Achille Lauro è inarrestabile

Achille Lauro 1969
Achille Lauro 1969

Achille Lauro è inarrestabile

1969 – Achille Idol Rebirth

La riedizione di 1969 debutta direttamente sul podio della classifica dei dischi più venduti della settimana

I SINGOLI 16 MARZO E BAM BAM TWIST
PER MESI AI VERTICI DELLE CLASSIFICHE RADIOFONICHE
SONO ENTRAMBI CERTIFICATI DISCO DI PLATINO

1969 – Achille Idol Rebirth (Elektra Records/Warner Music Italy), l’album di Achille Lauro già certificato Disco d’Oro, uscito il 25 settembre in una speciale riedizione che contiene gli inediti Maleducata soundtrack di Baby 3 e C’est la vie feat Fiorella Mannoia, balza di più di novanta posizioni e si piazza direttamente sul podio delle classifiche di vendita Fimi/Gfk. Intanto, due dei grandi successi di questo album, per mesi ai vertici delle classifiche radiofoniche, sono certificati Disco di Platino: la struggente ballad 16 marzo, che conta oltre 30 milioni di ascolti sulle diverse piattaforme, e Bam Bam Twist, tormentone estivo che rievoca il ballo più sexy e provocante della storia, ancora tra i brani più trasmessi in radio.

Se quello di Achille Lauro è un continuo viaggio nel tempo, il 2020 ne è senza dubbio una tappa fondamentale, quella della consacrazione nell’Olimpo della musica italiana: 412 milioni di streams per i suoi brani, 90 milioni di views totali su YouTube, più di 35.000 copie vendute per gli album. Al debutto di 1969 – Achille Idol Rebirth, con il singolo Maleducata contenuto nella colonna sonora di Baby 3 e accompagnato da uno sconvolgente videoclip che riprende le atmosfere di Rocky Horror Picture Show è ancora forte il successo di 1990. Il side project omaggio ai favolosi Nineties uscito solo il 24 luglio scorso per Elektra Records/Warner Music Italy di cui l’artista è Chief Creative, è balzato in cima alle classifiche di vendita: ha debuttato infatti direttamente al primo posto della classifica di vendita Fimi/Gfk nella categoria album e nella categoria vinili.

Ma il successo di Achille Lauro non si misura solo attraverso i numeri: icona, punkrocker, popstar, Lauro è stato capace di scardinare ogni stereotipo di genere, diventando un inno alla pansessualità, al no gender, fluido oltre il maschile e il femminile. Sempre pronto a rinnovarsi, a muoversi con agilità tra generi ed epoche: rinasce ancora una volta, “ACHILLE IDOL” l’alter ego dell’artista più discusso degli ultimi anni, tornato dal suo passato per completare “1969”, un viaggio nel tempo iniziato solo 1 anno fa per un artista deciso ad andare ancora lontano, sempre oltre.

Achille Lauro, 1969 – Achille Idol Rebirth

Achille Lauro
Achille Lauro

Achille Lauro

1969 – Achille Idol Rebirth

L’alter ego dell’artista più discusso degli ultimi anni rinasce,
tornando dal suo passato per completare il già Disco d’Oro “1969”,
un viaggio nel tempo iniziato solo un anno fa

In formato cd e su tutte le piattaforme digitali

Achille Lauro premiato al Matera Art International Film Festival

Esce per Elektra Records/Warner Music Italy in formato CD e su tutte le piattaforme digitali, “1969 – Achille Idol Rebirth”, la rivisitazione dell’album che ha portato a conoscenza del grande pubblico il più estroverso e discusso artista italiano. Dalla sua prima pubblicazione dello scorso anno – già certificata Disco d’Oro – il successo di Achille Lauro è inarrestabile: 405 milioni di streams per i suoi brani, 90 milioni di views totali su YouTube, più di 35.000 copie vendute per gli album. Alla vigilia dell’uscita di 1969 – Achille Idol Rebirth, è ancora forte il successo di 1990, il side project omaggio ai favolosi Nineties uscito il 24 luglio per Elektra Records/Warner Music Italy di cui l’artista è Chief Creative. L’album ha debuttato direttamente al primo posto della classifica di vendita Fimi/Gfk nella categoria album e nella categoria vinili.

L’album astronave del tempo “1969” che ospita “Rolls Royce”, aggancia nuove navicelle spaziali per completarsi definitivamente: “Me Ne frego”, il brano che ha consacrato definitivamente il successo dell’artista grazie alle sue live performance Glamour uniche al Festival di Sanremo, “Maledetto Lunedì”, singolo ElectroPop poetico e decadente dei due produttori romani Frenetik&Orang3. Prende a bordo i grandi successi del 2020: dalla struggente ballad “16 Marzo” – che a pochissimi dall’uscita mesi è certificata Disco d’Oro e conta ormai quasi 30 milioni di ascolti sulle diverse piattaforme – al famosissimo “Bam Bam Twist”, tormentone estivo che rievoca il ballo piu sexy e provocante della storia, per mesi in vetta alle classifiche radiofoniche. “1969 – Achille Idol Rebirth” contiene inoltre una riedizione dell’immortale “C’est La Vie”, magistralmente reinterpretata dalla regina del cantautorato italiano Fiorella Mannoia, e la sconvolgente “Maleducata”, soundtrack ufficiale della famosa serie Baby 3 trasmessa in 190 paesi del mondo.

