19.3 C
Milano
sabato, Giugno 25, 2022

Al via la X edizione di “A Summer Musical Festival” – Il tempo delle donne con Bernarda Alba

Debutta giovedì 2 giugno, nello spazio BOAT, Bernarda Alba, il musical che inaugura la X edizione di A Summer Musical Festival, prodotto dalla BSMT di Bologna diretta da Shawna Farrell che per questo anniversario mette in scena ben quattro titoli mai portati in Italia, per dare ancora una volta il proprio apporto nell’arricchire il panorama del musical nel nostro Paese.

Bernarda Alba è il primo musical di questa edizione 2022 dal titolo “Il tempo delle donne” in cui vengono proposti quattro spettacoli molto diversi tra loro, ma con un’importante caratteristica in comune che li unisce: la condizione femminile attraverso differenti epoche storiche.

BERNARDA ALBA (tratto dal famoso dramma teatrale “La Casa Di Bernarda Alba” di Federico Garcia Lorca) è sicuramente il musical dove questa tematica viene affrontata a tutto tondo, portando in scena la tragedia di una famiglia di sole donne nella Spagna repressiva del 1930.

La tematica femminile si ritrova nello spettacolo BRING IT ON, in scena dal 9 giugno, in cui una giovane cheerleader scoprirà il valore dell’amicizia e della solidarietà femminile. In DOGFIGHT che debutta il 30 giugno, sarà la giovane cameriera Rose, oggetto di una orribile scommessa tra marines ad avere la meglio sul bullismo di cui è vittima;

infine in SOMENTHING ROTTEN, ultimo spettacolo del Festival – il 9 e 10 luglio al Teatro Comunale di Ferrara – la tematica della condizione femminile si riscontra nel personaggio di Bea che dimostra quanto le donne siano determinanti e necessarie nonostante a volte costrette a stare un passo indietro nella vita della società.

Bernarda Alba, già portato in scena dalla BSMT nel 2017, debutta con un nuovo allestimento dal 2 al 4 giugno presso lo spazio BOAT adiacente all’Accademia. Firma la regia anche in questa edizione Saverio Marconi, con la direzione musicale di Shawna Farrell e le coreografie di Gillian Bruce.

Bernarda Alba è l’ultima opera compiuta di Federico Garcia Lorca prima della sua esecuzione a morte. La protagonista, rimasta improvvisamente vedova, costringe le cinque figlie e l’anziana madre ad un severo lutto proibendo loro di uscire di casa.

All’interno delle mura domestiche lentamente si consumeranno il risentimento e la gelosia delle donne che condurranno all’inesorabile e tragica fine.

Il tema principale è lo stesso che attraversa tutta la trilogia sulle donne scritta da Lorca, ovvero il confronto tra la libertà individuale e l’autorità (di solito rappresentato con le restrizioni sociali e morali). Le figlie ansiose di vita e di libertà, vengono oppresse dall’autorità di Bernarda.

Non è solo la rappresentazione della condizione di vita della donna nella Spagna dell’epoca, ma è una condizione dell’umanità, oppressa da una dittatura. L’unico modo per fuggire da questo mondo claustrofobico, per Garcia Lorca, è attraverso la follia come accade a Maria Josefa o la morte come Adela.

Lo spettacolo e la scelta registica di Saverio sono pieni di simbolismi: l’acqua come sinonimo di vita quando scorre, ma anche sinonimo di morte quando è stagnante; il calore fisico dato dal caldo è il disagio personale delle figlie e ancora il verde, che simboleggia per Lorca la libertà e che nell’allestimento è presente, anche se nascosto dentro lo scialle di Adela.

Le musiche e le liriche a firma di Michael John LaChiusa sono evocative e guidano lo spettatore nelle atmosfere andaluse della Spagna di fine anni ’30. Lo spettacolo si apre infatti con il prologo in cui Ponzia introduce la storia delle protagoniste che si muovono a ritmo di flamenco con palmas (claps) e snaps, il battere le mani e schioccare le dita e il movimento dei piedi tipici di questa danza.

Gli arrangiamenti musicali a cura di Maria Galantino, sono ricchi di arpe, chitarre e percussioni, oltre che di archi e fiati. Dal punto di vista musicale e vocale la partitura è complessa e intensa ricca di grandi cori femminili e di momenti solisti in cui Shawna Farrell ha dovuto lavorare sul colore di alcune giovani voci per avere un suono maturo che rispecchiasse l’età del personaggio.

La musica è perfettamente in linea con l’atmosfera del racconto e con tutte le sfumature e i sentimenti che agitano l’animo delle protagoniste: il filo conduttore è la bramosia che evoca a volte la frustrazione, altre la gelosia, il desiderio, anche sessuale, in cui le voci emettono suoni quasi aggressivi e viscerali.

