Giudice – J. Lovett).

La rock band dei Fili D’erba nasce nel 1971 dall’ incontro di 4 musicisti che sentivano l’esigenza di un salto di qualità rispetto ai loro gruppi precedenti.

Frank Del Giudice, suona il basso e canta, si forma in Canada, nel Greenwich Village di Toronto, dove si fanno le ossa tanti musicisti famosi come Neil Young, Gli Steppenwolf, The Band, suona per un breve periodo con David Claynton Thomas, il mitico cantante di “Spinning Wheel” dei Blood Sweet and Tears – formando poi un suo gruppo chiamato “The Fiends”.

Incide il suo primo 45 dal titolo: I’ll Be Here and By My Side .Il quartetto era formato da John Lovett (chitarra) ,Silvio De Simone (batteria), Jimmy Morgan Lead (chitarra). Poi nell’estate del 1969 rientra in Italia per nuove esperienze musicali .

Luigi “ Ino” Liguori, suona la chitarra, cresce in una famiglia di musicisti: il padre batterista, zio di Gegè di Giacomo, batterista e cantante di Carosone, il fratello Gaetano creativo e pianista Jazz.

Paolo Moderato, suona l’organo e il piano, studia musica classica, soprattutto Bach, ma quando arriva il beat l’attrazione del “Complesso” diventa troppo forte. Si fa anticipare (di due anni) dalla famiglia il regalo di maturità e acquista il primo “Organo Elettronico”.

Dopo poco l’esperienza del complesso studentesco la cantina diventa troppo stretta, anche l’esperienza di accompagnare un cantante di colore, pur avvicinandolo al mondo della musica professionistica, non è sufficiente.

Jean Pierre Olivas, suona la batteria con l’ Orchestra di Perez Prado, da cui impara il “mestiere” e il gusto delle percussioni della musica “caraibica”. E’ prematuramente scomparso nel 2004 in un incidente stradale.

Dopo anni di esperienze musicali – suonando in varie regioni d’Italia in tantissimi locali a volte aprendo gli spettacoli dei Pooh, Dick Dick, Nomadi, Delirium e altri ancora.

All’inizio del 1972 la direttrice Dott.ssa Dina Piattoli li convoca nel suo ufficio per proporre al gruppo di fare un paio di provini per un 45 Giri, in pochi giorni divenuto un LP pubblicato da Davide Matalon della DUCALE Dischi con Edizioni Warner Chappell.

Ed eccoci ai giorni nostri. Frank e Paolo hanno mantenuto viva la loro voglia profonda di amicizia e condivisione di esperienze, continuando a suonare insieme fino all’idea di proporre la loro musica in una nuova veste del loro album in un cd. Il 12 giugno pubblicano “2020 Still Rollin’, Still Rockin” (Etichetta Cut Records di Elettroformati – Edizioni Musicali), il nuovo CD e la ristampa del vinile originale, entrambi in vendita sul sito www.onsale-music.com

http://www.filiderba.info/

 

“Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato”

locandina
locandina

Aprono ufficialmente da oggi le prevendite di “Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato”, in arrivo nelle sale cinematografiche il 17, 18 e 19 febbraio (elenco sale su www.nexodigital.it).

Lo storico filmato del concerto di Fabrizio De André con la PFM, recentemente ritrovato dopo essere stato custodito per oltre 40 anni dal regista Piero Frattari che partecipò alla realizzazione delle riprese, diventerà un docufilm diretto da Walter Veltroni, dedicato a quella indimenticabile pagina della storia della musica italiana.

Dopo un lungo periodo di ricerca con il supporto di Franz Di Cioccio, il nastro che si credeva perduto per sempre è stato rintracciato e grazie al regista Piero Frattari, che lo ha salvato e conservato nel corso dei decenni, è stato recentemente possibile restaurarlo.

Il docufilm ricostruirà quell’epoca indimenticabile che ha segnato un momento storico – l’irripetibile sodalizio artistico tra uno dei più grandi artisti italiani di sempre e la rock band italiana più conosciuta al mondo – partendo soprattutto dalla ritrovata registrazione video completa del concerto di Genova del 3 gennaio 1979, un documento veramente straordinario visto che si tratta delle uniche immagini di quell’incredibile tournée.

Il docufilm di Sony Music, “Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato”, sarà distribuito al cinema da Nexo Digital solo per tre giorni, il 17, 18 e 19 febbraio (elenco sale su www.nexodigital.it), con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Rockol.it, Onstage.

Gavin James in Italia a Giugno

saarloos special guest
saarloos special guest

GAVIN JAMES, già tra gli artisti più amati d’Irlanda, arriva per la prima volta in Italia con una data imperdibile l’11 giugno al Santeria Social Club di Milano.

Classe 1991, nato e cresciuto a Dublino in una famiglia di musicisti, GAVIN JAMES manifesta la sua passione per la musica già all’età di 8 anni, quando comincia a scrivere i suoi primi testi. Successivamente forma la sua prima rock band, finché inizia ad ottenere successo da solista.

Nel 2015 pubblica il suo primo album “Bitter Pill” – omaggio ad Alanis Morissette – certificato disco di Platino in Irlanda. Con l’omonimo brano vince il “Choice Music Prize” premio per il miglior singolo del 2015 e, grazie al grandioso successo, nello stesso anno, viene invitato ad aprire i tour di Ed Sheeran e Sam Smith.
Nel 2016 ha intrapreso il suo primo tour, ottenendo quattro date sold out nelle città di Londra, Amsterdam, Dublino e Los Angeles. Nello stesso anno, GAVIN JAMES vince il premio “Breaking Artist” al Music Business Worldwide A&R Awards e pubblica “Winter Songs”, una raccolta di 6 brani natalizi che include classici come “Fairytale of New York”, “Driving Home for Christmas” e “White Christmas”.

