Federica Morrone: “Alice”

Federica_Morrone
Federica_Morrone

A partire da oggi è disponibile su YouTube il videoclip del nuovo brano della giovane cantautrice Federica Morrone, intitolato “Alice”, brano che ha convinto diverse giurie nell’ultimo anno, posizionandosi al primo posto del Premio Incanto e Bianca D’Aponte.

Il videoclip, presentato in anteprima alla nuova edizione del Premio Incanto presso l’Asino che vola di Roma, è stato affidato al regista e sceneggiatore di televisione e cinema Daniele Falleri, noto al grande pubblico per progetti televisivi come “Le tre rose di Eva” e “Il commissario Manara”, con la collaborazione di Gabriele Zagni.

In “Alice”, Federica Morrone s’impegna in una narrazione sonora che ripercorre la storia di una giovane ragazza, Alice, che vive costantemente tra sogno e realtà ricercando se stessa in ogni suo passo: “Questo brano nasce dopo aver visto il film ‘Il favoloso mondo di Amelie’, pellicola che in cui mi rispecchio molto, tanto da identificarmi nella famosa ‘sono tempi duri per i sognatori’, frase che racchiude la sintesi del mio pensiero da inguaribile sognatrice”.

Teatro Nazionale: “Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”

Alice
Alice

Siete pronti ad entrare con Alice nel mondo delle Meraviglie?
Alice sta crescendo, non è più bambina ed è arrivato il momento di compiere un passo importante: diventare grande!

Per farlo deve affrontare un viaggio e tornare nel Paese delle Meraviglie, quel mondo che contraddice le leggi della realtà ed è abitato da personaggi incredibili che diventano i suoi fedeli compagni in questa avventura.

Il Bianconiglio, il Cappellaio Matto e il Brucaliffo accompagnano Alice lungo un percorso magico, dove le emozioni vincono contro le paure, per affrontare la prova più grande: La Regina di Cuori.
Alla fine del viaggio decideremo con Alice se restare nel Paese delle Meraviglie o aiutarla a tornare indietro e, finalmente, diventare Grandi!

Lo spettacolo per bambini e famiglie, con la regia di Chiara Noschese, è una favola moderna che, tra risate e commozione, parla di amicizia, di amore, di forza e di coraggio.
Se vedete un coniglio frettoloso….Seguitelo!

NOTE DI REGIA
Dietro le spalle di ognuno di noi c’è qualcosa o qualcuno da perdonare, a volte il problema è soltanto perdonare se stessi perché se non si perdona non si può “crescere”, diventare adulti sereni, responsabili e, magari, dei bravi genitori. Dentro il romanzo di Carroll io ho trovato  qualcosa che mi somigliava, ho creato una storia nella storia, che racconta di quei perdoni che cambiano la vita, racconta di chi si inventa un’altra realtà per scappare da qualcosa che fa male, ma che implora di essere ascoltato, come quella bambina visionaria che abita ognuno di noi…perché ascoltarla non dovrebbe fare, poi, così paura, perché Alice siamo noi.
Chiara Noschese

Dal 15 ottobre al 30 dicembre TUTTI I SABATO POMERIGGIO

Orari spettacolo
Tutti i sabato pomeriggio ore 15.30 – il 25/26/27 e 30 dicembre ore 17.00
Prezzi dei biglietti comprensivi di prevendita:
Poltronissima VIP € 35,00 – Poltronissima € 30,00 – Poltrona € 25,00
Bambini sotto i 12 anni: VIP 31.50 – Poltronissima 27 –  Poltrona 22.50

Per informazioni e vendita:
info line pubblico 02/00 64 08 88  (dal mercoledì al sabato dalle 15.00 alle 18.00)
www.teatronazionale.it, www.ticketone.it
Box office Teatro Nazionale (da martedì a sabato dalle ore 14.00 alle ore 19.00)

Teatro Nazionale
Via G. Rota, 1-
20149 – Milano –
Infoline 02.00640888

Teatro EuropAuditorium : Battiato e Alice Tour

Battiato e Alice
Battiato e Alice

Franco Battiato e Alice saranno di nuovo insieme in concerto al Teatro EuropAuditorium il 30 e il 31 marzo con due date già sold out da tempo.

