14.5 C
Milano
domenica, Settembre 25, 2022

Preoccupa la situazione metereologica nazionale: rischio uragani in Italia

Si dicono particolarmente preoccupati, oggi, i meteorologi, riguardo la situazione climatica italiana. L’emergenza ambientale continua a colpire e a creare scompensi ovunque nel globo. I fenomeni metereologici straordinari avvenuti nell’arco di pochi anni hanno superato nettamente gli indici storici, costituendo una dinamica di carattere particolarmente critico. Far fronte ad una situazione del genere richiede cambiamenti drastici che, attualmente, passano al vaglio di istituzioni e industrie.

Il mese di settembre, poi, è iniziato con un maltempo generale nelle regioni di Italia e, con un leggero rientro in alcune zone in cui, comunque sia, le temperature si sono notevolmente abbassate. Ad oggi, gli esperti sono all’erta a causa di un rischio mai considerato prima nel nostro Paese, ossia la possibilità di essere travolti dagli uragani. Abbiamo assistito a giornate di gran caldo che, adesso, potrebbero lasciare spazio a fenomeni di carattere disastroso come le alluvioni e le grandinate che hanno interessato l’Italia nelle ultime settimane e, presumibilmente, veri e propri uragani.

Le immagini arrivate da luoghi come le Filippine e gli Stati Uniti nel corso degli anni relative agli uragani hanno lasciato molto spazio alla desolazione generale. Immaginare che una dinamica del genere possa abbattersi su un Paese per niente preparato a questa evenienza, quindi, non ha potuto non essere fonte di preoccupazione per gli addetti ai lavori e non solo.

Rischio uragani in Italia: ecco cosa sapere

Quella del 2022 è stata una delle estati più calde degli ultimi decenni. Proprio a causa di questa estenuante ondata di caldo, l’autunno ha presentato un aspro conto in termini climatici. Negli ultimi giorni le stazioni metereologiche nazionali hanno già registrato alcuni fenomeni del genere in diverse zone della penisola italiana. Ovviamente, si è trattato di uragani di minore entità. Questo, però, non ha fatto abbassare la guardia degli esperti che continuano a prestare attenzione a quanto sta accadendo al clima nostrano giorno dopo giorno.

Attualmente, l’emergenza metereologica in Italia sembra essere rientrata, pur avendo spaventato moltissime persone. L’anticiclone africano Bacco continua a regalare giornate fresche, ma nel segno di un clima estivo. Pare, però, che questi siano solo gli ultimi colpi di coda di un’estate decisamente peculiare. La siccità durante gli ultimi mesi ha ridotto al minimo i bacini idrici, provocato valanghe e distaccamenti di ghiacciai che, in alcuni casi, come nella Marmolada, hanno portato ad eventi catastrofici.

Gli esperti hanno già affermato che la situazione metereologica andrà via via a peggiorare, con le temperature che scenderanno e le piogge che si intensificheranno con l’inoltrarsi della metà di settembre. Insomma, il prossimo autunno non lascia scampo e i meteorologi mettono in guardia riguardo una stagione instabile, con sbalzi di temperature improvvisi, alluvioni e, come detto, uragani. Il lato positivo è che alcuni giorni saranno solo freschi e permetteranno alle persone di respirare dopo l’afa torrida di questi mesi. Ciò nonostante, alcune zone d’Italia affronteranno fenomeni gravi come frane e forti raffiche di vento.

Cosa sono gli uragani mediterranei?

I territori italiani risultano essere particolarmente caldi a causa delle temperature registrate durante la bella stagione. I mari si sono, quindi, alzati e l’acqua evaporata provocherà celle temporalesche. Gli uragani Medicane o “del Mediterraneo” sono fenomeni analoghi ai tifoni, caratterizzati da una spirale che presenta un occhio al centro. Essi provengono dalla bassa pressione e possono portare raffiche di vento anche di 120 chilometri all’ora.

Alla luce delle premesse, appare chiaro che, quantomeno nubifragi e tempeste, non risparmieranno l’Italia. Anche il Climate Prediction Center lo conferma. Gli uragani sono già previsti nell’Atlantico e, al momento, c’è il rischio fattivo che il fenomeno si rifletta anche sulla penisola italiana.

Fonte: https://www.lettoquotidiano.it

Altri articoli di ambiente su Dietro la Notizia

Articoli

In Lombardia approvato il programma per il contrasto alla violenza nei confronti delle donne

Resta alta l'attenzione della Regione Lombardia verso il fenomeno della violenza alle donne. Un fenomeno preoccupante e in costante aumento, anche a causa delle...

“Glove” al Festival delle Migrazioni a Torino martedì 27 settembre

Nato dal lavoro sul territorio con i giovani immigrati di seconda generazione della zona Aurora di Torino nord, Glove è una deviazione, un altro...

Sebastian Vettel: ospite a “Maschiacci”, il podcast ideato e condotto da Francesca Michielin

Prosegue a tutta velocità il successo di Maschiacci, il podcast ideato e condotto dalla cantautrice Francesca Michielin, che in ogni episodio intervista donne e...
- Advertisement -

Ultimi Articoli

In Lombardia approvato il programma per il contrasto alla violenza nei confronti delle donne

Resta alta l'attenzione della Regione Lombardia verso il fenomeno della violenza alle donne. Un fenomeno preoccupante e in costante aumento, anche a causa delle...

“Glove” al Festival delle Migrazioni a Torino martedì 27 settembre

Nato dal lavoro sul territorio con i giovani immigrati di seconda generazione della zona Aurora di Torino nord, Glove è una deviazione, un altro...

Sebastian Vettel: ospite a “Maschiacci”, il podcast ideato e condotto da Francesca Michielin

Prosegue a tutta velocità il successo di Maschiacci, il podcast ideato e condotto dalla cantautrice Francesca Michielin, che in ogni episodio intervista donne e...

L’Arrampicata italiana assegna a Bergamo la Coppa Italia Lead

L’Orobia Climbing di Curno (BG) ospita nella bergamasca la quarta ed ultima prova della Coppa Italia Lead, la specialità dell’arrampicata sportiva con corda dal...

Diversi gli argomenti affrontati dalla Summer School di Motore Sanità

La nona edizione della Summer School di Motore Sanità dal titolo “Il PNRR tra economia di guerra ed innovazione dirompente” si è conclusa portando a casa risultati...