Festa della Musica di Brescia 2018

Festa della musica di brescia
Festa della musica di brescia

Si avvicina la data del 23 giugno e con essa comincia a delinearsi in in tutti i suoi aspetti la Festa della Musica di Brescia 2018, l’evento organizzato dalla Associazione Festa della Musica di Brescia.

Sono state 490 le iscrizioni a questa edizione (il 20% circa di tutti gli iscritti a tutte le Feste della Musica italiane), fra musicisti bresciani e da fuori la provincia, per un totale di quasi 3000 musicisti coinvolti, cifra record che conferma come la Festa della Musica di Brescia sia anche quest’anno la Festa della Musica più grande d’Italia.

L’enorme massa sonante di formazioni pop, rock, metal, reggae, elettroniche, da orchestra e chi più ne ha più ne metta animerà l’intera città con un totale di 80 situazioni live (palchi e spazi per concerti) e oltre 750 esibizioni organizzate fra il centro e le periferie, concerti che continueranno per tutto il giorno e anche la sera, trasformando Brescia in un grande strumento musicale vivo e multiforme.

Ecco di seguito un breve riassunto di cosa accadrà nella giornata di sabato 23 giugno, fra conferme e novità.

Per tutti gli amanti del dancefloor l’appuntamento imperdibile è con il “Castello Elettronico”, ovvero la musica elettronica protagonista dello splendido Castello di Brescia a partire dalle 16 del 23 giugno sino alle 3 del mattino seguente. Un mega evento voluto da Redrum, Tekno City e Psybrixia, tre realtà bresciane legate ai party e ai loro artisti con 3 stage (Techno/Minimal – Tekno/Hardtek – Psytrance/Goa), laser show, food & drink.

Pausa Busker. Il busking sarà invece protagonista di una “Pausa buskers” dalle 14 alle 16 dove tutti i palchi si fermeranno e sarà possibile esibirsi liberamente ma solo come artisti di strada. Un modo per evidenziare le possibilità che Brescia offre a tutti i buskers di proporre la propria arte a contatto diretto col pubblico, secondo una concezione della musica aperta e lontana dai divieti.

0-18. Si chiama “0-18” il progetto di contaminazione fra musica, teatro e differenti forme d’arte che coinvolgerà i bambini e i ragazzi degli istituti scolastici e musicali di Brescia negli spazi del MO.CA., che ospitano anche la sede dell’Associazione Festa della Musica di Brescia. L’evento segue a ruota la “Festa della Musica – Scuole al centro” dello scorso 12 maggio.

Contaminazioni fra arti e luoghi. Al NUSIL di San Bartolomeo ci sarà all’interno del museo, alle ore 18,30, una performance di Alamye, progetto sperimentale di musica elettronica e voce, con Claudia Ferretti e Elia Piana (Scabb) con visual di Celeste Eugenia Lombardi (CERDD), mescolando musica, luogo e contaminazioni visive. A seguire concerto degli Zizkov (musica strumentale).

Mappa interattiva. Per poter orientarsi al meglio nella molte di situazioni live dell’edizione 2018, la FdMB ha preparato una mappa interattiva su Google Maps dove saranno indicate le dislocazioni dei palchi. Un modo facile e divertente per scoprire angoli nascosti della città e non perdere nessuno dei propri artisti preferiti.

Video-interviste. Presso il negozio HAND (corso Palestro 21-23) sarà attivo dalle 10 del mattino sino a tarda sera uno spazio video-interviste dedicato agli artisti che si esibiranno durante la Festa della Musica di Brescia. Una chiacchierata con lo staff della Festa con la possibilità di eseguire un pezzo in acustico.

Concerti in carcere. Anche per questa edizione, ed è ormai il terzo anno di fila, vengono confermati i concerti nelle carceri della città, Canton Mombello e Verziano.

Metropolitana. Grazie alla collaborazione con il Gruppo Brescia Mobilità anche quest’anno il biglietto della metropolitana sarà gratuito. Ad ogni progetto musicale verrà inviata una mail che darà la possibilità di accedere gratuitamente alla metropolitana.

Al di là delle novità però la peculiarità della Festa della Musica di Brescia è quella di offrire gratuitamente al pubblico per un giorno una quantità di concerti che coinvolgeranno artisti alle prime armi ma anche nomi del panorama nazionale, grazie alla collaborazione fondamentale di tante realtà musicali di Brescia e provincia.

Il tutto per scattare una fotografia il più possibile compiuta, articolata e vitale della comunità musicale bresciana e dei territori limitrofi, una rete di persone composta dai musicisti, dagli addetti ai lavori e dal pubblico che da cinque anni invade la città facendola letteralmente “suonare”.

