Modà: “Testa o croce 2020 Edition”

Modà_foto di Roberto Chierici Doublevision
Modà_foto di Roberto Chierici Doublevision

Da oggi, venerdì 13 novembre, è disponibile in versione fisica e digitale la nuova special edition “TESTA O CROCE 2020 EDITION” (prodotto da Friends & Partners – licenza esclusiva Casa Italia Records powered by Believe) dei MODÀ, che comprende il loro ultimo album di inediti “Testa o croce”, dal quale sono stati estratti i singoli “Quel sorriso in volto” e “Quelli come me”, già entrati nel cuore dei fan, e 4 nuovi brani!
Infatti, la tracklist si arricchisce con “Chicco biondo”, “Cuore di cemento”, “Boogie Love” e “E poi ti penti”: ogni canzone di questo cofanetto è un’istantanea di una parte di vita, in cui i fan di tutte le età possono riconoscersi.

Sempre da oggi, è online il video di “Boogie Love”, un brano nato durante la quarantena e ispirato dalla figlia di Kekko, Gioia. Ha un ritmo blues insolito per la band, pensato proprio per far scatenare ballando i fan nelle loro case. Qui il video: https://youtu.be/uZRg2KXU2Qw.

“Testa o croce”, uscito nel 2019 a quattro anni di distanza dall’ultimo album di inediti, è un disco intimistico in cui Kekko ha raccontato gli ultimi anni di cambiamenti attraverso 13 canzoni che sono il frutto di una profonda sincerità, dalle quali traspare una grande grinta e un nuovo ottimismo. I quattro nuovi brani sottolineano ancora una volta la capacità di Kekko di descrivere i lati più fragili dell’uomo con autenticità e verità espressiva.

“Testa o croce” è stato certificato Oro, è rimasto stabile in Top 10 per le prime 5 settimane nella Classifica album Fimi – Gfk e ha superato i 15 milioni di stream. I videoclip che hanno accompagnato il disco, hanno superato 25 milioni di visualizzazioni su Youtube.

A causa del perdurare dello stato d’emergenza dovuto alla pandemia di Covid-19, i concerti dei MODÀ previsti per il 2020 sono stati posticipati al 2021, secondo il seguente calendario:

26 settembre all’Arena di Verona – recupero del 2 maggio 2020.
1 ottobre al Mediolanum Forum di Assago, Milano – recupero del 28 marzo e del 18 dicembre 2020
2 ottobre al Mediolanum Forum di Assago, Milano – recupero del 29 marzo e del 19 dicembre 2020
5 ottobre al Pala Sele di Eboli (Salerno) – recupero del 10 marzo e del 13 ottobre 2020
8 ottobre al Pala Catania di Catania – recupero del 6 marzo e del 2 ottobre 2020
9 ottobre al Pala Catania di Catania – recupero del 7 marzo e del 3 ottobre 2020
12 ottobre al Palasport di Reggio Calabria – recupero del 17 marzo e del 6 ottobre 2020
15 ottobre al Pala Florio di Bari – recupero del 13 marzo e del 9 ottobre 2020
16 ottobre al Pala Florio di Bari – recupero del 14 marzo e del 10 ottobre 2020
19 ottobre al Palazzo dello Sport di Roma – recupero del 20 marzo e del 12 dicembre 2020

I biglietti già acquistati rimangono validi per le nuove date corrispondenti.

