Trenord: test per prenotare viaggi in treno

App Trenord
App Trenord

Per evitare affollamenti a bordo dei treni a più alta domanda e assicurare il distanziamento secondo le prescrizioni sanitarie in vigore, nei week end di luglio e agosto Trenord avvia il test per la prenotazione dei viaggi. La sperimentazione si svolgerà su un campione di 8 corse, 4 sulla Milano-Tirano e 4 sulla Milano Cadorna-Como Lago, di solito particolarmente affollate.

Ai clienti che intendono recarsi in Valtellina o sul Lago di Como, utilizzando gli 8 treni-test, Trenord chiede di prenotare (gratuitamente) la presenza a bordo. La prenotazione del treno può avvenire direttamente dallo store on line dell’App, o anche senza l’acquisto del biglietto, se il cliente l’avesse già comprato altrove.

L’evoluzione di questa piattaforma innovativa, realizzata per Trenord da Mia-Platform, è iniziata durante le settimane del lockdown, con l’obiettivo di dotare il trasporto ferroviario regionale di un sistema evoluto di contingentamento dei flussi a bordo dei treni. Questa nuova funzionalità permette di prenotare il treno anche agli abbonati che sono, appunto, già dotati di titolo di viaggio. Ricordarsi di prenotare il proprio viaggio è innanzitutto un gesto di collaborazione e responsabilità nel rispetto di tutti.

Il sistema regola il numero di posti, fino a esaurimento, a seconda della capienza del treno e invia al cliente un coupon digitale che certifica l’avvenuta prelazione della corsa. L’aggiornamento dell’App Trenord è disponibile su App Store e Google Play.

Finché sulla corsa non si sarà raggiunta la massima capienza consentita, si potrà “prenotare” il viaggio in un click, fino alla partenza del treno. Il personale di bordo potrà controllare, oltre al titolo di viaggio, anche l’effettiva prenotazione.

Le 8 corse selezionate per la sperimentazione sono:

Linea Milano Centrale-Tirano
Treno 2554 (Milano Centrale 8.20-Tirano 10.52)
Treno 2558 (Milano Centrale 10.20-Tirano 12.52)
Treno 2573 (Tirano 16.08-Milano Centrale 18.40)
Treno 2577 (Tirano 18.08-Milano Centrale 20.40)

Linea Milano Cadorna-Como Lago
Treno 125 (Milano Cadorna 9.00-Como Lago 9.55)
Treno 149 (Milano Cadorna 14.43-Como Lago 15.44
Treno 168 (Como Lago 17.46-Milano Cadorna 18.47)
Treno 3172 (Como Lago 18.35-Milano Cadorna 19.30)

Trattandosi di corse del servizio ferroviario regionale, la prenotazione non corrisponderà a uno specifico posto, bensì alla corsa. La prenotazione sulle 8 corse – verificata dal personale di bordo – sarà obbligatoria; tuttavia nella prima fase del test, sarà ammessa la salita anche di viaggiatori senza prenotazione, secondo i limiti di capienza definiti dalle Autorità nell’ambito dell’emergenza Covid-19. Alcuni assistenti a bordo del treno inviteranno i clienti sprovvisti di prenotazione a scaricare l’app e a effettuare la procedura.

Qualora, invece, tutti i posti risultassero assegnati prima della partenza del treno, verranno ammessi a bordo solo i clienti in possesso di prenotazione, nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie sul distanziamento.

Maggiori informazioni sono disponibili sull’App Trenord e sul sito trenord.it al seguente link: http://www.trenord.it/it/viaggia-sicuro/prenotazione.aspx

Musica Nuda

Ferruccio Spinetti - Petra Magoni
Ferruccio Spinetti – Petra Magoni

Sarà Musica Nuda con Petra Magoni e Ferruccio Spinetti e la partecipazione speciale di Frida Bollani Magoni a riaprire la musica live ad Ad Arezzo post Covid Venerdì 19 giugno alle ore 21.15 nell’ambito della Rassegna “Preludio d’estate” in piazza San Domenico, una delle più belle piazze della toscana con la sua chiesa con il famoso crocefisso di Cimabue.

Il concerto organizzato dal comune di Arezzo, la fondazione Guido d’Arezzo, la partecipazione del Calcit e la direzione artistica della fondazione Arezzowave Italia è il primo nella città toscana e uno dei primi in assoluto post Covid, a riportare in scena nomi famosi della musica italiana.

La serata è dedicata a tutti gli operatori del sistema sanitario della provincia di Arezzo e avrà uno scopo benefico: il ricavato dell’evento verrà infatti devoluto al progetto del Calcit SCUDO-cure domiciliari oncologiche.