La FdMB è una grande festa popolare che celebra TUTTA la musica e diffonde la Bellezza in ogni dove. I palchi della Festa sono pronti a dare visibilità a chiunque abbia voglia di imbracciare uno strumento o di prendere in mano un microfono per fare ascoltare il proprio Suono e la propria Voce.

L’appuntamento è per sabato 23 giugno, ovviamente a Brescia!

“Adesso sì”, nuovo album di Tiziano Gerosa

TIZIANO GEROSA FOTO IKB
TIZIANO GEROSA FOTO IKB

Esce oggi nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming “ADESSO SÌ”, il nuovo album di inediti del cantautore comasco TIZIANO GEROSA. Il disco, pubblicato da Clapo Music/Marechiaro Edizioni Musicali e distribuito da Edel Italy/Believe, sarà accompagnato dall’uscita nello stesso giorno dell’omonimo singolo in rotazione radio e video.

“ADESSO SÌ” contiene 13 brani inediti dal taglio pop-rock, tutti scritti, arrangiati e prodotti dallo stesso Tiziano Gerosa con la partecipazione di illustri musicisti tra cui il batterista Lele Melotti (Paolo Conte, Fabrizio de Andrè, Vasco Rossi), il bassista Paolo Costa (Claudio Baglioni, Ornella Vanoni, Renato Zero), il chitarrista Luca Colombo (1ª chitarra dell’orchestra del Festival di Sanremo), il pianista Ernesto Vitolo (Pino Daniele, Edoardo Bennato, Giorgia) e il sassofonista Claudio Pascoli (Lucio Battisti, Ivano Fossati, Francesco Guccini, Franco Battiato).

Questa la tracklist dell’album: “L’amore ti fa”, “Notte fonda”, “Adesso sì”, “Se”, “Un bacio”, “Scusa”, “Senza parole”, “Sprecato”, “Quando passa il temporale”, “Accelero un po’”, “Qui”, “Che culo che hai”, “Quando arriva il temporale”.

«ADESSO SÌ è un disco pop rock dal sound raffinato ed internazionale con testi d’autore che descrivono ricordi e momenti di vita reale. Offre sonorità fresche, particolari e ben riconoscibili – racconta Tiziano Gerosa – le ritmiche corpose ed i fiati presenti nella maggioranza dei brani conferiscono all’album un’atmosfera solare. È anche evidente il contributo che il pool di straordinari musicisti coinvolti nel progetto ha dato a questo mio nuovo lavoro, che fa della musica veramente suonata la sua cifra»..

Macs Inchio: “Aware”, terzo album del cantante rock

Aware
Aware

E’  “AWARE”,  il terzo disco del cantante torinese MACS INGHIO.
É inoltre online in videoclip del singolo “Cane bastardo”.

Registrato fra Lecco e Torino, prodotto e mixato dallo stesso Macs insieme al batterista Gianni Pitzalis presso gli studi Peppermusic, Aware è un lavoro maturato nell’arco di due anni.

Undici tracce a metà fra Heavy Rock e Pop che segnano il ritorno alla chitarra, alle origini, e si distaccano completamente dai dischi precedenti.

“Ho imparato che tutto è in continuo movimento e da qui viene il titolo giapponese di “Aware” – racconta Macs Inghio – La sensazione di vivere una cosa fantastica ma non infinita è quella che mi porta a vivere intensamente o almeno a provarci.”Aware” è l’inizio e la fine di qualcosa”.

Ecco la tracklist di Aware:
“Che fortuna”, “Cane bastardo”, “Spunta il sole”, “Ti ricordi”, “Tu non sai”, “Mi piacerebbe non fosse così”, “Tutte le volte”, “Una bestemmia per te”, “E così sia”, “Chi avrà ragione?”, “Arianna”.

Greasemania

GiulioCorso
GiulioCorso

Tutti pazzi per la GREASEMANIA! Il cult del 1978, con John Travolta e Olivia Newton-John, non è mai stato così attuale ed è uno dei più amati anche dalle nuove generazioni.

Il film, per il 40° anniversario, torna in edizione restaurata in Dvd, Blu-ray e 4K Ultra Hd con Universal Pictures Home Entertainment Italia, più di un’ora di bonus tra cui vecchie interviste e scene eliminate, la canzone originale con cui è stata animata la sequenza dei titoli di testa e un finale alternativo recuperato dalla copia originale in 16 mm e bianco e nero scoperta dal regista Randal Kleiser.

Il film è stato celebrato a Cannes con una proiezione speciale sulla spiaggia presentata da dallo stesso regista e da John Travolta, interprete di un ruolo minore nel musical, prima di indossare il giubbotto di Danny Zuko nella celebre pellicola.

