Denuncia Querela al Sindaco di Milano

Sindaco Giuseppe Sala
Sindaco Giuseppe Sala

“Rumore assordante della mala movida vs Silenzio dell’amministrazione”: i Comitati milanesi proseguono la loro battaglia legale.

In data 15 dicembre 2020, tramite gli Avvocati Giuseppina Borrelli, Aldo Fillinich e Paolo Risotti dello Studio Risotti, i sei comitati sottoscritti, aderenti al Coordinamento Nazionale “No Degrado e Malamovida”, hanno depositato, presso gli uffici giudiziari del Tribunale di Milano, l’allegata denuncia e querela nei confronti del Sindaco di Milano dr. Giuseppe Sala.

La degenerazione della vita notturna milanese, i cui eccessi, tra cui il disturbo della quiete pubblica e i problemi legati alla sicurezza dei cittadini, mai contrastati neppure in piena pandemia, hanno leso continuativamente, negli anni, numerosi diritti inviolabili dei cittadini milanesi, anzitutto quello garantito dall’art. 32 della Costituzione: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività (..)”.

Dopo anni di tentativi falliti d’interlocuzione con il Sindaco su queste tematiche e dopo la totale assenza di risposte al formale “Atto di Diffida Stragiudiziale”, che congiuntamente gli è stato notificato alla fine del mese di luglio 2020, riteniamo sia terminato il tempo delle richieste di confronto e sia invece arrivato quello dell’attribuzione e individuazione delle responsabilità.

Per tali ragioni, i comitati milanesi contestano al Sindaco l’omissione dei dovuti atti d’ufficio riguardanti il controllo e il contrasto alla degenerazione della vita notturna milanese, causa questa anche dell’attuale situazione epidemiologica.

Sollecitati da una forte intesa tra i comitati milanesi e dal sostegno della comunità residente stiamo combattendo per ottenere una città vivibile e civile, una Milano che metta al centro i suoi residenti e tuteli i loro diritti fondamentali e le loro legittime aspettative.