Barbie alla Design Week

KartellBarbie event
KartellBarbie event

Nei suoi 60 anni la bambola-icona Barbie ha intrapreso ogni tipo di professione, è stata musa per decine di artisti, ha indossato abiti e accessori dei più grandi couturier del mondo e, naturalmente, non poteva mancare il suo ingresso nel mondo del design così, in occasione del suo 50° compleanno nel marzo del 2009, Kartell ha presentato i pezzi in versione “toy size” che Barbie aveva scelto per arredare la sua casa: la sedia Louis Ghost, la lampada Bourgie e il tavolino Top Top, tutti naturalmente realizzati in plastica.

Oggi, in occasione della mostra celebrativa “The Art Side of Kartell” per i 70 anni di attività dell’impresa potremo rivedere, nella prestigiosa location di Palazzo Reale sino al 12 maggio, un ambiente della “dream house” realizzato nel 2009 e i relativi accessori a “misura bambola”. Ironico, coloratissimo, moderno, all’insegna del più puro design made in Kartell.

Ricordiamo quindi, durante la popolarissima Design Week a Milano, una liason tra due marchi storici con un’identità e uno spirito fortemente contemporanei uniti oltre che da due anniversari importanti (70 anni per Kartell e 60 anni per Barbie) anche dalla materia prima stessa, non possiamo infatti non citare la famosa canzone degli Aqua “life in plastic is fantastic”!

Barbie & Ken

Barbie
Barbie

IL BRAND BARBIE SVELA LA NUOVA LINEA DI KEN® CON LA PIÙ GRANDE VARIETA’ MAI REALIZZATA!

L’ampliamento della linea Fashionistas prevede 2 nuove corporature per Ken e ancora più stili per Barbie

20 giugno 2017 – Oggi Barbie® annuncia l’espansione della sua linea Fashionistas® con 15 Ken® nuovi e diversi, che includono tre tipi di corporature – snello, robusto e original – e una incredibile varietà di tonalità di pelle, colori degli occhi, acconciature e fashion look moderni. I nuovi Ken vanno ad aggiungersi alla già ampia gamma Barbie® Fashionistas®, rendendola la linea di bambole con la più ricca diversità ad oggi disponibile sul mercato.

Nel 2016, Barbie ha introdotto tre nuove silhouette – tall, curvy e petite – insieme a nuove tonalità di pelle, colori degli occhi, acconciature e innumerevoli abiti e accessori alla moda. Il brand Barbie è da sempre specchio dei tempi; modernizzare Ken rappresenta il passo successivo dell’evoluzione del marchio per offrire prodotti capaci di rispecchiare le diversità.

“Continuando ad espandere la nostra linea di prodotti, ridefiniamo l’aspetto di Barbie o Ken per adattarlo alla generazione attuale”, afferma Lisa McNight, Senior Vice President e General Manager

Barbie. “L’evoluzione di Ken rappresenta una naturale evoluzione per il brand e permette alle bambine di personalizzare ulteriormente il ruolo che intendono assegnargli nel mondo di Barbie”.

La linea include 15 nuovi Ken con tre corporature, sette tonalità di pelle, otto tinte di capelli, nove acconciature e abiti moderni, dal casual business al look più sportivo. Il brand propone inoltre 24 nuove Barbie. Queste bambole vanno ad aggiungersi agli oltre 100 look diversi lanciati con la linea Barbie Fashionistas nel corso degli ultimi 3 anni.

Il segmento Barbie Fashionistas continua a superare le aspettative, come dimostrano le vendite a livello globale con una crescita a due cifre e il premio “Doll of the Year” conferitogli agli annuali Toy Industry Association Awards (T.O.T.Y. Awards). La diversità regna sovrana nei contenuti, nelle campagne di marketing e nei prodotti del brand, inclusi i segmenti Fantasy, Entertainment e Careers.

Le nuove Fashionistas saranno presto disponibili presso i migliori rivenditori di tutto il paese e sarà possibile vedere “I nuovi membri della squadra” su www.Barbie.com. Per ulteriori informazioni e immagini, visitate il sito BarbieMedia.com.

