Una nuova era per “Villa Bellombra”

Render_Esterni_Giardino interno photo © 2019 by GBA Studio srl _ Arch. Gianluca Brini
Render_Esterni_Giardino interno photo © 2019 by GBA Studio srl _ Arch. Gianluca Brini

Una nuova era per “Villa Bellombra”
Nel moderno complesso ospedaliero di Casteldebole, frazione del Comune di Bologna, sorgerà entro il 2022 la nuova Villa Bellombra
presidio ospedaliero accreditato con il SSN centro di riferimento in Emilia-Romagna per la Medicina riabilitativa.

È tempo di grandi investimenti per Villa Bellombra, presidio ospedaliero specializzato nella riabilitazione intensiva, fondato nel 1924, che entro due anni trasferirà la propria sede. Dalla storica palazzina di via Bellombra, dove oggi continua ad erogare cure e assistenza a pazienti neurologici ed ortopedici, al complesso innovativo in costruzione nella frazione di Casteldebole (BO).

Dopo l’acquisto nel 2019 di apparecchiature robotiche per la riabilitazione, tra le più innovative a livello mondiale, gli investimenti importanti per il presidio ospedaliero accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale continuano per aumentare i livelli di benessere psicofisico per i pazienti.

Grazie ad una struttura funzionale, moderna e dotata di tutti i comfort, la nuova Villa Bellombra sarà in grado di rispondere in modo più complesso e puntuale alle sfide della riabilitazione intensiva.

Il 1° settembre del 2020 è avvenuta la consegna delle chiavi tra la Proprietà di Villa Bellombra e i tecnici dell’Ing. Ferrari S.p.A. , azienda modenese leader nel mondo della progettazione e delle costruzioni.

Rispetto all’importante novità per i cittadini bolognesi e non solo, ecco il commento dell’Amministratore Delegato del Consorzio Ospedaliero Colibrì dott. Averardo Orta:

“Investire in questo momento di crisi può apparire avventato ma la mia famiglia ha fiducia nelle capacità dell’Emilia-Romagna, e di Bologna in particolare, di rispondere con laboriosità e con il consueto ottimismo.
Il nostro desiderio è quello di costruire la migliore struttura riabilitativa a livello europeo e per questo abbiamo scelto Ing. Ferrari per realizzare la costruzione e gli impianti che sono particolarmente complessi.
A gennaio 2022 potremo trasferire i nostri collaboratori e le apparecchiature robotiche e iniziare una nuova fase nella storia di Villa Bellombra in vista del suo prossimo centenario dalla costituzione”.

Il progetto di realizzazione della nuova Villa Bellombra è stato affidato alla società Ing. Ferrari S.p.A. di Modena. Ai referenti che si stanno occupando dei lavori – il Direttore Operations Ing. Marco Giudice e i project managers di commessa – abbiamo chiesto di anticipare le specifiche di un progetto ospedaliero che si prefigura esclusivo, non solo per le caratteristiche tecniche ma per gli elevati standard di benessere, salute e comfort di cui beneficeranno in primis i pazienti.

Qual è l’unicità dal punto di vista strutturale della nuova Villa Bellombra?

“Il nuovo ospedale privato accreditato si propone come modello unico nel suo genere per la gestione del paziente e la sua riabilitazione.
La struttura a piano unico, realizzato a quota terreno, elimina le barriere architettoniche e permette a pazienti, ospiti e personale sanitario di accedervi agevolmente.
Al suo interno la clinica dispone di aree verdi e un ampio giardino interno ad uso dei pazienti, caratteristica unica per un ospedale. Ciascuna camera dispone infatti di un accesso diretto al giardino, stimolando così il paziente a una ripresa più rapida nelle fasi post-operatorie”.

Quali sono le caratteristiche vincenti della nuova Villa Bellombra?

Le caratteristiche vincenti della struttura sono un ottimo collegamento alla viabilità cittadina, con un collegamento diretto alla tangenziale di Bologna, la comodità di parcheggio per gli ospiti della struttura e gli ampi spazi verdi a servizio dei pazienti.

Quale sarà il beneficio dal punto di vista del comfort per i pazienti e per il personale medico?

All’interno della struttura ciascuna camera sarà occupata da 1 o 2 ospiti e dotata di un accesso diretto alle aree verdi private, stimolando la ripresa fisica nel processo post-operatorio data dalla possibilità di accedere alle strutture esterne.
La struttura dispone inoltre di diverse vasche e piscine per la riabilitazione, palestre e percorsi salute, oltre a un centro pasti dedicato, a servizio di personale sanitario, pazienti e ospiti dell’ospedale.

Con una esperienza trentennale nel recupero funzionale di pazienti neurologici ed ortopedici, Villa Bellombra è tra i soci fondatori del Consorzio ospedaliero Colibrì, il primo network in Europa ad essere costituito da 20 strutture sanitarie e socio-sanitarie operanti in tutta la regione.
L’investimento in ricerca scientifica, la presenza di un team riabilitativo polispecialistico (fisiatri, fisioterapisti, internisti, logopedisti, neuropsicologi e psicologi), la centralità del paziente tra cure e percorsi assistenziali personalizzati e non ultimo l’imponente cambio di sede confermano anche per il futuro Villa Bellombra oasi d’eccellenza nella riabilitazione in tutta Italia.