Icona, punkrocker, popstar, l’alter-ego abbandona il sepolcro dopo essere stato crocifisso e risorge ad Icona Glam. Inno alla Pansessualità, no gender, fluido oltre il maschile e il femminile, avverso agli schemi e alle omologazioni, poeta pasoliniano e neorealista.

Rinasce cosi “ACHILLE IDOL” l’alter ego dell’artista più discusso degli ultimi anni, tornando dal suo passato per completare “1969” un viaggio nel tempo iniziato solo 1 anno fa.

***

Gioventù sregolata ed eccessiva come James Dean.
Lusso e maledizione come Marilyn.
Sesso e Rock N Roll come Hendrix.
Viva Las Vegas come Elvis.
Voglio una fine così, C’est la vie.

***

È Disco d’Oro per Tedua

Tedua_3
Tedua_3

Tedua

Vita Vera – Mixtape, Aspettando la Divina Commedia

È Disco d’Oro

“Vita Vera – Mixtape, Aspettando la Divina Commedia” è certificato disco d’oro. L’album, che ha conquistato pubblico e critica, si aggiudica questo importante traguardo a un solo mese dalla pubblicazione e dopo aver conquistato la vetta della classifica FIMI/GfK per due settimane consecutive. Ad oggi è ancora stabile nella Top 3 degli album più venduti.

Il mixtape, pubblicato in due parti a distanza di una settimana l’uno dall’altro, vede la partecipazione di alcuni degli esponenti più forti e apprezzati della scena rap e trap italiana, come Ghali, Capo Plaza, Ernia, Massimo Pericolo, Dargen D’Amico, Madman, Gemitaiz, Tony Effe e alcuni emergenti come III Rave, Sangue, Vaz Tè, Paky, Shiva, Disme e Nebbia. Tedua si conferma quindi come una delle penne più interessanti del panorama rap italiano, che torna a far sentire la sua voce dopo due anni dall’ultimo album “Mowgli”, certificato disco di platino.

Nella settimana di pubblicazione, la prima parte, “Vita Vera Mixtape”, è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico di Tedua. In sole 24 ore tutti i brani del progetto si sono classificati nella Top 15 della classifica italiana di Spotify e il brano “Polvere” feat. Capo Plaza è entrato nella Top 200 della Global Chart, collezionando oltre 2 milioni di streaming, oltre che raggiungere la #1 nella classifica di Apple Music.

Boro Boro, Disco d’Oro con “Nena” feat. Geolier

BORO BORO_Nena_COVER
BORO BORO_Nena_COVER

A pochi giorni dall’uscita di “Caldo”, il suo nuovo progetto discografico insieme a Mambolosco,

Boro Boro conquista il Disco d’Oro con Nena feat. Geolier

Oltre 14 milioni di stream su Spotify

Più di 9 milioni di wiews su Youtube

Milano, lunedì 29 giugno 2020 – Continua il successo del rapper BORO BORO che, dopo un 2019 ricco di soddisfazioni, raggiunge un altro importante traguardo: il singolo “Nena” feat. Geolier (Virgin Records – Universal Music Italia), prodotto da Andry The Hitmaker, è certificato Disco d’Oro. Il singolo ad oggi conta oltre 14 milioni di stream su Spotify e più di 9 milioni di visualizzazioni su YouTube.

La notizia giunge pochi giorni prima della pubblicazione di “CALDO” (Virgin Records – Universal Music Italia), il suo nuovo progetto discografico insieme al collega e amico MAMBOLOSCO, in uscita venerdì 03 luglio.

In “Nena” l’artista riprende le sonorità che lo hanno contraddistinto nelle ultime pubblicazioni. Il brano è caratterizzato dal connubio perfetto tra raggaeton, latin music e hip hop tradizionale, che costituiscono l’essenza della sua musica. Nel brano BORO BORO collabora per la prima volta con GEOLIER, artista partenopeo che si inserisce sulla traccia incastrando le proprie rime nel beat di Andry The Hitmaker.

“Nena” arriva dopo il successo dei singoli Twerk e Lento, in collaborazione con MAMBOLOSCO, con cui BORO BORO ha progressivamente scalato le classifiche ottenendo in totale 96 milioni di stream su Spotify e diverse certificazioni.