Dopo aver debuttato il 13 febbraio a Carpi, il Battiato e Alice Tour arriva a Bologna: i due artisti saranno accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra diretta da Carlo Guaitoli, con cui Battiato si è già esibito per un breve tour nel luglio 2015. L’Ensamble è composto dallo stesso Carlo Guaitoli (direzione d’orchestra e pianoforte), da Angelo Privitera (tastiere e programmazione), Davide Ferrario e Antonello D’Urso (chitarre e programmazione), da Andrea Torresani (basso) e Giordano Colombo (batteria).

Il concerto sarà diviso in parti diverse ma comunicanti tra loro, verrà a rinnovarsi un’intesa artistica profonda tra due anime affini nella celebrazione di un legame che è rimasto solido anche quando i rispettivi percorsi non si sono incrociati direttamente. Un viaggio doppio iniziato nel tempo e ora fotografato nelle altezze del divenire.

Il 1980 è l’anno della loro prima collaborazione, con l’album di Alice “Capo Nord” e il singolo “Il vento caldo dell’estate”, un lavoro che avrà prosecuzione nel 1981 nell’album omonimo “Alice” che sfocerà nella vittoria a Sanremo con “Per Elisa”. Duetti come “Chanson Egocentrique” e “I treni di Tozeur”, con la quale i due si esibiscono all’Eurofestival, seguiranno rispettivamente nel 1982 e nel 1984.

Nel 1985 Alice dedicherà al repertorio di Battiato l’intero album “Gioielli rubati”. Quello di Battiato per Alice nei primi anni ’80 è stato qualcosa che è andato oltre al mero lavoro di Produzione e collaborazione: il maestro catanese ha infatti colto e valorizzato in quella fase le corde espressive e compositive della cantautrice di Forlì che poi ha continuato il proprio percorso artistico raggiungendo sempre nuove tappe musicali.

Alice è reduce da “Weekend”, il suo ultimo album uscito nel 2014, mentre Battiato ha pubblicato la retrospettiva “Le nostre anime” come a voler ripercorrere e rileggere da inediti punti di vista quarant’anni di carriera, non solo musicale, con la versione estesa in cofanetto che affianca a canzoni e brani i suoi film e la trasmissione televisiva “Bitte Keine Reklame”.

Prezzi (comprensivi di prevendita): I Platea 69,00 € – II Platea 57,50 € – Balconata 34,50 €

Prevendite biglietti presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium in Piazza Costituzione n°4 a Bologna (dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00), presso la biglietteria del Teatro Il Celebrazioni in Via Saragozza n°234 a Bologna (dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00), presso il Circuito VIVATICKET-CHARTA, i punti d’ascolto delle IperCoop e il Circuito TICKETONE, oltre alle prevendite abituali di Bologna e con carta di credito su www.teatroeuropa.it. Per informazioni: 051.372540 –  051.6375199    info@teatroeuropa.it

Battiato e Alice Tour

1_ Foto Battiato by Sebastiano Facco
Franco Battiato e Alice porteranno il loro tour al Teatro EuropAuditorium mercoledì 30 e giovedì 31 marzo 2016 alle ore 21.00.
Battiato e Alice saranno protagonisti di un viaggio doppio iniziato nel passato e rinnovato nel presente grazie alla loro forte intesa artistica. Il 1980 è infatti l’anno della loro prima collaborazione, con l’album di Alice “Capo Nord” e il singolo “Il vento caldo dell’estate”, un lavoro che avrà prosecuzione nel 1981 con l’album “Alice” sfociando subito nella vittoria a Sanremo con “Per Elisa”. Duetti come “Chanson Egocentrique” e “I treni di Tozeur”, con la quale si esibiscono all’Eurofestival, seguiranno rispettivamente nel 1982 e nel 1984. Nel 1985 Alice dedicherà al repertorio di Battiato l’intero album “Gioielli rubati”.

