Aggiornamenti da Trenord

treni- trenord
treni- trenord

Da mercoledì 3 giugno, il servizio ferroviario della Lombardia è tornato ad offrire il 100% dei posti del periodo pre-Covid. Ogni giorno feriale, circolerà circa 1 milione di sedili; tuttavia, secondo le disposizioni sul distanziamento, se ne potrà occupare solo la metà. La segnaletica a bordo indica ai viaggiatori quali posti si possono utilizzare.

Durante la “Fase 2”, i viaggiatori sui treni Trenord non hanno superato il 25% rispetto al periodo precedente l’emergenza sanitaria. Dal 3 giugno, per l’avvio della nuova fase, le corse in Lombardia sono aumentate da 1500 a circa 1900 al giorno: garantito il 100% del servizio sulle grandi direttrici suburbane e i principali collegamenti regionali nelle ore di punta. Su tutte le linee a maggiore domanda, dove è più alto il rischio di stress delle misure di distanziamento a bordo, l’offerta sarà potenziata con composizioni più capienti, garantendo quindi il 100% dei posti pre-Covid.

Inoltre, è riattivato il collegamento aeroportuale Malpensa Express da Milano Cadorna, ogni 30 minuti, in aggiunta a quello  su Milano Centrale: sono 107 ogni giorno le corse da e per l’aeroporto.

Tutti i dettagli sulle modifiche dal 3 giugno sono disponibili sul sito trenord.it e sull’App Trenord.

Per supportare i passeggeri nell’organizzazione del viaggio, nel rispetto dei vincoli di distanziamento, l’azienda ferroviaria ha implementato sulla propria applicazione una funzione che comunica agli utenti,in tempo reale, il livello di riempimento dei treni in arrivo. In più, nell’ultimo aggiornamento disponibile su Apple Store e Google Play Store, l’App si è arricchita di una nuova opzione che permette, consultando l’orario on line, di programmare il proprio viaggio sulla base del riempimento stimato.

A bordo treno e nelle principali stazioni lombarde è allestita una campagna di comunicazione che ricorda ai viaggiatori i comportamenti corretti da adottare per viaggiare nel rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica. Il “vademecum” è disponibile anche sul sito dell’azienda ferroviaria, al link www.trenord.it/it/viaggia-sicuro/home.aspx.

Bollate: ecco le aperture

sindaco Vassallo
sindaco Vassallo

In tema di misure per il contenimento dell’emergenza Coronavirus, il Sindaco Francesco Vassallo ha firmato alcune ordinanze che, in seguito all’entrata in vigore del Decreto della Presidenza del Consiglio del 26 aprile 2020 e dell’Ordinanza n. 537 di Regione Lombardia, regolano alcuni servizi e attività nel Comune di Bollate dal 4 maggio.

Ordinanza n.37 del 4 maggio.
📌 GIOCHI: i giochi presenti in città sono stati “nastrati” per impedirne l’utilizzo;
📌 PARCHI: chiusi i parchi, le aree verdi e le aree gioco che seguono: area verde vicolo Monfalcone; parco via Ospitaletto/vicolo Cesare Battisti; area verde Via Caracciolo; area giochi piazza Natta/Don Minzoni; parco via Sanzio; area via Tofane; area verde via de Gasperi (fronte parcheggio); area verde via Fleming;
📌 PANCHINE: è vietato l’utilizzo di tutte le panchine presenti sul territorio comunale;
📌 ATTIVITA’ MOTORIA: è possibile svolgere l’attività motoria all’interno dei parchi e delle aree verdi aperti del territorio comunale fermo restando il divieto di ogni forma di assembramento e stazionamento.
📌 AREE CANI: l’accesso alle aree cani è consentito a 3 persone contemporaneamente per un massimo di 20 minuti a testa;
📌 PIATTAFORMA ECOLOGICA: sarà aperta al pubblico dal 4 maggio e per un massimo di 3 cittadini per volta, con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Il servizio di raccolta differenziata porta a porta verrà svolto con le frequenze e le modalità ordinarie, seguendo le cautele previste dall’Istituto Superiore della Sanità. Non sarà consentito conferire rifiuti ingombranti e di legno in piattaforma ma, dal 4 maggio, sarà riattivato da Gaia Servizi il servizio di ritiro ingombranti a domicilio, previa prenotazione e con le modalità descritte sul sito web della società e del Comune di Bollate.
Il Comune invita i cittadini a contenere la produzione di rifiuti di ogni genere, ad osservare le disposizioni sulla raccolta differenziata e a non abbandonare i dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti) fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria
Nell’ordinanza anche tutte le regole per gli orti comunali.

