Milano: Raccolta indumenti per i senzatetto

ndumenti per i senzatetto
indumenti per i senzatetto

Sono tantissimi i milanesi che hanno contribuito alla raccolta degli indumenti invernali per i senza fissa dimora organizzata oggi dalle 9,30 alle 17,30 in dodici diversi punti della città.
I cittadini hanno raccolto l’invito del Comune e delle associazioni del Terzo Settore che hanno allestito materialmente i banchetti di ritiro donando almeno 30mila capi tra vestiti e coperte.

Gli indumenti donati verranno distribuiti tra le strutture per senzatetto presenti sul territorio e le diverse associazioni che hanno partecipato alla giornata li utilizzeranno per i loro utenti.
“Grazie alla generosità dei milanesi – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino –, ancora una volta, tante persone che non hanno una casa a cui far ritorno potranno avere indumenti puliti e adatti alla stagione invernale. L’Amministrazione è impegnata a garantire che nessuno dorma al freddo per strada e chiede ai cittadini di segnalare le persone in difficoltà chiamando il numero unico attivo 24 ore su 24 tutti i giorni”.

Il numero che il Comune mette a disposizione per le segnalazioni è lo 028844 7646, mentre negli orari di apertura del Casc, il Centro aiuto di via Ferrante Aporti 3, dalle 9 alle 21 dal lunedì al venerdì e dalle 12 alle 21 il sabato, la domenica e nei festivi, si potranno richiedere informazioni sui servizi, le strutture residenziali, le unità mobili, i centri diurni, le mense e le docce pubbliche chiamando il numero 0288447645.

Per far fronte all’emergenza freddo l’Amministrazione mette a disposizione ogni notte 2.700 posti letto in oltre 20 strutture sul territorio. Saranno inoltre aperti nove centri diurni per trascorrere le ore del giorno con attività ricreative, poter usufruire delle docce e avere un pasto.

Durante le ore serali il comitato milanese della Croce Rossa, in convenzione con Fondazione Progetto Arca, gestirà le emergenze e coordinerà il servizio delle 19 associazioni del Terzo settore che mettono a disposizione le unità mobili per perlustrare la città.

Quest’anno, per la prima volta, avranno a disposizione circa 15 posti letto riservati ai clochard che vengono individuati di notte dalle unità mobili e convinti ad accettare il ricovero nei centri e che potranno quindi passare la notte in uno dei posti lasciati liberi per le emergenze, prima di registrarsi al Casc il giorno successivo.

Due Kit di benvenuto per i nuovi nati a Milano

Milano/Infanzia, da Comune Milano due pacchi dono per nuovi nati in 2018
Milano/Infanzia, da Comune Milano due pacchi dono per nuovi nati in 2018

Un pacco dono per tutti i piccoli milanesi nati nel 2018. Torna “Benvenuti nella casa delle coccole”, l’iniziativa di welfare nata lo scorso anno dalla collaborazione tra il Comune di Milano ed Energie Sociali Jesurum Lab – attiva da anni nella creazione di progetti pubblico privato – e resa possibile dalla partnership con LloydsFarmacia e un pool di aziende private, che consentirà, per il secondo anno consecutivo, di regalare a tutti i neogenitori residenti a Milano un kit completo con numerosi prodotti per la salute e il benessere dei bambini.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Marino dall’assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti, Pierfrancesco Majorino e dall’assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici Roberta Cocco che, nel tracciare un bilancio del primo anno di “Benvenuti nella casa delle coccole”, hanno annunciato anche la nascita di “Benvenuti nella casa del sorriso”, un nuovo pacco dono contenente strumenti utili per promuovere una consapevole attenzione verso l’igiene e la prevenzione orale delle famiglie con bambini tra 4 e 8 mesi.

Ogni anno a Milano nascono circa 11mila bambini. A qualche settimana dal lieto evento le famiglie dei nuovi nati riceveranno una lettera con le istruzioni per ritirare gratuitamente in una delle 84 LloydsFarmacie distribuite capillarmente sul territorio comunale i due kit per la salute del neonato.

Un progetto di welfare che si ispira ai Paesi scandinavi e che da Milano è diventato un “modello” mutuato da molti altri Comuni. Bologna, Cremona, Prato, Lissone, Cernusco sul Naviglio, San Donato, Rozzano, infatti, hanno sposato l’iniziativa che dimostra l’efficacia della collaborazione tra pubblico e privato e consente di innescare un meccanismo virtuoso che si traduce in un gesto concreto di attenzione verso i bebè e i loro genitori.