I due saranno accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra diretta da Carlo Guaitoli, Ensemble con cui Battiato si è già esibito per un breve tour nel luglio 2015 e che è composto dallo stesso Guaitoli (direzione d’orchestra e pianoforte), Angelo Privitera (tastiere e programmazione), Davide Ferrario e Antonello D’Urso (chitarre e programmazione), Andrea Torresani (basso) e Giordano Colombo ( batteria).

Prezzi (comprensivi di prevendita): I platea € 69,00 – II platea € 57,50 – balconata € 34,50

Prevendite aperte da lunedì 19 ottobre alle ore 15.00  presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium in Piazza Costituzione, 4 a Bologna (aperta dal lunedì al sabato – ore 15.00-19.00), presso i punti vendita VIVATICKET-CHARTA, i punti d’ascolto delle IperCoop e il Circuito TICKETONE, oltre alle prevendite abituali di Bologna e con carta di credito su www.teatroeuropa.it.

Per informazioni: 051 372540 –  051 6375199; info@teatroeuropa.it.

Maria Pia Ammirati, Le voci intorno

le voci intorno

IL LIBRO

 

Maria Pia Ammirati ridà vita ai personaggi di Se tu fossi qui – finalista al Premio Campiello 2011 – in un romanzo intenso e commovente.

 

La tragedia di una ragazza imprigionata oltre il confine tra la vita e qualcosa che vita non è. 

Alice, diciassette anni ancora da compiere, è una ragazza come ce ne sono tante, alle prese con la sfida di crescere. Una sorella minore, un padre con cui parla poco, un fidanzato, le amiche sono il suo mondo. Una madre che non c’è più, la grande assenza.

Una serata in discoteca, però, diventa per lei l’inizio di un’altra storia, di un’altra vita. Alice si ritrova immobile in un letto d’ospedale, intorno a sé percepisce solo delle presenze, delle voci lontane, ovattate. Non sente più il suo corpo, non è più in grado di comandare un solo muscolo, un solo nervo. Neppure le lacrime riescono a sgorgare. Deve affrontare una nuova realtà, fatta di sospensione, ore che non passano mai, medici e infermiere che si avvicendano, ombre lontane. Voci intorno.

Percepisce la presenza di suo padre accanto che non la lascia mai sola, sente tutto il suo amore, le parole di speranza che le sussurra. E sente sua sorella, che ogni giorno le legge pagine del suo diario quotidiano – fatto, quello sì, di tante giornate normali.

Da quando Alice ha varcato la sottile linea rossa, non è altro che un barlume di pensiero sperduto in una dimensione parallela, fuori dallo spazio e dal tempo. E anche se si chiama Alice, il luogo dove si trova non è il Paese delle Meraviglie. Ha attraversato lo specchio per vagare senza scampo in un’eterna notte. E aspetta, aspetta una possibilità. Qualunque sia.

 

 

L’AUTRICE

 Maria Pia Ammirati, scrittrice, giornalista e dirigente televisiva, ha esordito nel 1991 con Il vizio di scrivere, un saggio sul romanzo italiano degli anni ’80. Ha collaborato e collabora alle pagine culturali di giornali e riviste. Nel 2000 pubblica il suo primo romanzo, I cani portano via le donne sole (selezionato al Premio Strega). Nel 2005 esce Un caldo pomeriggio d’estate (Premio Grinzane-Cavour Calabria). Con il romanzo Se tu fossi qui (Cairo, 2010) ha vinto il Premio Selezione Campiello 2011, il Selezione Rapallo, e i premi Procida-Isola di Arturo- Elsa Morante, Basilicata, Vincenzo Padula e Città di Penne. Tra gli altri libri ricordiamo: Madamina: il catalogo è questo (1995), Femminile plurale: voci della poesia italiana dal 1968 al 2002 (2003).