Fedez: “Bimbi per strada” il nuovo singolo

Fedez BW
Fedez BW

Fedez annuncia il nuovo singolo “Bimbi per strada” (children) fuori giovedì 11 giugno
Disponibile da oggi in presave: https://cutt.ly/FyVcJCI
Esce giovedì 11 giugno – in radio e in digitale – “Bimbi per strada”, il nuovo singolo di Fedez che anticipa l’attesissimo ritorno musicale dell’artista. Da venerdì 5 giugno, è inoltre disponibile il presave su Spotify.
“Bimbi per strada” vede il flow di Fedez muoversi sulla musica di “Children” di Robert Miles, vero e proprio brano icona degli anni ’90 che ha segnato un’intera generazione. La traccia segue la pubblicazione di “Problemi con tutti (Giuda)”, il cui video su Youtube è stato realizzato da Marc Tudisco, giovanissimo art director tedesco specializzato nel 3D design che ha collaborato alle campagne globali di brand quali Adidas, Nike e Google e con top international artist, a conferma della visione innovativa, avanguardistica e non convenzionale che ha sempre caratterizzato il percorso musicale di Fedez, fin dagli esordi.
Dopo una pausa dal mondo della musica, Federico torna con un nuovo singolo ufficiale. Con 6 album all’attivo, in tutta la sua carriera ha collezionato oltre 1,3 miliardi di streaming globali e ottenuto 57 dischi di platino. Nel 2018 è stato protagonista della data-evento “La Finale”, il concerto dei record con oltre 78 mila presenze che l’ha consacrato come il più giovane artista italiano ad esibirsi allo Stadio di San Siro a Milano
Dopo i primi ep e mixtape, Fedez auto-pubblica nel 2011 il suo primo album “Penisola che non c’è” e nello stesso anno anche “Il Mio Primo Disco da Venduto”, a cui partecipano molti artisti della scena rap italiana. Nel 2012 ottiene 4 nomination agli Mtv Hip Hop Awards: Best New Artist, Best Live, Video of The Year e Song of The Year e, con il brano “Faccio Brutto”, si aggiudica video dell’anno e canzone dell’anno. È del 2013 il singolo “Si scrive schiavitù si legge libertà”, seguito da “Dai cazzo Federico”, ma è con “Cigno Nero”, che ottiene un successo straordinario. A marzo dello stesso anno, esce l’album “Sig. Brainwash – L’arte di accontentare”, a cui collaborano Elio e le Storie Tese, Punkreas, J-Ax e Guè Pequeno. Nel 2015 è la volta di “Pop-Hoolista”, il suo quarto album, con cui scala le classifiche conquistando il quadruplo disco di platino, al cui interno è compreso il singolo “Magnifico”. Nell’estate 2016 esce “Vorrei Ma Non Posto”, il singolo da record con 7 certificazioni platino e oltre 196 milioni di views, che porterà l’artista a scrivere a 4 mani insieme a J-Ax “Comunisti col Rolex”, il disco più venduto del 2017 in Italia e certificato quadruplo disco di platino. Fedez torna ad esibirsi da solo dopo l’ambizioso Tour del 2017 al fianco del collega J-Ax, con cui ha entusiasmato oltre 230 mila persone e una data-evento di chiusura “La Finale” allo Stadio San Siro di Milano, il concerto dei record con oltre 78 mila presenze. Nel 2019 pubblica “Paranoia Airlines”, certificato disco di platino in una sola settimana che al suo interno contiene “Prima di ogni cosa”, anch’esso certificato disco di platino. Dopo un momento di pausa, il 2020 segna il ritorno di Fedez alla musica. Collabora infatti con Cara nel singolo “Le Feste di Pablo” e successivamente pubblica “Problemi con tutti (Giuda)”. Attualmente è al lavoro al suo nuovo progetto discografico.
Segui Fedez su:
www.FedezOfficial.com
Spotify https://spoti.fi/2DPIQAC
Twitter @Fedez
Instagram @Fedez

 

Marte in Danza: ultimi live, partecipano anche piccoli studenti

Pina Testa Stefano Angelini
Pina Testa_Stefano Angelini

Domenica 1 e martedì 3 gli ultimi live di “Marte in danza”.

Dopo gli ospiti internazionali, i professionisti e le scuole più rappresentative del territorio, la V edizione chiude con la partecipazione dei piccoli studenti di Cava che hanno aderito al progetto omonimo

Oltre 200 baby danzatori in scena insieme con i talenti selezionati dai direttori artistici Testa e Angelini. In scaletta anche il Liceo Coreutico Alfano I di Salerno

In entrambi i casi doppia grand soirée alle 17 e alle 20.30.

