“Il silenzio dell’acqua” 2° stagione su Canale 5

FOTO QUOTIDIANI
FOTO QUOTIDIANI

RTI
presenta
una co-produzione RTI – Garbo Produzioni

con
AMBRA ANGIOLINI e GIORGIO PASOTTI
regia di
PIER BELLONI

Serie TV in 8 episodi da 50’
per 4 prime serate

Da venerdì 27 novembre 2020, su Canale 5

Al via venerdì 27 novembre, in prima serata su Canale 5, la seconda stagione de “Il Silenzio dell’Acqua” che vede ancora una volta protagonisti Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti.
La serie, una co-produzione tra RTI e Garbo Produzioni, realizzata con il sostegno di Friuli Venezia Giulia Film Commission e MIBACT-Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, è un murder thriller in 8 episodi per 4 prime serate, creato da Jean Ludwigg e Leonardo Valenti.
Diretta da Pier Belloni, la serie vanta nel cast, oltre ai due protagonisti, anche Camilla Filippi, Fausto Maria Sciarappa, Barbara Chichiarelli, Stefano Pesce, Alessandro Cremona e Guido Corso.
Nella seconda stagione de “Il Silenzio dell’acqua”, girata nella provincia di Trieste alla fine del 2019, Luisa Ferrari (Ambra Angiolini) e Andrea Baldini (Giorgio Pasotti) si ritrovano per risolvere il caso legato ad un efferato duplice omicidio. Ogni personaggio coinvolto nel giallo potrebbe avere un movente, ognuno potrebbe essere il colpevole. Starà alla coppia di investigatori risolvere un enigma sempre più complesso e dagli sviluppi imprevedibili, capace di mettere in discussione la loro stessa vita privata e professionale.

Profili ufficiali del sito www.fiction.mediaset.it

https://www.instagram.com/fiction_mediaset/

https://www.facebook.com/FictionMediaset

https://twitter.com/fictionmediaset

SINOSSI

Castel Marciano, un anno dopo.
Luisa Ferrari (Ambra Angiolini) e Andrea Baldini (Giorgio Pasotti) tornano a far coppia per risolvere un nuovo caso.
Questa volta sono alle prese con l’omicidio di una giovane madre, Sara Liverani (Margherita Laterza), e del figlio adolescente, Luca (Pietro Belloni), ritrovati senza vita nella loro casa. La donna è stata uccisa a coltellate, il ragazzo con un colpo d’arma da fuoco. La figlia minore Giulia (Jessica Claudia Paun), una bambina di appena sei anni, viene trovata a vagare in stato di shock nel bosco vicino al paese.
I sospetti ricadono immediatamente su Rocco (Giulio Corso), l’ex marito di Sara, che con la separazione aveva perso la custodia dei figli. Nonostante suo padre Salvatore (Alessandro Cremona) gli fornisca un alibi, Andrea e Luisa vedono in lui il possibile colpevole con il movente più forte. I due poliziotti vengono anche a conoscenza che forse, ancor prima di separarsi, Rocco (Giulio Corso) tradiva la moglie con una facoltosa imprenditrice del luogo che potrebbe essere stata anche sua complice, se non addirittura l’assassina.
Andrea e Luisa affrontano importanti novità anche sul versante privato. Andrea si ritrova a fare i conti con l’inatteso ritorno dopo quasi diciotto anni di Elio Moras (Stefano Pesce), uomo dal misterioso passato, padre biologico di Matteo (Riccardo Maria Manera), figlio della sua compagna Roberta (Camilla Filippi). Elio sembra un uomo cortese e comprensivo in cerca di riscatto, ma il suo arrivo scombussola la vita di Andrea, fino al punto di mettere in crisi i rapporti interni alla sua famiglia.
Luisa, dal canto suo, prende molto a cuore la piccola Giulia, che nel frattempo è stata affidata alla zia Silvia (Barbara Chichiarelli) e a suo marito Umberto (Stefano Alessandroni). La bambina, che ricorda alla protagonista proprio la figlia che non ha mai potuto avere, potrebbe aver visto qualcosa durante la terribile notte dell’omicidio. Il legame tra le due porterà la bambina a scavare nei propri ricordi e farà emergere nuovi dettagli e una domanda: è stato davvero Rocco Liverani a uccidere la propria famiglia o qualcun altro che conosceva la vittima? Man mano che proseguono, le indagini rivelano che molti avrebbero potuto o avuto interesse ad eliminare Sara.
Ormai coinvolti in prima persona, Luisa e Andrea devono risolvere un enigma sempre più oscuro e intricato, nel quale chiunque potrebbe essere il colpevole. E, fatalmente, in questo percorso si trovano sempre più vicini…

In occasione dell’uscita del serie tv Mediaset
“Il silenzio dell’acqua – Seconda Stagione”
Mondadori Editore presenta il romanzo di un adrenalinico murder mistery tratto dall’omonima serie che vede protagonista Ambra Angiolini e Andrea Pasotti.

“Odio i tribunali.” Così dice Andrea Baldini, vicequestore della piccola Castel Marciano, mentre attende l’inizio del processo per omicidio della giovane Grazia Livon. È soprattutto merito suo se la ragazza è finita dietro le sbarre, ma l’onda d’urto del terribile assassinio scuote ancora la cittadina friulana, che non si aspettava di avere nell’armadio scheletri tanto terribili, tra gelosie, rancori, tradimenti e relazioni illecite. Andrea non ha tutti i torti: è nelle aule di tribunale che viene giudicata la solidità delle prove, e il suo timore si rivela profetico perché Grazia apre l’udienza con una dichiarazione spontanea che minaccia di compromettere la lunga, sofferta indagine. La più furiosa di tutte è Luisa Ferrari, punta di diamante della squadra omicidi della Mobile di Trieste, poliziotto istintivo, tenace e intransigente, che Andrea nel corso dei mesi appena passati ha imparato a conoscere e apprezzare nonostante le loro differenze. Nelle affermazioni di Grazia, Luisa vede solo un tentativo di sottrarsi a una giusta condanna; Andrea, invece, non riesce a convincersi che la ragazza possa essere così diabolica.
Scoprono presto che non c’è tempo per riflettere: una serie di incidenti, aggressioni e terribili delitti torna a sconvolgere Castel Marciano. Chi c’è dietro al nuovo incubo? Andrea e Luisa tornano a indagare con le consuete differenze di metodo, di temperamento, di filosofia di vita. Diviso tra il desiderio di restare un punto di riferimento saldo per la comunità e la paura di non essere all’altezza del proprio ruolo, Andrea affronta i vecchi fantasmi, senza ancora sapere che i volti del Male sono più sfuggenti e terribili di quanto lui creda. Il silenzio dell’acqua. Il prezzo da pagare è un adrenalinico thriller che riporta in scena i personaggi interpretati da Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti nella serie TV Mediaset Il silenzio dell’acqua, un rompicapo che non mancherà di appassionare tutti gli amanti del murder mystery.