L’ingresso con biglietto ad offerta pro Calcit avverrà con prenotazione visti i posti ridotti (160 posto distanziati a 2mt uno dall’altro) e seguirà tutte le procedure previste dalle normative vigenti .
Petra Magoni e Ferruccio Spinetti sono la coppia della musica italiana con maggior numero di concerti in Italia e all’estero.

I loro spettacoli sono apprezzati da moltissimi fan per la voce affascinante di Petra e il virtuosismo di Ferruccio con il suo magico contrabbasso. Musica Nuda su YouTube supera il milione di visualizzazioni tra rivisitazioni di pezzi storici della musica di tutti i tempi e brani inediti.

Al concerto di venerdì 19 giugno si aggiunge alla coppia per la prima volta ufficiale (come spesso è avvenuto in passato per le proposte di Arezzowave), il talento e la grazia al pianoforte della giovanissima figlia di Petra Magoni e Stefano Bollani: Frida Bollani Magoni.
La serata è resa possibile anche grazie al sostegno del Centro Chirurgico Toscano, Union B.I.O, pasta Fabianelli e Ecologia Falcinelli.

Le prenotazioni obbligatorie potranno essere effettuate:
• telefonando alla fondazione Guido d’Arezzo allo 0575356203 oppure al 3312289744
• scrivendo a mailto:info@calcitarezzo.it
• via whatsapp al 3287254025 cui seguirà risposta immediata per info su acquisto .
Ad Arezzo La musica riparte !

“Il Lungomare di Milano”

mcu
mcu

Al via da oggi “IL LUNGOMARE DI MILANO”, la programmazione culturale estiva di MARE CULTURALE URBANO, il centro di produzione artistica in via G. Gabetti 15 a Milano, che dopo tre mesi di chiusura forzata dovuta all’emergenza sanitaria torna con un calendario ricco di eventi, tra sabbia, ombrelloni, sdraio e tanto altro!

Gli eventi si terranno nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento. Saranno previsti solo posti a sedere (circa 70 sdraio) con servizio al tavolo o in spiaggia e un doppio spettacolo (eccetto i dj set) in relazione ai turni di prenotazione: il primo tra le ore 19.30 e le 20.30, il secondo tra le ore 21.30 e le 22.30. L’ingresso ad ogni evento è gratuito e la prenotazione è fortemente consigliata.

Le proiezioni dei film per la rassegna Cinema all’aperto in cuffia si terranno in Piazza Cenni di Cambiamento.

Stasera, lunedì 15 giugno, a partire dalle ore 19.30, inaugurazione della stagione con il Dj set che non si balla di LUCA DE GENNARO, conduttore radiofonico, dirigente di VH1, giornalista, sovrintendente della strategia musicale di MTV, disk-jockey e presenza stabile da anni di Mare Culturale Urbano.

Domani, martedì 16 giugno, alle ore 19.30 Serata Poetry con ANTONIO AMEDEUS PINNETTI  e a partire dalle ore 21.30 il primo evento che segna la collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, con la proiezione in diretta dal Chiostro Nina Venchi dello spettacolo “STORIE” con Stefano Massini, accompagnato al pianoforte da Paolo Jannacci.

Mercoledì 17 giugno, alle ore 19.30, appuntamento con MIRKO FAIT QUARTET per la rassegna Cernusco Jazz a Mare, in collaborazione con Cernusco Jazz Festival. A partire dalle ore 21.45, cinema all’aperto in cuffia con la proiezione di “JOKER” di Todd Phillips (vos).

Giovedì 18 giugno, alle ore 19.30, Raster Acustico con VINCENZO PARISI e SANDRA VESELEY: lui pianista e compositore, lei cantante e musicista svizzera, insieme porteranno in cascina musica a metà tra il rock e la classica. Dalle ore 21.45, cinema all’aperto con la proiezione di “FAVOLACCE” di Damiano D’Innocenzo e Fabio D’Innocenzo.

Venerdì 19 giugno, alle ore 19.30, il Karaoke condiviso da Crociera con Ariele Frizzante e Elton Novara. La migliore e la “peggiore” musica estiva dagli anni ‘50 a oggi da cantare tutti insieme direttamente dalle sdraio. Le canzoni saranno intervallate da macarena e balli di gruppo sul posto. A partire dalle 21.45, cinema all’aperto con la proiezione DI “DOPPIO SOSPETTO” di Olivier Masset-Depasse.

Sabato 20 giugno, alle ore 19.30, primo appuntamento con Lungomare Paradiso, a cura di Discoteca Paradiso: una festa che celebra la discoteca stessa come luogo d’incontro e d’amore, come esperienza musicale e visiva. La selezione musicale va dai Disclosure a Peggy Gou, passando per Ornella Vanoni e i Daft Punk. Dalle 21.30 cinema all’aperto con “SONIC” di Jeff Fowler.