Ordinanza n.39 del 4 maggio.

📌 CIMITERI: dal 4 maggio i cimiteri di Bollate, Cassina Nuova e Castellazzo saranno aperti con i seguenti orari:
• Cimitero di Bollate: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 dal lunedì al sabato
• Cimitero di Cassina Nuova: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 dal lunedì al sabato
• Cimitero di Castellazzo: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 il mercoledì e il sabato
Ai cimiteri si potrà accedere al cimitero SOLO indossando mascherina o altro dispositivo idoneo a coprire naso e bocca e saranno vietati gli assembramenti.
Nell’ordinanza anche tutte le regole per i casi di morte di persone affette da Covid 19 e le attività cimiteriali, come cremazioni, esumazioni e attività di manutenzioni private nei cimiteri. Inoltre, la chiusura dello sportello polifunzionale.

Croce Rossa a Radio 24: “Povertà aumentata”

Ronzi
Ronzi

“Povertà aumentata in tutte le Regioni, anche in quelle più ricche. Le persone non hanno più i soldi per fare la spesa, soprattutto quei lavoratori precari che non possono godere degli ammortizzatori sociali”.

Lo afferma Flavio Ronzi, Segretario generale della Croce Rossa italiana, a Focus economia su Radio24.

“Abbiamo assistito più di 15mila famiglie” – continua il segretario Cri a Radio 24 – Siamo passati da un emergenza sanitaria a domicilio a fare la spesa , a comprare le cose e a fare delle raccolte di beni di prima necessità per le persone che non hanno realmente neanche più i soldi. Specialmente a persone come i collaboratori o quei lavoratori precari saltuari che in quelle condizioni tra l’altro non riescono ad accedere a una serie di ammortizzatori. Oggi forniamo anche buoni spesa, abbiamo investito in questo strumento 2 milioni di euro”.

E sui I dati sono in aumento; “Abbiamo avuto un incremento di richieste in tutte le regioni, anche in quelle più ricche dove l’impatto dell’emergenza Covid è stato maggiore”.

Trenord: Fase 2

Foto sedili ampia
Foto sedili ampia

Per garantire il distanziamento tra le persone, su tutte le linee a maggiore frequentazione, le composizioni saranno rinforzate dove non sono già al massimo della capacità.

Con la ripresa delle attività economiche e sociali, secondo le disposizioni nazionali e regionali, il servizio regionale sull’intera giornata incrementerà l’offerta dal 40% al 60%. Pur prevedendo frequentazioni fortemente ridotte rispetto al periodo Pre-Covid19, Trenord ha disposto un capillare servizio di presenziamenti sul territorio per valutare il livello reale dei flussi: questo renderà possibile ulteriori adeguamenti dell’offerta al variare della domanda.

Oltre 120 operatori di security, vendita, assistenza e controlleria saranno presenti nelle 35 principali stazioni per fornire informazioni. Nelle stazioni dei capoluoghi di provincia, dal 4 al 9 maggio, volontari della Protezione Civile distribuiranno mascherine messe a disposizione da Regione Lombardia.

Per il prolungarsi della riduzione del traffico aeroportuale, il collegamento Malpensa Express sarà svolto con 35 corse giornaliere che partiranno e arriveranno a Milano Centrale, passando per Porta Garibaldi e Bovisa-Politecnico.

Tutte le informazioni su treni e orari sono disponibili sul sito alla pagina dedicata www.trenord.it/viaggiasicuro.

Proseguiranno le attività quotidiane di sanificazione straordinaria dei convogli svolte di giorno nei tempi di sosta dei mezzi presso le principali stazioni di Milano e di notte nei depositi ferroviari.