GAVIN JAMES è un sostenitore dell’anti-bullismo nelle scuole. Infatti nell’ottobre dell’anno scorso, si è esibito al Diana Award per il 17esimo anniversario del programma dell’anti-bullismo a Londra: per l’artista irlandese è un argomento molto delicato e di valore, tanto che nella canzone “22” viene racchiusa la sua esperienza da giovane.

L’11 giugno sarà una data molto attesa e un’occasione unica per vedere da vicino il talentuoso GAVIN JAMES a Milano.

Special guest i Saarloos, il nuovo duo irlandese formato da Brian McGovern e Craig Gallagher, cantautori acclamati dalla critica, il cui successo ha già permesso loro di raggiungere 4 milioni di stream su Spotify. Oltre a Gavin James, i Saarloos hanno avuto l’onore di accompagnare sul palco artisti del calibro di The Coronas, Daniel Bedingfield, Picture This e Bon Jovi. I loro live li hanno portati a girare tutta l’Europa, dove hanno collezionato sold out ad Amsterdam, Rotterdam e Dublino.

From The Ashes

FTH-CELEBRATE
FTH-CELEBRATE

I From the Ashes sono un’alternative rock band nata a Roma nel 2012 dall’unione di musicisti provenienti da realtà underground quali Me for rent, Dirtynova, Fleven e Sweetsick.

Il sound dei From the Ashes spazia dal progressive rock al dream pop e al momento sono in lavorazione ad un concept album che verrà pubblicato nel 2016 ed è stato presentato il 13 settembre 2015 live all’Auditorium Parco della Musica a Roma.

Nella primavera del 2015 il cantante Marco De VIncentiis partecipa al programma televisivo “The Voice of Italy” nel team Pelù.

Sono in uscita 3 Videoclip della band, girati con il regista Mauro Meconi.

Marco De Vincentiis: voce
Andrea Colitto: chitarra
Carlo Buttinelli: chitarra + synth
Gianluca Terrinoni: batteria

https://www.facebook.com/FromTheAshesOfficialPage

https://www.facebook.com/marcodevincentiisofficialpage?fref=ts

http://www.thevoiceofitaly.rai.it/talenti/marco-de-vincentiis/

– Link video Live

https://www.youtube.com/watch?v=4aKGsT-3jM8

https://www.youtube.com/watch?v=gw1n85UhTp4

https://www.youtube.com/watch?v=qpAq57JiJqs

https://www.youtube.com/watch?v=4xtoenMf340

https://www.youtube.com/watch?v=diS90PQ2Q3U

Giuda: 4 Date nel Regno Unito

GIUDA2015

Confermate 4 date in Gran Bretagna per i Giuda, la rock band romana attualmente in tour in Italia e a breve nel resto d’Europa con il suo “Speaks Evil Tour 2015-2016″, intitolato all’omonimo album uscito il 20 novembre scorso e presentato dal vivo in due concerti a Roma e Londra.

 Il tour nel Regno Unito parte dall’Underworld di Londra il 4 maggio e prosegue il 5 a Nottingham, il 6 a Leeds e il 7 a Glasgow. I 4 concerti si aggiungono ai 35 annunciati finora, che dall’uscita dell’album e fino a maggio portano i Giuda dal vivo in tutta Europa, dopo l’Italia in Austria, Germania, Danimarca, Spagna, Portogallo, Francia, Svizzera, Belgio e Olanda, in club di varie dimensioni e in alcuni festival rock.

 Nel frattempo i Giuda, ovvero Lorenzo Moretti (guitar/vocals), Ntendarere “Tenda” Damas (lead vocals), Michele Malagnini (guitar), Danilo Valeri (bass) e Daniele Tarea (drums), sono confermati anche nella line up del Punkrock Bowling Festival in USA con 3 concerti, il 28 e 29 maggio a Las Vegas e l’11 giugno a Asbury Park in New Jersey. A breve sarà reso noto tutto il calendario del tour americano, che si terrà nello stesso periodo.

 “Speaks Evil” è la terza prova dei Giuda, dopo “Racey Roller” del 2011 e “Let’s Do It Again” del 2013, il primo con la svedese Burning Heart che lo ha pubblicato in Italia, Europa, Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada. Anticipato dal singolo “Roll The Balls” (qui il video https://www.youtube.com/watch?v=xUL8BwkOS0Y ) è disponibile su cd, vinile e in formato digitale su Itunes al link http://bit.ly/SpeaksEvil_GiudaITN

 Nato dall’esperienza degli oltre 200 concerti tenuti negli ultimi 2 anni, “Speaks Evil” è il succo di ciò che i Giuda sono ora: una rock’n’roll band che ha messo perfettamente a fuoco il suono che è il suo marchio di fabbrica inconfondibile, con l’odore del live che si respira in studio, ma che si comprende appieno solamente quando si partecipa ad un loro show.

Canali ufficiali:

Sito: giuda.net
FB: http://bit.ly/FB_giuda
Twitter: @giuda

YouTube: TheGiudaBand

Shop-on-line:http://giuda.bigcartel.com