Infine domenica 21 giugno, Mare aderirà all’iniziativa 21 giugno Festa #SenzaMusica, la protesta lanciata sui social da “La musica che gira” che coinvolge manager, produttori, artisti, tecnici, promoter, etichette discografiche, agenzie di booking, proprietari di live club e uffici stampa, per chiedere al Parlamento di prendere in esame gli emendamenti del settore musica nel decreto rilancio, ad oggi ignorati.
A partire dalle ore 21.45, cinema all’aperto in cuffia con “PICCOLE DONNE” di Greta Gerwig.

La programmazione completa de “Il Lungomare di Milano” è disponibile sul sito di Mare Culturale Urbano www.maremilano.org

Buon compleanno Leonardo – Al Teatro di Vinci, le Celebrazioni Leonardiane

 

Massimiliano Finazzer Flory (Leonardo)
Massimiliano Finazzer Flory (Leonardo)

Sarà un artista di grande levatura e vero divulgatore di cultura a dare il via alle Celebrazioni Leonardiane a Vinci. Per l’occasione, l’attore e regista Massimiliano Finazzer Flory porterà in scena, nel giorno del compleanno del Genio, l’intervista impossibile a Leonardo da Vinci.

“Essere Leonardo”, questo il titolo dello spettacolo che ha già spopolato in mezzo mondo, da New York a San Pietroburgo passando per Parigi e Bruxelles, e che ricomincia la tournée mondiale proprio da Vinci. Lo spettacolo avrà luogo nel Teatro di Vinci il 15 aprile, con un prologo al mattino dedicato agli studenti e la pièce serale aperta a tutta la cittadinanza dove si preannuncia un tutto esaurito.

In platea saranno presenti i più grandi studiosi del mondo tra i quali segnaliamo Carlo Pedretti e Maria Teresa Fiorio. Da Vinci, l’intervista proseguirà il suo viaggio e sarà ancora rappresentata nei teatri più prestigiosi, ripassando da San Pietroburgo, Bruxelles, New York e chiudendo a Parigi e Amboise. E Vinci sarà protagonista ovunque, sempre per mano di Massimiliano Finazzer Flory.

“Stiamo lavorando da mesi all’operazione – hanno affermato il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, e l’assessore alla Cultura, Paolo Santini – E abbiamo voluto fortemente che Finazzer Flory potesse portare in scena a Vinci il suo straordinario spettacolo. Abbiamo chiuso l’accordo nei giorni scorsi e siamo molto soddisfatti di poter aprire le Celebrazioni Leonardiane 2016 con questo evento. Abbiamo voluto che uno dei due spettacoli fosse dedicato alle scuole, e uno a tutti. Nello stesso tempo, abbiamo scelto di garantire l’ingresso libero e gratuito”.

Per la prenotazione (obbligatoria) dei posti contattare il Comune di Vinci, telefonando allo 0571 933223.

La tre giorni di iniziative per le Celebrazioni prevede l’anteprima in compagnia del direttore del Museo Ideale Leonardo Da Vinci, Alessandro Vezzosi che, insieme alla presidente dell’Associazione Internazionale Leonardo Da Vinci, Agnese Sabato, proporrà un’interessante conferenza sulle “Attualità Leonardiane 2016”.

Nel corso di “Leonardo vive”, questo il titolo dell’evento in programma giovedì 14 aprile alle 21 presso il Teatro di Vinci, ci sarà spazio per molte sorprendenti rivelazioni sul Genio vinciano. Gli argomenti delle “notizie inedite e riscoperte” intorno a Leonardo riguardano molteplici ricerche e documenti, memorie e presenze, in varie città e paesi.

Infine, da non perdere l’importante appuntamento di sabato 16 aprile alle 10.30 sempre al Teatro di Vinci, con la Cinquantaseiesima Lettura Vinciana, a cura di Maria Teresa Fiorio. “…promette finirla per tuto settembre – Leonardo nella Sala dell’Asse” racchiude un testo in cui Leonardo spiega come rappresentare un albero in rapporto alla direzione della luce e come rendere la differenza tra i rami in ombra e le foglie illuminate dal sole.

Il foglio è databile agli anni tra il 1498 e il 1502 ed è perciò possibile leggerlo in parallelo a quella grande e sfortunata impresa decorativa che è l’intervento leonardiano nella Sala delle Asse. Concluso il Cenacolo nel 1498, Leonardo si accingeva ad affrontare un nuovo e non meno impegnativo progetto: la vastissima sala della torre nord del Castello Sforzesco doveva accogliere una decorazione che, annullando lo schermo delle pareti, avrebbe illusionisticamente trasformato l’interno in un esterno.