“Dopo la positiva esperienza dello scorso anno – hanno commentato Cocco e Majorino – siamo felici di annunciare il proseguimento dell’iniziativa anche per il 2018. Nel corso dello scorso anno abbiamo ricevuto consigli e suggerimenti da parte dei neogenitori che hanno ritirato il loro pacco dono in farmacia e li abbiamo ascoltati con attenzione. Quest’anno insieme ai partner abbiamo rimodulato il kit di benvenuto e speriamo che sia apprezzato dai neogenitori.

Ringraziamo anche gli sponsor che hanno permesso la nascita di un nuovo kit di benvenuto dedicato all’igiene e alla prevenzione orale dei più piccoli. Queste due iniziative sono il segno tangibile di una città che, attraverso la collaborazione tra pubblico e privato, è sempre più inclusiva e vicina alle famiglie”.
“Benvenuti nella casa delle coccole”

Il progetto porta per un altro anno nelle case di tutti i neogenitori prodotti nursery, pannolini, creme, salviette, accessori, linee guida e indicazioni per ricostruire le proprie abitudini e giornate: un corredo utile per vivere con serenità e calore i primi giorni insieme in un comodo zainetto in cotone. La composizione del pacco baby è resa possibile grazie al prezioso contributo del Gruppo Artsana – con i brand Chicco, Boppy e Fiocchi di Riso -, Cera di Cupra per Farmaceutici Dottor Ciccarelli, Huggies per Kimberly-Clark Srl, Saugella e Babygella per Mylan, Philips Avent per Philips, Trudi Baby Care per Silc Spa.
“Benvenuti nella casa del sorriso”

Questa iniziativa si inserisce all’interno del più ampio progetto del Comune di Milano volto a promuovere una cultura di prevenzione ed educazione all’igiene orale e alimentare tra le famiglie. Una prima fase è stata avviata la scorsa estate nei centri estivi del Comune di Milano con il progetto sperimentale Dente Dante, grazie al quale circa 500 bambini tra i 6 e gli 11 anni hanno appreso in modo giocoso ed efficace come prendersi cura della salute dei propri denti e della propria bocca.

Per comprendere le conoscenze e le abitudini di igiene orale e alimentare delle famiglie sono stati anche preparati dei questionari mirati, sottoposti e compilati dai genitori dei piccoli partecipanti.
Con il progetto “Benvenuti nella casa del sorriso” partirà ora la seconda fase del monitoraggio: nelle prossime settimane il Comune di Milano spedirà una lettera alle famiglie con bambini di età tra i 4 e gli 8 mesi accompagnata da un questionario utile all’Amministrazione ad individuare comportamenti a rischio, programmare futuri interventi di promozione della salute orale e prevenzione delle malattie della bocca fin dalla più tenera età.

Le famiglie che compileranno e consegneranno il questionario in una delle 84 LloydsFarmacie, dove da febbraio 2018 potranno ritirare il pacco dono oral care “Benvenuti nella casa del sorriso”, riceveranno anche una brochure informativa, elaborata in collaborazione con docenti dell’Università degli Studi di Milano, con semplici ed efficaci informazioni rivolte ai neogenitori su come prendersi cura della bocca dei propri bambini fin dalla comparsa dei primi denti. Si prevede di esportare questo progetto anche in quei Comuni che, a costo zero, vorranno adottarne il modello, esattamente come avvenuto nella prima edizione di “Benvenuti nella casa delle coccole”.
Il pacco dono, realizzato a costo zero per l’Amministrazione da Energie Sociali Jesurum Lab, conterrà, nell’ecologico zainetto di stoffa, anche numerosi prodotti per l’igiene orale grazie alla collaborazione di partner privati: Artsana con Chicco, Farmaceutici Dottor Ciccarelli con S.O.S. Denti, Procter & Gamble con Oral B.
Pubblico e Privato: un bene comune
Con Energie Sociali Jesurum Lab continuiamo a scommettere nell’impegno comune di pubblico e privato: insieme, enti locali e aziende private, possono collaborare, coniugando sviluppo economico e tutela della nostra realtà sociale. La realizzazione dei pacchi dono è stata possibile grazie alla sinergia stabilita con alcune Aziende, operanti sullo stesso mercato, che hanno saputo superare le consuete logiche competitive.
“Questa iniziativa – ha dichiarato Arianna Furia, Direttore Vendite Retail ADMENTA Italia – si colloca perfettamente nel più ampio progetto di LloydsFarmacia di attenzione e vicinanza al Cliente.