In Italia, il musical di Jim Jacobs e Warren Casey, prodotto da Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi, in più di 20 anni di repliche, è un fenomeno che si conferma a ogni replica, più di 1.750 per oltre 1.750.000 spettatori a teatro.

Una festa travolgente che dal 1997 accende le platee italiane, e ha dato il via alla musical-mania trasformandosi in un vero e proprio fenomeno di costume “pop”, un cult intergenerazionale.

New entry nel cast nel ruolo di Danny Zuko sarà GIULIO CORSO, a fianco di Lucia Blanco in quello di Sandy. Diplomato presso l’“Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio D’Amico”, Giulio Corso ha esordito al cinema con “Walking on Sunshine”; baritono, protagonista maschile accanto a Lorella Cuccarini di “Rapunzel il musical” (vincitore nel 2016 del Premio Persefone come Migliore Attore Emergente), in tv con il docufilm su Paolo Borsellino “Adesso tocca a me”, “Squadra antimafia 5”, “Francesco” (regia di Liliana Cavani), “L’Ispettore Montalbano”, “The Arrangement” e “Rocco Chinnici” (regia di Michele Soavi) e al cinema con “Soledad” della regista argentina Agustina Macri.

Dopo il successo della nuova edizione in tour nella scorsa stagione, che ha collezionato una lunga serie di entusiasmanti “tutto esaurito”, GREASE IL MUSICAL riparte con il tour estivo 2018 dal 14 luglio (che toccherà Rimini, Marostica, Peccioli, Forte dei Marmi, Porto Recanati, Majano, Follonica, Santa Margherita di Pula) e, per la stagione 2018-2019, dall’ 8 novembre al 2 dicembre al Teatro della Luna di Milano e in molte altre città. (Biglietti Ticketone, per Milano in vendita dal 22 maggio; tutte le tappe sul sito ufficiale grease.musical.it)

Cinzella Festival 2018 – Seconda edizione

Cinzella festival
Cinzella festival

L’Associazione Culturale AFO6- Convertitori di idee è lieta di presentare la seconda edizione del CINZELLA FESTIVAL.

Dal 16 al 19 agosto a Grottaglie (Cave di Fantiano_TA) torna il festival dedicato alla musica e al cinema che lo scorso anno è diventato un autentico polo di attrazione artistica e culturale tra le splendide colline murgiane e i profondi lembi di mare della penisola jonico-salentina.

Una scommessa vinta grazie a una line up di eccellenze musicali, come Levante, Frankie HI-NRG MC, The Zen Circus, Diodato, Sick Tamburo, Gomma, Leitmotiv e Go!zilla, e alle rassegne cinematografiche d’autore legate a musica e arte.

Questa nuova edizione avrà luogo alle Cave di Fantiano di GROTTAGLIE, location dall’inestimabile valore paesaggistico, costellata di scenari mozzafiato: una ex cava di tufo ora divenuta un parco naturale dalle caratteristiche uniche, palcoscenico di eventi e manifestazioni culturali di rilievo nazionale.

Ed ecco i primi protagonisti del CINZELLA FESTIVAL 2018: FRAH QUINTALE e PETER MURPHY.
FRAH QUINTALE il 16 agosto (unica data in Puglia) porterà con sé l’universo indie rap che l’ha consacrato come una delle grandi rivelazioni della nuova scena musicale italiana. Un pop fresco, che passa attraverso l’urban e il cantautorato, originale sia nello stile che nei testi. Le sue parole arrivano dirette come missili e non nascondono la parte più intima di Frah.

PETER MURPHY si prepara a partire per un tour europeo per celebrare i quarantanni dei Bauhaus con il bassista David J Haskins. Toccherà l’Italia in un’unica imperdibile data il 17 agosto al Cinzella Festival.

Non solo musica e cinema: anche quest’anno il Cinzella punterà fortemente sulla qualità dei servizi, con aree food gestite dai migliori marchi della provincia, una fornitissima area vegan e mercatini di artigianato provenienti da tutta Italia.

Cinzella Festival deve il suo nome a una figura molto nota alla cultura popolare tarantina. Cinzella infatti è stata una celebre “accompagnatrice” di uomini e di adolescenti, una donna così speciale da rimanere impressa nella memoria collettiva.

Leggenda narra che alla donna è stata anche intitolata una statua venerata da residenti e turisti che spesso l’hanno scambiata per un’icona religiosa. Il logo del festival è la pecora, un tributo un fatto di cronaca legato alla prima culla del festival, Taranto, divenuto simbolo dell’inquinamento dopo che, tra il 2008 e il 2010, sono stati abbattuti 600 ovini contaminati dalla diossina.

Proprio lì, nel 2017, è nato il Cinzella Festival, in una splendida masseria persa in una valle di ulivi e diventata la speranza di una rinascita, di una “ventata” di cambiamento per la città e per l’intera provincia.