Moonage: “E in fondo, che differenza fa?”

Moonage_ph Luca D'Amelio
Moonage_ph Luca D’Amelio

L’originale band made in Italy dal sound rock internazionale Moonage torna venerdì 4 dicembre con il primo album ufficiale “E in fondo, che differenza fa?” (Sony Music Italy).
Colorati e senza filtri, con “E in fondo, che differenza fa?” i Moonage esprimono in dieci tracce la loro grande versatilità, unita dal desiderio di ricercare un sound innovativo e personale. Un semplice obiettivo: riportare in voga il sound immortale degli anni 70’-80’, fondendolo con influenze più moderne e trattando nei testi tematiche attuali, usando un linguaggio giovane e mai banale.

Tra fiati, percussioni e chitarre frenetiche, l’album si apre con tracce energiche e dallo stile un po’ retrò come “Dimmichenesai” e “Freaks”, usciti come singoli tra ottobre e novembre. Seguono tracce dalle sonorità più moderne come “La notte se ne va” e “Come stai”, dove spiccano evidenti le influenze elettroniche. C’è anche spazio per ballad più soffuse come “Ballerina del sabato sera” e la dolce “Vivida”, nel semplice incontro tra la voce di Idra (cantante della band) e un pianoforte. “Portogallo” e “Serena” hanno il volto dei primi singoli pubblicati dalla band, mostrandone la natura originaria più legata al mondo indie-rock. Nel mezzo troviamo “NANANANANARANARA”, brano che privilegia sonorità pop con un ritornello che non esce dalla testa. Il disco si chiude con la strumentale “Tesi”, a conclusione di un percorso musicale ricchissimo, un viaggio dalla musica classica ad oggi.

Il particolare titolo dell’album gioca come una provocazione dal significato tutt’altro che scontato: un invito a godersi ogni giorno con spontaneità e istintività, abbandonandosi agli imprevisti che la vita mette sul percorso di ciascuno. Perché in fondo, se le cose non vanno come avevamo immaginato, che differenza fa?

Tracklist:

1. Dimmichenesai
2. Freaks
3. Come stai
4. La notte se ne va
5. Ballerina del sabato sera
6. NANANANANARANARA
7. Serena
8. Portogallo
9. Vivida
10. Tesi

Carla Bruni: “Quelque Chose”

Carla Bruni_DSC0238 Yann Orhan_Carla Bruni_DSC0238 Yann Orhan_
Carla Bruni_DSC0238 Yann Orhan_

L’acclamata cantante e cantautrice Carla Bruni presenta il video del nuovo singolo “quelque chose”. Il video ufficiale è visibile qui: https://www.youtube.com/watch?v=g-qvPsVxEgI.
“quelque chose” è il primo nuovo brano di Carla Bruni in sette anni, dove chitarra, percussioni, melodia e la sua voce incantevole si fondono con delicatezza.

Il singolo (presentato all’uscita con un video live visibile sul canale ufficiale https://youtu.be/nHjoV7uxXlE), misterioso ed evocativo, è il primo estratto dall’imminente nuovo album, la cui pubblicazione è prevista per questo autunno. Il progetto è stato scritto per la maggior parte dalla stessa Bruni e l’album è stato prodotto dall’artista francese Albin de la Simone (Vanessa Paradis, Pomme, Alain Souchon, Pierre Lapointe).

Mercoledì Musicali: pianoforti e percussioni della Scala

Clelia Cafiero al piano
Clelia Cafiero al piano

Dal tempio milanese della classica all’auditorium FCRF di Firenze. Mercoledì 30 maggio la rassegna dei Mercoledì Musicali ospiterà i Pianoforti e le Percussioni del Teatro alla Scala, quartetto di straordinaria caratura che allinea i pianisti Clelia Cafiero e Andrea Rebaudengo, il timpanista Andrea Bindi e il percussionista Gerardo Capaldo.

Il concerto (ore 21) si svolgerà all’Auditorium FCRF di via Folco Portinari a Firenze. E’ previsto un biglietto simbolico di 5 euro, è consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio. Il ricavato è devoluto all’associazione Astrolabio.

Votato al contemporaneo, il programma si apre con le “Danze sinfoniche da West Side Story’’, suite della colonna sonora di Leonard Bernstein, in cui rivivono gli affronti tra le gang degli Sharks e dei Jets, ma anche i canti d’amore tra Maria e Tony del celebre musical.

Dal repertorio novecentesco anche la “Sonata per due pianoforti e percussioni” di Béla Bartók, tra le opere più particolari ed eseguite del compositore ungherese, un’audace accostamento timbrico che sfocia in soluzioni acustiche innovative.