Cava dei Tirreni, 29 novembre 2019 Ultimi due appuntamenti per Marte in Danza, quinta edizione dell’evento patrocinato dal Conseil International de La Danse dell’Unesco, promosso e ospitato dal Marte – Mediateca Arte Eventi.

Domenica 30 novembre (alle 17 e alle 19.30) i protagonisti andranno in scena per raccontare “La danza nel mondo” e quindi tradurre in passi tradizioni, culture, abitudini, stili di vita. Martedì 3 (alle 17 e alle 20) il gran finale: “Natale in Danza” sarà il filo conduttore della serata che accompagnerà lo spettatore nella fiabesca, magica e calda atmosfera del Natale. Doppio spettacolo per gli ultimi live danza, una decisione dell’ultimo momento, dettata dalla grande affluenza di pubblico che nelle serate precedenti ha letteralmente affollato gli space del Marte e anche per accontentare i partecipanti al progetto curriculare che porta lo stesso nome dell’evento.

Oltre duecento i piccoli, anzi piccolissimi danzatori (hanno tra i 5 anni e gli 8 anni) in rappresentanza degli Istituti Comprensivi Don Bosco, Carducci – Trezza e San Nicola di Cava dei Tirreni che, dopo appena due mesi di lezioni e prove, non vedono l’ora di andare in scena e farsi ammirare. Le loro performance si mescoleranno con le esibizioni dei talenti della danza del territorio, tutti giovanissimi selezionati dai direttori artistici dell’evento Pina Testa e Stefano Angelini. Tra le chicche anche la partecipazione del Liceo Coreutico Alfano I di Salerno. Gli allievi Alice Dipino, Alessia Russo, Federico Barra e Mattia Riggio danzeranno “Quartetto Pulcinellando” sulle musiche di Giovanni Battista Pergolesi e le coreografie di Francesca Mottola e Massimiliano Scardacchi.

«Tanti, tantissimi sforzi, ma anche un grande successo – affermano i direttori artistici – questa quinta edizione è stata la consacrazione di un’idea, Marte in Danza, che oggi ha un’identità ben precisa, una sua riconoscibilità da parte degli appassionati ma anche di tanti addetti ai lavori che si complimentano con noi per aver portato avanti un progetto ambizioso divenuto realtà. Lo testimonia anche la richiesta del pubblico, sempre più numeroso, che ci ha con piacere costretti a raddoppiare le ultime due date in cartellone».

Marte in Danza è stato il primo appuntamento nel salotto culturale di Cava dei Tirreni che ha presentato a tutti la Lamberti Design, che di recente ha rilevato il Marte. «È stato entusiasmante vedere questo luogo, ogni volta, affollarsi di giovani, ragazzi, adulti, professionisti, ospiti di respiro nazionale ed internazionale – dichiara Maria Lamberti già Developer Manager di Lamberti Design, ora A.U. della Marte srl – abbiamo registrato sempre il tutto esaurito, ma soprattutto abbiamo fatto del Marte un luogo di interscambio artistico, uno spazio formativo. Gli ottimi ed esaltanti risultati ricompensano tutta la squadra impegnata nell’organizzazione».

Info Utili

Il costo del biglietto d’ingresso è di 6 euro. L’appuntamento è alle 17 e alle 19.30. Per informazioni: 089 94 81 133, www.marteonline.com.

Milano Serravalle: Integrazione Comunicato precedente

aree_servizio
aree_servizio

A51 TANGENZIALE EST
Per lavori di manutenzione impianto di illuminazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 22:00 di Martedì 16 Aprile alle ore 06:00 di Mercoledì 17 Aprile 2019,verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in entrata da S.S.415 Paullo/San Donato MM3 e MI-Santa Giulia (Km 1+367) per carreggiata nord (direzione Venezia-Usmate). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono la deviazione del traffico in direzione sud allo svincolo Mi-Rogoredo (Km 0+390) per il successivo ingresso in carreggiata sud. Contestualmente sarà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per MI-Mecenate (Km 2+594) dalla medesima carreggiata nord. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico allo svincolo C.AM.M. (Km 3+084) per la successiva uscita da carreggiata sud.

