“F” nuovo numero in Edicola

COPERTINA F n 39
COPERTINA F n 39

Elena Santarello a quasi un anno dalla scoperta del tumore del suo primogenito, è tornata a lavorare in tv ed è un’altra donna.
Mai un momento di rabbia? «Non sono arrabbiata, anzi sono contenta di aver vissuto questo passaggio. Molti hanno conosciuto un lato di me che non era visibile con i miei lavori precedenti, mi hanno visto più umana. Non ho mai dato la colpa a nessuno di quello che è successo, anche perché i bambini più reattivi alle cure sono quelli con i genitori che non accusano nessuno […]» e prosegue «[…] Sono una donna fortunata, lo scriva. Da certe esperienze si esce trasformati: so che non sarò più quella di prima, ma so anche che sono diventata una persona migliore».

Dice di essere fortunata, eppure molte al suo posto si sarebbero chieste: perché proprio a me? «Io invece guardo le altre madri in ospedale con me. Non solo quelle che hanno figli più gravi del mio, ma anche quelle che non abitavano a Roma e per trasferirsi vicino all’ospedale dove fanno le terapie hanno lasciato tutto: famiglie, altri figli neonati, lavoro, casa, affetti […]».

Suo figlio sta meglio? «La nostra battaglia non è ancora finita ma noi siamo molto fortunati: ci siamo accorti che Giacomo non stava bene prima che succedesse il patatrac. E poi lui è un bambino forte, fa una vita normale, corre, gioca. La parola tumore fa paura ma in questi mesi ho scoperto che esistono malattie peggiori, anche per i bambini. […]».
Sono diverse le reazioni di madri e padri di fronte alla malattia di un figlio? «I padri reagiscono più lentamente, ingranano piano piano, le mamme sono più corazzate. […] Con le dovute eccezioni, la verità è che le donne per la loro straordinaria forza si sobbarcano sulle spalle il peso maggiore».

Nella sua coppia invece come è andata? «Andavamo già bene e la nostra complicità è continuata. Lui mi fa tantissimi complimenti, mi dice sempre ‘se non ci fossi tu’ […]».

Ha annunciato che non posterà più foto dei suoi figli «Una riflessione che non avrei mai fatto senza la malattia di Giacomo. Ho sempre postato le foto dei miei bambini, mi faceva piacere. Oggi ho deciso che non lo farò più perché desidero che mio figlio, anche quando sarà guarito, sia libero di uscire senza essere indicato come il figlio della Santarelli. Tra un anno sarà diverso e nessuno lo riconoscerà più».

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

Ilary Blasi, sul nuovo numero di “F”

F n 27 - COPERTINA
F n 27 – COPERTINA

Popolarità e successo come non mai per Ilary Blasi che si racconta a F – il settimanale di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei – in edicola domani.

Tra programmi di calcio e musica è la nuova regina della tv e non ha intenzione di fermarsi, né di fare il quarto figlio: “È il mio momento, adesso tocca a me. Mi diverto io. Mentre lavoro in tv Francesco pensa ai bambini”.

Si fa consigliare da suo marito su come condurre un programma che parla di calcio?

“Francamente non ce n’è bisogno. Il nostro è un programma che io definisco bipolare, nel senso che nella prima mezz’ora si parla della partita, ma dopo si passa all’intrattenimento”.

Com’è Totti pensionato, l’ottavo re di Roma senza più corona?

“A parte il fatto che non si mette gli scarpini e non va in campo, nulla è cambiato. Lui segue la squadra e ha responsabilità più impegnative”.

Se gli proponessero un contratto super miliardario ma in capo al mondo lo seguirebbe?

“Ho sempre detto che qualsiasi scelta l’avremmo condivisa. Quando sposi un calciatore lo sai: quella è la vita che ti aspetta. Anzi a me è andata anche di lusso: non ci siamo mai spostati da Roma”.

Suo marito è geloso?

“Là dove c’è sentimento, c’è sempre un po’ di gelosia. […] Comunque, quelle rare volte che usciamo insieme gli uomini guardano lui, mica me”.
Chi è la sua conduttrice preferita? “

Da bambina avrei risposto Raffaella Carrà, oggi dico Simona Ventura”.

In che rapporti è con Belén? Siete amiche?

“Prima di Balalaika ci siamo incontrate un’unica volta sul palcoscenico del Grande Fratello Vip, ma non ci siamo scambiate neanche una parola. Ci stiamo conoscendo adesso grazie a questo programma”.