Mattel

Mattel è l’azienda americana leader globale nel mondo del giocattolo, dell’apprendimento e dello sviluppo dei bambini. Dal 1945 con i suoi giochi e le sue creazioni è al fianco delle famiglie per ispirare la magia tipica dell’infanzia.

Mattel possiede una vasta gamma di marchi di successo che annovera, tra gli altri, Barbie®, Fisher-Price®, Hot Wheels®, Monster High® e Thomas&Friends®.

Con sede a El Segundo (California), Mattel impiega oggi circa 31.000 persone in 40 paesi e distribuisce i suoi prodotti in oltre 150 nazioni.

Sul mercato italiano dal 1969, nel 2013 Mattel Italy ha lanciato La Scatola dei Giocattoli, la piattaforma web disponibile anche come APP pensata per aiutare a scegliere il regalo giusto per ogni bambino ( www.lascatoladeigiocattoli.it).

Per maggiori informazioni www.mattel.com – “Inspiring the wonder of childhood”.

Alitalia in mostra con “Barbie The Icon”

Barbie comandante Alitalia
Una collezione di 15 modelli unici di Barbie vestite con le divise storiche di Alitalia dagli anni 50 ad oggi sarà esposta al Mudec – Museo delle Culture di Milano – insieme alle altre collezioni presenti alla mostra “Barbie The Icon”.

Le Barbie, esposte nella sezione “The Careers” della Mostra dal 28 ottobre al 13 marzo 2016, ripercorrono attraverso le divise disegnate dai grandi stilisti la storia dell’immagine e dello stile delle hostess Alitalia degli ultimi 60 anni.

Aubrey Tiedt, Chief Customer Officer di Alitalia ha dichiarato: “Siamo lieti di essere presenti alla mostra a Milano dedicata alla Barbie che ripercorre la storia dello stile e dell’eleganza delle hostess di Alitalia nel corso dei decenni. Sono certa che i visitatori si divertiranno a vedere gli stili iconici delle uniformi indossate in passato dalle hostess della Compagnia”.

Presentando la carta d’imbarco Alitalia alla biglietteria del Museo si avrà uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto della Mostra.

Le Barbie esposte alla Mostra sono vestite con le uniformi disegnate da molti tra i più grandi stilisti nel mondo:

Per circa 10 anni le sorelle Fontana hanno disegnato le divise degli equipaggi Alitalia che nel dopoguerra iniziano pioneristicamente a volare nel Mondo: gonna scura e lunga ben sotto il ginocchio, giacca blu a tre bottoni.

Dal 1960 al 1966 le divise vengono confezionate su disegni di Delia Biagiotti che propone un tailleur color carta da zucchero, con gonna al ginocchio e giacca con manica tre quarti tipica della moda anni Sessanta.

Nel 1967 si ritorna al blu tradizionale con Titta Rossi che introduce la giacca corta a doppio petto e scollo ovale.

Nel 1969 Mila Schön, la stilista di Jackie Kennedy e Ira Furstenberg, accorcia le gonne e propone nuovissimi colori: prima un brillante “verde Italia”, poi dal 1972 al 1973, un “rosso Manciuria”.

Dal primo maggio 1973 viene adottata l’uniforme disegnata da Alberto Fabiani, con un tailleur giallo oro “albicocca” indossato da una giovanissima Corinne Cléry per le foto del manuale interno della Compagnia.

Il tema classico verde e blu è invece introdotto nel 1980 da Lebole e, negli anni a seguire fino al 1986, da Florence Marzotto che propone una giacca di maglia verde e una gonna blu sotto il ginocchio.

Con Renato Balestra (anni 1986-1991) questa combinazione viene invertita: giacca blu a tre bottoni, con profilo verde, gonna regimental blu a righe verdi.

Nel 1991 Giorgio Armani realizza per Alitalia una divisa con colorazioni autunnali nuove, nella gamma dei verdi, dal salvia all’oliva: giacca blazer, gonna diritta a ginocchio scoperto, camicia maschile senza cravatta.

Nel 1998 Alitalia sceglie il Gruppo Nadini che con il marchio “Mondrian” aveva lanciato a fine anni Settanta una linea pret-à-porter, ispirata ai colori ed alla semplicità delle figure geometriche del grande pittore olandese del primo Novecento, Piet Mondrian.
L