La campagna informativa e il vademecum per il viaggio “responsabile”
Trenord ha attivato, sui propri treni e sui canali informativi, una campagna di comunicazione per sensibilizzare i viaggiatori al rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica. In particolare, è in corso di allestimento nelle carrozze la campagna con avvisi sull’obbligo di guanti e mascherine, oltre alla segnaletica per il distanziamento.

I posti saranno disponibili a scacchiera e i sedili off-limits sono indicati da un apposito cartello. Per evitare assembramenti, i clienti a bordo vengono invitati a mantenere comportamenti corretti anche sulle banchine di attesa, nei pressi della porte d’accesso e nelle biglietterie, dove saranno affissi inviti ad acquistare i titoli di viaggio attraverso i canali on line. Un vademecum online pubblicato sul sito, sull’App e sui canali social dell’azienda sarà inviato a oltre 200mila clienti profilati.

Trenord ricorda che in quest’epoca di emergenza sanitaria globale, anche la mobilità delle persone richiede comportamenti responsabili: oltre all’uso dei dispositivi di protezione individuale, occorre che i viaggiatori rispettino le distanze, non insistano nel salire su carrozze già occupate, utilizzino solo i posti indicati, prestino attenzione agli annunci di stazione, attendano eventualmente i treni successivi e, per l’acquisto dei titoli di viaggio, siano privilegiati i canali on line (app e sito).

Per viaggiare a bordo dei treni e dei bus occorre munirsi del documento di autocertificazione, compilato come previsto dalla normativa.

Fruit Exhibition diventa digitale

Fruit market 2019
Fruit market 2019

FRUIT EXHIBITION intende proseguire la sua missione di dare visibilità all’editoria d’arte indipendente, ideando una versione digitale del festival e market internazionale – giunto quest’anno alla sua ottava edizione – che prenderà il via il 20 aprile 2020 attraverso la piattaforma Zoom.

Non conoscendo il prossimo futuro delle manifestazioni cuturali con ampia affluenza di pubblico come FruitExhibition, che ogni anno attrae in soli tre giorni oltre 6.000 persone,
possiamo solo immaginare che saranno molto diverse da come erano state immaginate prima dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Per questo FruitExhibition ha ideato una valida alternativa al market che avrebbe dovuto tenersi a Bologna dal 29 al 31 maggio 2020: tramite l’applicazione Zoom, ogni espositore avrà a disposizione una piattaforma digitale su cui presentare il proprio progetto editoriale e aprire un canale di vendita diretta al proprio shop virtuale. Gli incontri, aperti al pubblico secondo un calendario presto disponibile sul sito di FruitExhibition, saranno trasmessi anche in diretta Facebook e disponibili nei giorni successivi sul canale Youtube.

Per gli aspiranti espositori, italiani e internazionali, è ancora possibile proporre la propria candidatura, dal momento che il calendario degli incontri potrà prolungarsi potenzialmente fino a giugno 2020.

Il pubblico potrà scoprire prodotti difficili da reperire nei grandi circuiti di distribuzione, risultato di una ricerca libera e sperimentale sia nei formati che nelle scelte editoriali: un universo estremamente sfaccettato che comprende micro editori d’arte, self-publisher, graphic designer, illustratori e artisti, case editrici di grafica contemporanea, magazine, etichette musicali, stampatori artigianali.

Hanno già aderito: 5x letterpress (IT) / Archivio (IT) / Anteferma Edizioni (IT) / BEKKO (IT) / Marta Bianchi – Andreina Bochicchio (IT) / Biblohaus (IT) / Blow Up Press (PL) / Checco Frongia (IT) / ElDorado (ES) / Giada Fuccelli (IT) / Illustation.it (IT) / ISIT.magazine (IT) / KABUL magazine (IT) / Libri Finti Cladestini (IT) / Le palle.it (IT) / Lök Zine (FR/IT) / Maison Trouvée (FR) / Mulieris Magazine (IT) / Numero Cromatico (IT) / Panteon magazine (IT) / Point.51 (UK) / SurenHash (MN) / Terra Project (IT) / The Eriskay Connection (NL) / Virginia Viapiano (IT)