Dal punto di vista coreografico, la scelta di Gillian Bruce è quella di sottolineare, con l’utilizzo di mani e piedi, i ritmi del flamenco accompagnati da ventagli e ampie gonne. Le coreografie esprimono il groviglio di terribili e fatali sentimenti che si contrappongono tra la realtà nella quale vivono le protagoniste e il loro desiderio di libertà.

Questo contrasto si traduce in movimenti semplici, severi, essenziali e rigorosi dove tutto è lineare o angolare, che simboleggia la vita reale, mentre per raccontare le loro passioni Gillian ha usato un linguaggio coreografico dove tutto diventa rotondo e morbido per raccontare l’unica libertà che le donne vivono nei loro sogni.

Gli spettacoli in scena presso BOAT fanno parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena. A Summer Musical Festival può contare anche sull’amichevole sostegno del Teatro Comunale di Bologna con cui collabora, a vario titolo, da molti anni.

Oltre ai titoli del Summer Musical Festival, BOAT ospiterà alcune produzioni tra le quali: “Test-il Musical“, spaccato del mondo dei giovani d’oggi, della compagnia AreaAzione e ideato da Simona Nolli, “Stato liquido“, targato Intervallo Teatro, pièce teatrale che racconta gli anni decisivi dall’istruttoria del maxi processo alle stragi di Capaci e via D’Amelio e non mancherà una serata di Street Dance ideata da Cristiano Buzzi (in arte Kris) dal titolo Uno, Nessuno, Centomila… e chissenefrega”.

BERNARDA ALBA

Bologna Open Air Theatre

Via Paolo Nanni Costa 12/6 – BOLOGNA

2- 3- 4 GIUGNO 2022

ORARIO: 21.00

PREZZO BIGLIETTO – POSTO UNICO

INTERO 18 €

RIDOTTO (under 14) 12 €

Calendario completo:

2, 3, 4 giugno                                       BERNARDA ALBA                      BOAT

9, 10, 11 giugno                                   BRING IT ON                            BOAT

15 giugno                                            UNO, NESSUNO…                     BOAT

18, 19 giugno                                       TEST                                       BOAT

24, 25 giugno                                       STATO LIQUIDO                      BOAT

30 giugno, 1, 2 luglio                            DOGFIGHT                               BOAT

9, 10 luglio                                           QUALCOSA DI MARCIO             TEATRO COMUNALE FERRARA

I biglietti per gli spettacoli presso BOAT sono acquistabili su vivaticket https://www.vivaticket.com/it/tour/bsmt-open-air-theatre/2990

Per “Qualcosa di marcio” (Something Rotten) al Teatro Comunale di Ferrara i biglietti sono acquistabili anche presso la biglietteria del teatro in Corso Martiri della Libertà 21; aperta il martedì e mercoledì dalle 16 alle 19, giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19. Lunedì, domenica e festivi chiuso.

Per ulteriori informazioni sul calendario degli spettacoli: www.bsmt.it

Altri articoli di teatro su Dietro la Notizia

1 Condivisioni

Articoli

Imagine Dragons: esce il nuovo singolo (e videoclip) “Sharks”

La band multiplatino e trionfatrice ai GRAMMY®, Imagine Dragons, sta per pubblicare il suo progetto più esteso e audace: il nuovo doppio album Mercury...

Recensione spettacolo “R.A.M.” al teatro Franco Parenti

Ram é l'acronimo di Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale. Ed é questo che caratterizza la protagonista Cruz, interpretata da una coinvolgente Marina...

Recensione spettacolo “Alda, diario di una diversa”

Alda Merini é la protagonista raccontata in scena da una straziante, convincente e grande Milvia Marigliano. Il lavoro sembra ridare vita alla difficile esistenza della...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
141FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Imagine Dragons: esce il nuovo singolo (e videoclip) “Sharks”

La band multiplatino e trionfatrice ai GRAMMY®, Imagine Dragons, sta per pubblicare il suo progetto più esteso e audace: il nuovo doppio album Mercury...

Recensione spettacolo “R.A.M.” al teatro Franco Parenti

Ram é l'acronimo di Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale. Ed é questo che caratterizza la protagonista Cruz, interpretata da una coinvolgente Marina...

Recensione spettacolo “Alda, diario di una diversa”

Alda Merini é la protagonista raccontata in scena da una straziante, convincente e grande Milvia Marigliano. Il lavoro sembra ridare vita alla difficile esistenza della...

Giuliana De Sio in “FAVOLOSA Favole del Basile… e tant’altro!”

Con Giuliana De Sio e con Cinzia Gangarella, pianoforte Marco Zurzolo, sax Sasà Flauto, chitarra. Cabiria produzioni Da Nord a Sud, fiabe irriverenti, esplicite, romantiche, divertenti, talvolta persino cattive. Ispirandosi ai racconti di Giambattista...

Mafalda Minnozzi, inizia venerdì 24 giugno da Assisi il tour estivo

Parte da Assisi venerdì 24 giugno il tour estivo di Mafalda Minnozzi, sarà in concerto al Piccolo Teatro degli Instabili per il Two x Two Festival, dedicato al duo,...