Aspetti che passano anche attraverso la promozione di corretti stili di vita per tutta la famiglia, e come in questo caso con un focus particolare sui bambini e sull’importanza di impostare sin dalla tenera età delle abitudini corrette, nello specifico legate all’igiene orale. La collaborazione Pubblico e Privato è risultata vincente e le energie messe in campo hanno permesso l’evoluzione e la prosecuzione di progetti come questo di cui andiamo particolarmente orgogliosi”.

Composizione “Benvenuti nella casa delle coccole”:
• dischetti antibatterici, un contenitore latte materno con tappo e un buono sconto tiralatte Chicco
• un sachet crema idratante seno/allattamento Fiocchi di Riso
• un buono sconto per l’acquisto di un cuscino per l’allattamento Boppy
• un flacone detergente intimo per il bambino “Intimo me” Fiocchi di Riso
• sachet di crema Cera di Cupra per il benessere delle neomamme
• quattro pannolini Huggies
• crema lenitiva Babygella Silver
• detergente per l’igiene intima del genitore “Saugella Attiva”
• un vasetto “Via” per conservare il latte materno con tappo, coppette assorbilatte, un buono sconto per tiralatte, sachet crema ragadi Philips Avent
• salviette per il cambio del bambino Trudi Baby Care
• materiale informativo e tessera sconto “Spazio piccoli Nuovo Arti – Anteo Palazzo del Cinema”
Il Comune di Milano inoltre ha partecipato alla composizione dello zainetto attraverso la fornitura di materiale informativo per facilitare i neo-genitori ad un accesso semplificato ai servizi:
• cartolina sui servizi WeMi (wemi.milano.it) – progetto del Comune di Milano e Fondazione Cariplo – rivolti alle famiglie
• materiale informativo Bebè Card

Energie Sociali Jesurum contribuisce alla realizzazione di questo dono con materiale informativo e una tessera per ingressi scontati allo “Spazio piccoli Nuovo Arti”, l’area di Anteo Palazzo del Cinema nata per concedere ai genitori qualche ora per sé o per un buon film, offrendo ai più piccoli l’occasione di crescere e imparare, in maniera intelligente e divertente, che 1+1= NOI. Ed ecco quindi la Costituzione e la Convenzione dei diritti delle bambine e dei bambini, che compaiono sulle pareti e tornano in laboratori, giochi e situazioni che insegnano la libertà di crescere se stessi e il valore della diversità che vogliamo promuovere anche con corsi in lingua adatti ad una città multietnica come Milano.

E ancora: laboratori sensoriali con CBM Italia Onlus e l’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi ENS Onlus, attività che permetteranno ai bimbi di esplorare i cinque sensi, sensibilizzandoli sulle condizioni di vita delle persone con disabilità visiva e uditiva. Uno spazio che ci piacerebbe potesse accogliere nuove e preziose collaborazioni con tutte quelle realtà e associazione che sposano i nostri valori.
Composizione “Benvenuti nella casa del sorriso”:
• un massaggiagengive e spazzolino per bambini Chicco
• un dentifricio per adulti e un buono sconto S.O.S. Denti (da aprile)
• un dentifricio per bambini e un buono sconto per spazzolino elettrico Oral B

Pranzo solidale

Sindaco Sala
Sindaco Sala

Un Natale all’insegna della solidarietà e dell’aiuto concreto da parte del Comune e dei Municipi a tante persone e famiglie milanesi. Con la consegna di 2.400 pacchi che hanno raggiunto circa 8mila persone e l’ospitalità nei pranzi solidali per oltre mille cittadini, l’Amministrazione mette al centro delle Feste natalizie il sostegno a chi ha di meno.

L’attenzione dell’Amministrazione è confermata dalla visita di oggi del sindaco Giuseppe Sala e dell’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino ad alcune famiglie per la consegna dei pacchi natalizi e il saluto durante due pranzi organizzati dal centro Francescano Maria della Passione e dal Centro Socio Ricreativo “Sammartini”.

“Milano – spiega il sindaco Giuseppe Sala – è sempre vicina alle persone che hanno bisogno di aiuto e sostegno: lo è ogni giorno dell’anno e lo manifesta con ancora più determinazione nei giorni di festa. Oggi, durante la consegna dei pacchi dono alle famiglie e, poi, ai pranzi con gli ospiti dei centri ‘Maria della Passione’ e ‘Sammartini’, ho avuto modo di constatare di persona il cuore grande di questa città, che sa offrire attraverso gesti concreti il calore di un abbraccio e di un momento di condivisione a chi ne ha più bisogno. Perché Milano non intende lasciare indietro né solo nessuno, soprattutto a Natale”.