Andrea Rebaudengo si è formato con Paolo Bordoni, Lazar Berman, Alexander Lonquich, Andrzej Jasinsky. E’ il pianista dell’ensemble Sentieri Selvaggi. Il suo repertorio abbraccia tre secoli di musica e si focalizza sulla musica degli ultimi cento anni.

Clelia Cafiero è pianista in orchestra presso il Teatro alla Scala di Milano e per la Filarmonica della Scala. Collabora stabilmente con il concertino dei violoncelli del Teatro alla Scala Martina Lopez.

Gerardo Capaldo è dal 2015 percussionista permanente dell’orchestra del Teatro alla Scala e dell’Orchestra Filarmonica della Scala. Ha preso parte a diversi eventi musicali in Europa, Asia e America, ha collaborato con direttori e solisti quali Riccardo Chailly, Daniel Barenboim, Valery Gergiev, Georges Pretre.

Andrea Bindi a soli 27 anni ha vinto il concorso per primo timpano dell’orchestra del Teatro alla Scala, sotto la direzione di Riccardo Chailly. Originario di Bolzano, vanta collaborazioni con Orchestra della Toscana, Maggio Musicale Fiorentino e Orchestra da Camera Fiorentina.

Stomp al Creberg Teatro di Bergamo

US Trolleys
US Trolleys

Al Creberg Teatro di Bergamo il 25 e 26 Ottobre alle ore 21, in scena un’inimitabile combinazione di percussioni, movimento e visual comedy: STOMP

Da avvenimento teatrale a fenomeno globale, Stomp nasce a Brighton, Gran Bretagna, nell’estate del 1991 come risultato di dieci anni di collaborazione tra i suoi creatori, Luke Cresswell e Steve McNicholas.

Informazioni:

Teatro Creberg Bergamo
Via Pizzo della Presolana – Bergamo
http://www.crebergteatrobergamo.it

Biglietteria
Via Pizzo della Presolana, 24125 – Bergamo
Tel.: +39 035 34.34.34
biglietteria@crebergteatrobergamo.it

Orari di Apertura da mercoledì a sabato dalle 13.00 alle 19.00.Il giorno dello spettacolo la vendita apre 1 ora prima dell’inizio

Biglietteria on-line: www.ticketone.it Pagamento possibile attraverso le carte di credito dei circuiti Visa, Mastercad, Maestro, American Express, Diners e PayPall

Punti vendita:  Fiera di Bergamo – Via Lunga Bergamo Tel. 035.3230911;MediaWorld c/o Orio Center – Tel. 035.42.11.111

Apertura prevendite Stomp Teatro EuropAuditorium, Bologna

3  STOMP
3 STOMP

Un grande ritorno quello degli STOMP in Italia che dal 28 al 30 ottobre saranno al Teatro EuropAuditorium di Bologna.

Da avvenimento teatrale a fenomeno globale le esibizioni del gruppo STOMP sono state definite dal The Sunday Telegraph “Pura magia da palcoscenico”. Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensa e ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea.

Con sfregamenti, battiti e percussioni di ogni tipo, i formidabili ballerini/percussionisti/attori/acrobati di STOMP danno voce agli oggetti più comuni della nostra quotidianità: bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni diventano così parte integrante di un travolgente “delirio” artistico. Danza, teatro e musica in un unico elettrizzante evento rock. La missione di STOMP? Liberare i suoni più comuni dell’epoca contemporanea attraverso il ritmo.

Nata nel 1991 a Brighton (UK) dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNicholas, l’irresistibile esperienza di STOMP sta per compiere 25 anni di successo vissuti nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo, in oltre 40 Paesi e con 5 formazioni internazionali fisse. Tra i premi, STOMP ha vinto un Premio Laurence Olivier per la Migliore coreografia ed è stato nominato per il Premio Laurence Olivier come Miglior spettacolo.

Lo spettacolo STOMP sarà incluso negli abbonamenti THAT’ALL!, THAT’S LIFE! e COME TOGETHER!

Prezzi (comprensivi di prevendita): Platea intero 39,50 € – Platea ridotto 35,50 € – Platea bambino 25,00 € – Balconata intero 33,00 € – Balconata ridotto 30,00 € – Balconata bambino 25,00 €

Prevendite biglietti presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium in Piazza Costituzione n°4 a Bologna (aperta fino a venerdì 29 luglio, prima della pausa estiva, dal lunedì al venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 19.00), presso il Circuito VIVATICKET-CHARTA, i punti d’ascolto delle IperCoop e il Circuito TICKETONE, oltre alle prevendite abituali di Bologna e con carta di credito su www.teatroeuropa.it.

Per informazioni: 051.372540 – 051.6375199 – info@teatroeuropa.it