BORO BORO
Rapper torinese, all’anagrafe Federico Orecchia classe ‘96. Inizia la sua carriera nella musica a 17 anni fondando il collettivo Iskido Gang. Dopo diverso tempo passato a esibirsi nella scena hip hop underground e dopo essersi fatto notare per le sue doti da freestyler, è arrivato a collaborare con artisti come Shade e Oliver Green. A dare ulteriore visibilità a Boro Boro è la collaborazione con l’attaccante juventino Moise Kean nel brano “Drop The Money”, il cui teaser pubblicato su YouTube è diventato immediatamente virale (https://www.youtube.com/watch?v=40zKreCNrRs).
Il 7 giugno 2019 Boro Boro ha pubblicato il singolo inedito “Lento” in collaborazione con MamboLosco, prodotto da Don Joe e pubblicato per GUNA Records. È stato il successo di “Lento” a portare l’artista all’attenzione dal grande pubblico. Dopo aver fatto il suo debutto nella Top50 della classifica FIMI, “Lento” ha scalato in poche settimane la chart dei singoli raggiungendo la posizione n.9. A questo si è aggiunta la Top5 di Spotify Italia, dove il brano è rimasto stabile per tutta l’estate e che dopo 3 mesi lo ha visto ancora in Top10. Due risultati questi che gli hanno permesso di ottenere il doppio Disco di Platino. Ad oggi il brano ha collezionato oltre 66 milioni di stream mentre il video di “Lento” ha totalizzato più di 26 milioni di visualizzazioni. Ad ottobre 2019 partecipa al singolo “Twerk” di MamboLosco (Disco d’Oro con oltre 30 milioni di stream). Il 2020 si apre con l’ingresso in major e la firma con Virgin Records (Universal Music Italia), con cui pubblica il singolo “Nena”, uscito il 10 aprile. In seguito ha collaborato con la Dark Polo Gang all’interno del mixtape “Dark Boys Club” e con Oni One nel disco “Grizzly”.

Segui BORO BORO BORO su:
Spotify: https://open.spotify.com/artist/1hHYi4Vy83BGo6TqKd98hu?si=dDrUM9HORM6pwa9y6zw65A
Instagram: https://www.instagram.com/boroboro35/?hl=it
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCaT1FnG3LX8ZcRRcAL3YbTw
Facebook: https://www.facebook.com/OfficialBoroBoro/

Cara, “Le feste di Pablo” con Fedez

CARA FOTO (1)
CARA FOTO (1)

Cara
“Le feste di Pablo”
in collaborazione con
Fedez

È certificato Disco d’Oro con oltre 10 mln di stream

Milano, 15 giugno 2020 – È un momento ricco di soddisfazioni per CARA. La giovane artista raggiunge un altro traguardo conquistando il DISCO D’ORO per il singolo “LE FESTE DI PABLO” (Polydor – Universal Music Italia), in collaborazione con FEDEZ.
La nuova certificazione arriva dopo essersi aggiudicato per settimane i primi posti della classifica Earone, confermandosi come uno dei singoli più trasmessi dalle radio italiane.
“LE FESTE DI PABLO”, inoltre, sta scalando le classifiche dello streaming con oltre 10 milioni di stream su Spotify, guadagnandosi così lo status di vera e propria hit.

Con “LE FESTE DI PABLO” la cantautrice ha rielaborato il suo nuovo singolo insieme all’artista multiplatino FEDEZ. Sulla traccia le voci dei due si intrecciano e si armonizzano perfettamente, creando un nuovo equilibrio tra pop e urban.

A luglio 2019 CARA ha pubblicato “Mi Serve” il suo primo singolo con Polydor, e in seguito la nuova versione “Mi Serve RMX” che ha visto la partecipazione di Samuel Heron uscita ad ottobre, brano che si è aggiudicato il Premio LUNEZIA “Iren” per il valore musicale e letterario.
L’artista ha aperto il suo 2020 con un nuovo inedito, prodotto da d.whale e SIXPM. “Le Feste di Pablo” è un singolo che racchiude l’impronta cantautorale di CARA, in un mix di sonorità pop con influenze d’oltreoceano.

Anna Cacopardo, in arte CARA, 20 anni, di Crema. Si è avvicinata alla musica sin da bambina frequentando l’istituto musicale Folcioni di Crema, nelle sezioni canto e pianoforte. Appassionata del cantautorato italiano (ascolta artisti come Lucio Dalla e Fabrizio De andré) e del pop internazionale (come Michael Jackson, Jessie Reyez e Twenty one Pilots) inizia il suo percorso musicale con esibizioni live in sessione acustica, proponendo anche brani inediti da lei scritti. Nel 2017 ha partecipato al Tour Music Fest di Mogol, arrivando in semifinale a Roma e, con un suo brano inedito, al concorso di Area Sanremo tour 2017, arrivando in finale. Dopo essersi iscritta all’Accademia di Musica NAM di Milano, al corso di Canto Moderno, ha iniziato da qualche anno un percorso musicale proprio, componendo sia testi che musica. “Mi Serve” è stato il primo singolo che ha pubblicato con un’etichetta discografica.

LINK UFFICIALI
https://instagram.com/cara.musica?igshid=10h5x87ju42pl
https://www.youtube.com/channel/UCqKTokzrfp6Ofz_fezSJw1g
https://open.spotify.com/artist/5zB3Q6zAf7VWq0cfiHgzqf?si=JFuYlRd4R0qO3JE2PNDu5Q