Museo Omero: le proposte educative 2019-2020

Educazione-museoomero
Educazione-museoomero

Il Dipartimento Educazione del Museo Tattile Statale Omero propone anche per l’anno 2019/2020 una serie di attività volte ad educare lo sguardo, il pensiero e le mani. Percorsi bendati, laboratori con l’argilla, creazione di libri tattili, nozioni di Braille, incontri di arte e musica: sono alcune delle proposte per le scuole di ogni ordine e grado, per le famiglie, per i gruppi. I percorsi didattici comprendono un’iniziale visita guidata in collezione e una parte pratica e creativa in laboratorio.
Gli obiettivi sono fare dell’arte un’esperienza piacevole per tutti e sentirsi bene nello Spazio-Museo. Prerogativa di ciascuna attività è quella di essere pensata accessibile per tutti.
Tra le proposte anche percorsi educativi inclusivi e progetti specifici per non vedenti e ipovedenti, per i centri diurni e per le associazioni per persone con disabilità: attività completamente gratuite.
Il Dipartimento Educazione, che è l’anima operativa e instancabile del Museo, è composto da professioniste specializzate in grado di raccontare attraverso un approccio multisensoriale la bellezza dell’arte: la coordinatrice Manuela Alessandrini, Francesca Graziani, Francesca Santi, Anna Chiara Broggi e, per la musica, Giulia Cester.
I responsabili dei progetti sono Aldo Grassini e Andrea Sòcrati.
Quest’anno il nostro Dipartimento sarà impegnato anche in numerose attività legate alla grande mostra dedicata a Maria Montessori e Bruno Munari alla Mole da novembre 2019 a marzo 2020.

Info e prenotazioni:
Cell. e whatsapp 335 569 69 85 – e-mail: didattica@museoomero.it
Ingresso al Museo: libero.
http://www.museoomero.it/main?p=servizi_educativi

Concerto al buio al Museo Omero

Lorenzo Montanaro violoncello
Lorenzo Montanaro violoncello

In occasione della XII Giornata Nazionale del Braille, il Museo Tattile Statale Omero, in collaborazione con la sezione provinciale di Ancona dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, organizza un evento dedicato alla musica.

Appuntamento alle ore 18 presso la sala conferenza del Museo Omero con il concerto di Lorenzo Montanaro, violoncello e Luigi Mariani, pianoforte, che sarà preceduto da una conversazione di Serena Stronati e Sauro Cesaretti sul tema “Breve panoramica sulla musica in Braille”.

Lorenzo Montanaro, concertista e giornalista e Luigi Mariani, docente di pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, entrambi non vedenti, proporranno musiche di Robert Schumann e Johannes Brahms da godersi al buio.

Programma
Robert Schumann (1810 – 1856)
Tre romanze op. 94
Nicht schnell
Einfach, innig
Nicht schnell
Johannes Brahms (1833 – 1897)
Sonata per violoncello e pianoforte op. 38 n. 1 in mi minore
Allegro non troppo
Allegretto quasi minuetto – Trio
Allegro

Concerto al buio
Giovedì 21 febbraio ore 18
Museo Tattile Statale Omero

 

Ferragosto al museo Omero e alla mostra forme sensibili

Museo Tattile Ancona
Museo Tattile Ancona

ANCONA – Un’alternativa per ferragosto nel caso di maltempo: il Museo Tattile Statale Omero di Ancona e la mostra Forme sensibili. Sono aperti con i orari: 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Ingresso libero, visite bendate e attività per bambini.

La mostra Forme sensibili è dedicata a cinque artisti marchigiani Paolo Annibali, Egidio Del Bianco, Giuliano Giuliani, Rocco Natale, Valerio Valeri che nell’originalità delle loro poetiche raccontano gli orientamenti della scultura contemporanea. Quasi quaranta le opere – tra sculture, disegni e bozzetti frutto delle ricerche più recenti – fatte di diversi materiali cui si riconosce una sorta di “vocazione formale”, un’anima sensibile. L’argilla dipinta, il legno, il travertino, i metalli, lavorati o assemblati, ma anche carte, stoffe, spaghi di un’inedita qualità tattile, offrono, tra figurazione e astrazione, sviluppi espressivi inattesi e forma e materia si modulano vicendevolmente, raggiungendo una mirabile sintesi.

INFO
Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, 60121 Ancona
Tel. +390712811935 info@museoomero.it www.museoomero.it #museoomero

 

“Carlo Urbani e le Beatitudini”

Foto_Padre_Maggi_
Foto_Padre_Maggi_

Venerdì 16 marzo ore 17.00 al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, Padre Alberto Maggi, biblista del Centro “Vannucci” di Montefano, parlerà del tema “Carlo Urbani e le Beatitudini”. L’incontro, che si inserisce nell’ambito della mostra “Il mondo ci chiama, Carlo Urbani e la sua missione”, è dedicato alle beatitudini (Matteo 5, 1-12, il “discorso della montagna”), che sono state costante riferimento nella vita del medico di Castelplanio.

La pace, l’aiuto alle popolazioni più deboli, il tentativo di risollevare i meno abbienti dalle condizioni di malattia e disagio sociale sono stati i punti cardinali dell’esistenza di Urbani, che ha davvero interpretato le beatitudini come una sorta di “carta costituzionale” della sua vita, orientata verso il regno di Dio.

Padre Maggi ha dedicato gli ultimi suoi lavori al tema della morte (“Chi non muore si rivede” e “L’ultima beatitudine”) che è – essa stessa – un inno alla vita. Una chiave di lettura importante nella rivisitazione di una figura, il medico della SARS, che anche a quindici anni dalla scomparsa continua a generare energia vitale che si traduce, tramite l’AICU, in tanti progetti.
Ingresso libero.

Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Banchina Giovanni da Chio 28 ANCONA
http://www.museoomero.it/main?p=news_id_5741
#museoomero seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+

Museo Tattile Statale Omero – Corso di formazione

etturatattiledavid
etturatattiledavid

Lo storico corso organizzato dal Museo Tattile Statale Omero, giunto alla XV edizione, propone a docenti, operatori museali, educatori e guide turistiche autorizzate un momento formativo di alto livello per conoscere le tecnologie, gli strumenti, i metodi e le esperienze nell’ambito dell’accessibilità al patrimonio culturale, dell’educazione all’arte delle persone non vedenti, ipovedenti e sorde e del turismo accessibile.

Il corso si articolerà in due moduli, frequentabili anche separatamente “L’accessibilità al patrimonio museale e l’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva” (12 e 13 aprile) e “Beni culturali e turismo: come renderli accessibili alle persone sorde” (14 aprile).

Interverranno come relatori Gabriella Cetorelli (Responsabile Servizio Progetti Speciali – MiBACT), Elisabetta Borgia (Servizio I – Ufficio Studi della Direzione Generale Educazione e Ricerca – MiBACT), Aldo Grassini e Andrea Socrati (Museo Tattile Statale Omero), Loretta Secchi (Museo Tattile di Pittura antica e moderna Anteros dell’Istituto dei ciechi “F. Cavazza”, Bologna), Nicoletta Grassi (Centro Tiflodidattico di Pesaro), Nicoletta Marconi e Paolo De Cecco (Lega del Filo d’Oro).

Nella giornata di sabato tra i relatori saranno presenti Carlo di Biase (Esperto di Arte in LIS), Consuelo Agnesi (CERPA Italia Onlus – Architetto e professionista per l’accessibilità) e Andrea Socrati (Museo Tattile Statale Omero).

Programma completo, modalità di iscrizione e pagamento: http://www.museoomero.it/main?p=corsi_accessibilita_2018