Due primedonne della tv che fino ad oggi non si erano quasi neppure sfiorate…

“Questa storia della rivalità e dell’antagonismo fra primedonne non mi interessa. Io non mi metto mai in competizione con nessuna donna: al contrario, io sono amica delle donne, vengo da una famiglia tutta al femminile, siamo tre sorelle più mia madre. Papà era davvero in minoranza”.

Da amica delle donne che impressione si è fatta sul movimento #Metoo?

“Credo che il confine tra verità e menzogna possa essere molto labile. Quando ci sono delle testimonianze e delle prove è sacrosanto che una donna denunci. […] Però, succede che delle volte ci si butta in mezzo al calderone per far chiacchiera e allora è un’arma a doppio taglio”.

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

La nuova rivista: “Diva e Donna Cucina”

COVER DIVA E DONNA CUCINA
COVER DIVA E DONNA CUCINA

DIVA E DONNA CUCINA è il nuovo magazine in edicola domani in abbinamento gratuito con DIVA E DONNA, il settimanale di Cairo Editore.
Una novità che rappresenta, ancora una volta, una scelta a favore della qualità.

“In un momento di mercato difficile noi continuiamo a credere che ci sia spazio per i giornali ben fatti, curati nei testi e nelle immagini e, soprattutto, rispondenti ai bisogni dei lettori – dichiara il Presidente Urbano Cairo – E così, mentre altri editori chiudono o vendono le loro testate, noi lanciamo un quindicinale tutto nuovo: Diva e Donna Cucina”.

“Diva e Donna Cucina è una rivista che naturalmente si occupa di cucina e ricette, per tutti i tipi e per tutti i gusti, ma con un taglio diverso, dando spazio anche ai personaggi, con le ricette delle dive e i menù firmati dagli chef più famosi, e con un’attenzione alla salute e al benessere in tavola, con la dieta della nutrizionista, e un occhio alla famiglia, con le ricette per i bambini” afferma il direttore Angelo Ascoli.

Per tutti gli affezionati lettori il nuovo magazine è un’occasione in più per scoprire tanti aspetti del mondo culinario, grazie ai contributi di volti noti del mondo dello spettacolo e professionisti del settore che si alterneranno nelle diverse rubriche. Nel primo numero di DIVA E DONNA CUCINA tra le altre:
– Ricette Stellate “Se vogliamo bene a qualcuno, preparare una buona cena è il modo migliore per dirglielo”, con questo spirito lo chef ANTONIO CANNAVACCIUOLO condivide tre proposte d’autore.
– Vip In Cucina con le dive del cinema e della televisione JENNIFER LOPEZ, MARTINA COLOMBARI, ANTONELLA CLERICI ed ELISA ISOARDI che, passo dopo passo, svelano i loro segreti per avere successo anche a tavola;
– Gusto e Risparmio grazie alla lista della spesa settimanale per una famiglia di quattro persone per realizzare 11 gustose ricette con meno di 50€.
– Le Ricette della Nutrizionista volto TV e massima esperta in Europa, CHIARA MANZI propone la carbonara con meno calorie di un piatto di riso e tanti altri piatti per tutta la settimana.
– Baby Ricette per trasformare in uno spasso tutti i momenti a tavola dei più piccoli grazie agli spunti della showgirl VERONICA MAYA, mamma di tre bambini.

All’interno, inoltre: Ricette Green per preparare gustosissimi piatti anche in 20 minuti, Sapore e Benessere con tante proposte a prova di allergie e intolleranze e per una tavola impeccabile i consigli di Moda.

Settimanale F: intervista a Marina Di Guardo

F N 24
F N 24

Marina Di Guardo, scrittrice di romanzi noir e madre della web influencer e star dei social, Chiara Ferragni, intervistata su F – il settimanale di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei – in edicola domani, racconta per la prima volta di sé e di come abbia cresciuto la futura moglie di Fedez e mamma di Leone.

«Ho capito che Chiara sarebbe diventata una donna volitiva un giorno di 18 anni fa. Lei ne aveva 13: con suo padre l’abbiamo accompagnata all’aeroporto dove si sarebbe imbarcata per andare a trovare un amichetto. Io ero molto preoccupata, lei invece ci ha salutato e non si è mai voltata indietro. Quando ho realizzato che non si sarebbe più girata, mi son detta: questa è tosta».

Lei ha tre figlie. Poteva immaginarsi che Chiara sarebbe diventata una star? «No, perché la sua carriera è nata per caso, anche se è sempre stata molto volitiva (…). No, non sono mai stata il genere di madre alla Anna Magnani in Bellissima che spingeva la figlia».