“Il nostro Natale è fatto di tantissimi gesti solidali per non fare sentire le persone da sole e per far vivere a tutti l’appartenenza alla comunità – dichiara l’assessore Majorino –. Nei prossimi mesi insisteremo ancora di più per essere vicini alle persone, con numerose attività e servizi di assistenza domiciliare, nei quartieri più complicati. Questo impegno si rafforza proprio mentre, in questi giorni, per il reddito di inclusione stiamo saldamente raggiungendo le 4.500 domande a dimostrazione dell’importanza della misura”.

Da alcuni giorni in vista del Natale i servizi sociali hanno allestito un piano straordinario di aiuti per le famiglie e persone bisognose in tutta la città. La consegna dei 2.400 pacchi con aiuti alimentari ha riguardato circa 8mila persone in difficoltà economiche. In questi giorni poi sono stati organizzati 5 pranzi solidali che offrono un momento di convivialità per mille persone.

La convivialità non va in vacanza per Natale anzi rilancia con numerose occasioni di incontro nei venti centri sociali ricreativi e culturali della città. Pranzi e danze in un clima di condivisione rinnovano l’entusiasmo per i moltissimi soci e volontari dei centri e si moltiplicano in questi giorni di Festa coinvolgendo 15mila pensionati.

Attenzione ai più deboli e momenti di vicinanza si vivono in tutti i quartieri grazie all’impegno dei Municipi che per tutto il mese di dicembre hanno organizzato momenti di distribuzione di pacchi alimentari, invitando a collaborare operatori della media e grande distribuzione di supermercati e ipermercati.

In alcuni casi è scattata la collaborazione dei Servizi Sociali nei municipi o della Direzione Politiche Sociali, in altri la mediazione di associazioni e parrocchie operanti sul territorio, che hanno individuato i destinatari e metodi della distribuzione di pacchi e cesti di prodotti alimentari.

Come per il caso del Municipio 1 che ha gestito la consegna pacchi utilizzando i CAM di Garibaldi e Vigentina. Il Municipio 6 ha consegnato a domicilio 500 pacchi alimentari (COOP) ai quali ha aggiunto un volume di letteratura classica e un voucher per due persone per il Cinema Ducale. Nella sede del Municipio 8, sono stati distribuiti pacchi a 250 famiglie con un ISEE sotto i 6.000 euro. Al Municipio 9 a mobilitarsi sono state le parrocchie che hanno distribuito pacchi alimentari a destinatari scelti dalle stesse Associazioni.

Milano, città solidale

Assessore Majorino
Assessore Majorino

L’Assessore Pierfrancesco Majorino riferendosi alle donazioni della cittadinanza verso i senzatetto, nel definire Milano città solidale ha dichiarato che sabato scorso: “È stata una giornata di straordinaria solidarietà. Ringraziamo tutti i milanesi che ancora una volta oggi hanno mostrato la loro generosità donando 22.500 tra sacchi a pelo, coperte e giacconi invernali, che sono stati consegnati nei gazebo presenti in giro per la città. Ripeteremo la raccolta il 12 novembre in concomitanza con il rafforzamento degli interventi per i senzatetto. Anche quest’anno metteremo a disposizione, con la collaborazione del Terzo settore,  2.700 posti letto”.

In queste notti Milano sta già accogliendo tra senza fissa dimora, richiedenti asilo e profughi appena giunti in città circa 5.500 persone.


Comune di Milano partecipa a “Puliamo il Mondo”

puliamo il mondo
puliamo il mondo

In occasione dell’iniziativa “Puliamo il Mondo” organizzata anche a Milano da Legambiente domani, sabato 24 settembre, e domenica 25 settembre gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali) e Marco Granelli (Mobilità e Ambiente) saranno presenti alle operazioni di pulizia delle aree verdi dove saranno impegnati i richiedenti asilo ospiti delle strutture di accoglienza della città.

Questi gli appuntamenti:
sabato 24 settembre:
ore 10.30, l’assessore Majorino sarà al Naviglio Martesana angolo via Sammartini.
ore 10.30, via Invernizzi 3 l’assessore Granelli sarà a Quarto Oggiaro;

Domenica 25 settembre:
ore 10.00, piazzale Gabrio Rosa gli assessori Majorino e Granelli saranno al Corvetto.