Crowdfunding per alunni disabili

energy-backside
energy-backside

Come recita la Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia del 1989, tutti i bambini hanno diritto a giocare. Ecco perché l’ASST Gaetano Pini-CTO sostiene la raccolta fondi di APL, Associazione Paraplegici Lombardia che, grazie a questa iniziativa, acquisterà delle carrozzine “multisport” che permettono ai bambini disabili di poter svolgere attività sportiva e migliorare, in generale, la propria mobilità grazie alla maggior maneggevolezza.

Inclusione e sostegno sono le parole chiave di questo progetto, grazie al quale le carrozzine “multisport” saranno destinate in comodato d’uso gratuito alle famiglie che le richiederanno alle scuole elementari della città di Milano. L’iniziativa è sviluppata in sinergia con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano che, nell’ambito del progressivo sviluppo diprocessi di inclusione, aiuta le famiglie con figli con disabilità.

Leggere, maneggevoli e regolabili, le carrozzine“multisport” sono uno strumento tecnologicamente avanzato, che favorisce il diritto al gioco e l’avvicinamento alle discipline sportive, anche agonistiche, ai bambini con disabilità. “Vorremmo dotare le scuole di queste carrozzine perché permettono ai bambini di integrarsi con le attività dei coetanei e di immaginare in grande, senza dover dare evidenza dei limiti – spiega APL –. Noi adulti abbiamo il dovere di impegnarci per garantire ai bambini una crescita serena. Lo sforzo di donazione che chiediamo agli amici dell’Associazione APL e alle persone che sosterranno questa causa va in questa direzione”.

“La nostra azienda riconosce il valore dello sport – commenta la dott.ssa Paola Maria Pirola, Direttore Socio Sanitario dell’ASST Gaetano Pini-CTO –necessario al corretto sviluppo psicofisico e come valido supporto agli interventi riabilitativi, oltre che mezzo di inclusione sociale, soprattutto per le persone più giovani, come gli alunni delle scuole elementari a cui verranno donate le carrozzine ‘multisport’. Ecco perché l’iniziativa di APL ha il nostro pieno sostegno”.

La raccolta fondi è stata lanciata su Produzioni dal Basso, prima piattaforma di crowdfunding italiana.

Progetto pilota #Ambienteascuola

#Ambienteascuola
#Ambienteascuola

Approvato dalla Giunta il progetto pilota #Ambienteascuola – nato da un gruppo di lavoro che comprende Comune di Milano e Amsa, società del Gruppo A2A, con il supporto dell’Ufficio scolastico Territoriale di Milano – per portare in modo sistematico all’interno degli edifici scolastici la raccolta differenziata, promuovendo l’educazione ambientale dei giovani milanesi e contribuendo al raggiungimento di alcuni degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (SDGs) definiti dalle Nazioni Unite.

Sono 540 le classi di Primarie e Secondarie di I e II grado, distribuite in una trentina di plessi scolastici nei nove Municipi, per un totale di 12mila alunni, che parteciperanno a questa prima fase, durante la quale saranno distribuiti circa 2.400 contenitori nelle classi e negli spazi comuni per plastica e metallo, carta e cartone e indifferenziata (l’umido prodotto dalle mense è già oggi gestito in tutte le scuole da Milano Ristorazione) e ottocento poster informativi, entro dicembre.

“L’avvio di una sistematica raccolta differenziata all’interno delle scuole è un passo importantissimo che questa Amministrazione ha voluto fortemente e che porterà la città, che già oggi arriva quasi al 60% di differenziata, a fare un ulteriore importante passo avanti in questa direzione – commentano gli assessori Laura Galimberti (Educazione) e Marco Granelli (Mobilità e Ambiente) –. Nel 2016 era stato richiesto ad Amsa di inserire all’interno del Piano Strategico degli anni successivi la creazione di un gruppo di lavoro per promuovere l’educazione ambientale e oggi possiamo dirci totalmente soddisfatti dei risultati”.

Il progetto prevede anche incontri formativi e informativi in ciascuna delle scuole coinvolte, sia per il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, per illustrare il funzionamento e promuovere le corrette prassi del conferimento, sia per i docenti, ai quali saranno presentate anche le ulteriori opportunità didattiche collegate. Tra queste, il contest ‘Cestini in cerca d’autore’: ogni classe personalizzerà in modo creativo i propri contenitori utilizzando qualsiasi tecnica artistica e materiali di riciclo, sarà poi selezionata una scuola vincitrice per ogni ordine scolastico, che riceverà un premio di 500 euro, messi a disposizione da Amsa – Gruppo A2A.

Saranno inoltre realizzati una serie di video didattici, grazie al supporto dei consorzi Cial, Comieco, Corepla e Ricrea, per sensibilizzare gli studenti su diverse tematiche ambientali, a partire da cause, effetti e soprattutto concrete e quotidiane soluzioni per affrontare il problema dei cambiamenti climatici. Dopo un focus generale sul tema, infatti, ai ragazzi e alle ragazze sarà raccontato attraverso i video come ciascuno di loro possa fare tanto nella vita di tutti i giorni per contribuire a contrastare questo fenomeno: dal risparmio energetico alla produzione, smaltimento e trasformazione dei singoli materiali riciclabili, fino al corretto uso degli spazi pubblici urbani.

Al termine dell’anno scolastico Amsa produrrà un report per valutare sia l’impatto educativo sia gli effettivi risultati di raccolta differenziata. I risultati saranno poi utilizzati per progettare le azioni future, estendendo progressivamente la raccolta a tutti gli istituti scolastici.

Bollate: Conoscere tutto sugli alberi con le App dei Gruppi di cammino

Bollate
Bollate

Due nuove App a Bollate: una dedicata alla conoscenza delle piante e una al camminare in compagnia. Sono state realizzate dai Gruppi di cammino di Bollate e si chiamano “Alberi del Parco centrale” e “Gruppi cammino Bollate”. Entrambe possono essere scaricate gratuitamente dallo store Google play e consultate comodamente sul proprio smartphone.

Ma vediamole nel dettaglio.
L’App “Alberi del Parco centrale” consente di collegarsi alle schede botaniche delle singole piante per avere tante informazioni quali il nome comune dell’albero, il nome scientifico, la zona di provenienza, la famiglia di appartenenza, le caratteristiche del portamento dell’albero, delle foglie, dei fiori, dei frutti e tante spigolature e curiosità su ogni specie. Si trovano anche giochi a quiz sugli alberi, per verificare, divertendosi, la conoscenza botanica di grandi e piccini.

L’App “Gruppi cammino Bollate” consente di rimanere aggiornati sull’associazione e di seguirne attività iniziative ed eventi. È anche dotata di un contapassi che aiuta a monitorare le prestazioni dei camminatori durante l’attività.

E le attività dei camminatori continuano…
Anche se fa freddo, si continua a camminare all’aperto e a organizzare iniziative nel verde. E così, nei giorni scorsi, in occasione della Festa degli Alberi, i walking leader dei Gruppi di Cammino hanno dato appuntamento agli alunni della classe elementare 4°C di via Montessori al Parco Centrale per una passeggiata botanica tra le piante dai mille colori autunnali del nostro Parco.

Dopo un po’ di riscaldamento insieme ai camminatori, i walking leader Maria Grazia, Gian Piero, Alice, insieme alle insegnanti Carmen, Claudia e Gloria, hanno guidato i bimbi alla scoperta della flora locale e hanno sottolineato la sua importanza per dell’uomo. I bambini hanno ascoltato con attenzione e raccolto foglie e frutti di molti alberi.