Separata dal padre delle bambine 15 anni fa, Marina alla domanda su come abbia educato le sue figlie risponde: «Quando sono nata, primogenita, mio padre avrebbe voluto un maschio e questa cosa me l’ha sempre fatta pesare, mettendomi dietro agli altri, i miei fratelli. Per lui ero invisibile e di questo ho sofferto moltissimo (…). Ragion per cui ho sempre cercato di far sentire le mie figlie importanti, capaci, con autostima».

È vero che Chiara ha preso la passione della fotografia da lei? «Sì. Giravo con la Rolleiflex e una telecamera sempre nello zaino e scattavo alle bambine migliaia di foto che poi mettevo in album grandi e ordinatissimi (…). Loro però erano maschiacce per nulla vezzose, non certo le bimbe che ti chiedono vestitini, rossetto, smalto: mi avrebbe fatto orrore».

Che cosa ha pensato quando Chiara si è fidanzata con Fedez? «Il loro è stato un bellissimo incontro perché pur avendo un background differente sono molto simili: tutti e due sono partiti dal nulla, hanno voluto qualcosa di diverso e hanno avuto il coraggio di perseguirlo. Con Fede ho un rapporto molto bello, lo trovo geniale».

Sua figlia e Fedez sono stati molto criticati per la loro scelta di postare sui social le foto del figlio Leone neonato. «Ci sono migliaia di persone, anche non famose, che postano sui social foto dei figli e la loro gioia di vivere. Ci sono problemi ben più grandi al mondo».

Non teme che nella vita di Chiara pubblico e privato si confondano? «Lei documenta solo quello che vuole far vedere, è un’illusione. I social sono come dei begli album di foto: mettiamo solo cose belle, non la vita vera».

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

F: Il settimanale festeggia il 6° compleanno

F n 23
F n 23

“In un momento in cui la stampa sta soffrendo, F compie 6 anni e consolida uno splendido risultato: rimane il femminile di target alto più venduto in edicola e con questo numero – dichiara la direttrice Marisa Deimichei – raggiunge un nuovo record pubblicitario”.
A rendere unica la testata sul panorama editoriale, è innanzitutto il rapporto fiduciario che ha stretto fin dall’inizio con le lettrici.

Nelle 7 rubriche di posta, il dialogo è profondo e quotidiano e coinvolge tutti i settori della vita femminile: dal rapporto con i figli e il compagno, sempre in evoluzione, alla richiesta di consigli utili per migliorare il proprio lavoro, ai problemi più intimi, F è diventato un solido punto di riferimento per migliaia di donne che scrivono ogni anno al settimanale di Cairo Editore.
“Dal 6 giugno 2012 a oggi sono arrivate in redazione oltre 14 mila mail che ci offrono uno spaccato esistenziale interessante e unico. – racconta la direttrice – In questi anni si è formata spontaneamente nella nostra redazione una mappa dei desideri e dei progetti al femminile, da cui attingiamo per scegliere ogni settimana le nostre storie. Per noi l’informazione va sempre declinata con le emozioni: siamo infatti convinte che solo coinvolgendo profondamente cuore e mente della lettrice diamo ancora un senso, un valore e una dignità alla carta stampata”.

Per celebrare il compleanno, nel numero in edicola domani, F regala alle lettrici una guida completa ai piaceri dell’estate:

 7 storie: i più autorevoli esperti di benessere, psicologia, moda e costume ci suggeriscono come godere al massimo i benefici della bella stagione, come lasciarsi andare all’incontro con la natura che rigenera, come divertirsi nelle notti estive con le nuove tendenze, come scegliere una vacanza romantica per rinfrescare la coppia, come riflettere sulla bellezza lontana dagli stereotipi.

 Speciale moda: sei donne che hanno stile raccontano che cosa mettono nella valigia delle vacanze: tanti spunti glamour adatti a ogni età. Inoltre la scelta più completa per la spiaggia: dai costumi perfetti per le varie forme fisiche a che cosa indossare di giorno e di notte al mare.

 Speciale vacanze: tre servizi che aiutano a scegliere la meta ideale. Le otto spiagge più belle in Italia con i b&b e i resort dove soggiornare; i family hotel per chi ha bambini piccoli; e un’insolita Grecia con gli indirizzi segreti. E ancora: uno sguardo divertente sui luoghi amati dai vip per la loro estate; la dieta per restare giovani e i sex toys per giocare in due.