    Dalle ore 02:00 alle ore 06:00 di Mercoledì 17 Aprile 2019, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per C.A.M.M. (3+084) da carreggiata nord (direzione Venezia-Usmate). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico allo svincolo MI-Rubattino (Km 5+927) per la successiva uscita da carreggiata sud. Contestualmente sarà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da C.A.M.M. (Km 3+084) per la medesima carreggiata nord. Il percorso alternativo, indicativo in loco, prevedono la deviazione del traffico in direzione sud allo svincolo MI-Mecenate (Km 2+594) per il successivo ingresso in carreggiata nord.

David Bowie – Clareville Grove Demos

David Bowie
David Bowie

Il 2019 segna il cinquantesimo anniversario dalla prima hit di David Bowie, “Space Oddity”. Oltre a “Spying Through A Keyhole”, la raccolta già annunciata che sarà disponibile dal prossimo 5 aprile, Parlophone vuole commemorare il 50esimo anniversario con un cofanetto di sei home demo, quattro delle quali sono registrazioni inedite. Questo cofanetto, che invece uscirà il 19 maggio, documenta ulteriormente le prime fasi dello sviluppo di Bowie come artista e cantautore.

Registrato nel gennaio 1969 nell’appartamento di David a Clareville Grove, Londra, queste demo live catturano David insieme a John ‘Hutch’ Hutchinson, in seguito allo scioglimento del Feathers Trio di cui faceva parte la ragazza di David all’epoca, Hermione Farthingale.

La fotografia che decora il cofanetto e la stampa interna fu scattata dal manager di Bowie di quei tempi Ken Pitt e fu scattata nell’appartamento che condivideva con Hermione. Il look con i capelli corti del Duca Bianco era dovuto al suo ruolo nel film The Virgin Soldiers e ricorda quello dell’“era berlinese” di dieci anni dopo.

Come con il cofanetto di singoli in vinile “Spying Through A Keyhole”, il design di ogni etichetta è pensata per riflettere il modo in cui David inviava molti dei suoi demo alle case editrici e discografiche, con ogni titolo scritto con la sua grafia sulle etichette acetate EMIDISC. I singoli sono tutti mono e suonano a 45 r.p.m.

TRACKLIST

Single 1

Side A
Space Oddity
Questa versione della demo apparì per la prima volta nella versione 2CD di Space Oddity per il suo 40esimo anniversario e debutta ora su vinile. Precede la registrazione ai Morgan Studios che fu contenuta nel film mai trasmesso Love You Till Tuesday.

Side B
Lover To The Dawn
Questa canzone dedicata a un’amante precedente è stata poi probabilmente mutata in ‘Cygnet Committee’ registrata per l’album successivo di David Bowie (aka Space Oddity).

Single 2

Side A
Ching-a-Ling
Precedentemente registrato nell’ottobre 1968 dal trio Turquoise vede ora David, Hermione e Tony Hill (che divenne Feathers quando Hutch sostituì Hill). David e Hutch continuarono ad eseguire la canzone in duo in seguito all’allontanamento di Hermione.

Side B
An Occasional Dream
Con il testo leggermente diverso dalla versione successiva dell’album, questa versione della demo apparì per la prima volta nella versione Space Oddity 40th Anniversary.

Single 3

Side A
Let Me Sleep Beside You
Una versione in studio fu registrata per prima nel settembre 1967, ma rimase inedita fino all’album The World of David Bowie nel 1970. Il brano fu registrato in seguito in sessione per la BBC nell’ottobre 1969 e una volta che David fu soddisfatto, fu registrato nuovamente per l’album Toy 30 anni dopo. Quella versione vide finalmente la luce nel cofanetto 3CD Nothing Has Changed nel 2014.

Side B
Life Is A Circus
La cover di una canzone oscura scritta da Roger Brunn registrata dal quartetto vocale/strumentale Djinn. è cantata in stile Simon and Garfunkel da David e Hutch.

Musicisti:
David Bowie – voce, chitarra, stilofono
John ‘Hutch’ Hutchinson – voce e chitarra

Fotografia di Ken Pitt © Ken Pitt