Compagno di viaggio virtuale

Autocarri con guida autonoma
Autocarri con guida autonoma

Compagno di viaggio virtuale aumenta la sicurezza degli autocarri sulle strade
Un progetto di ricerca per sviluppare un assistente per la guida autonoma

Rompere la monotonia della guida, mantenere alto il livello di attenzione, evitare gli incidenti
Garantire l’interazione perfetta tra conducente e camion nella guida autonoma
Aumentare l’affidabilità della guida autonoma tra i conducenti di autocarri
Bosch è a capo del consorzio per il progetto finanziato con fondi pubblici, avente come partner Volkswagen, MAN Truck & Bus, l’Università di Stoccarda, Hochschule der Medien, Spiegel Institut e CanControls
Stoccarda, Germania – Gli autocarri sono la colonna portante della logistica. In Germania, tre quarti di tutte le merci vengono trasportate su strada. Tempi stringenti, orari di lavoro prolungati e guida monotona nel traffico fanno parte della routine quotidiana degli autotrasportatori. Se l’autista è distratto, stanco o reagisce in ritardo, le conseguenze potrebbero essere gravi. Le funzioni di guida autonoma sono la chiave per evitare incidenti e situazioni pericolose. Allertano gli autisti, li supportano nelle situazioni critiche e sono sempre più in grado di svolgere compiti monotoni e faticosi. Al tempo stesso, le persone rimangono insostituibili, anche nei livelli successivi di automazione e devono essere in grado di prendere il controllo, se necessario. Qual è il modo ideale di coordinare l’interazione tra veicolo e autista? Negli ultimi tre anni e mezzo il progetto TANGO si è concentrato su questo. TANGO sta per “Technologie für automatisiertes Fahren, die nutzergerecht optimiert wird” in tedesco. L’equivalente in italiano è “Tecnologia per la guida autonoma, ottimizzata per le esigenze dell’utente”.

Il progetto si è concentrato sulla guida autonoma (livelli SAE 2 e 3). È stato progettato un vero e proprio assistente, un compagno virtuale che mantiene alto il livello di attenzione dell’autista, contrasta la fatica e rende la guida il più piacevole possibile. Oltre a Bosch, leader del consorzio, hanno preso parte al progetto Volkswagen, MAN Truck & Bus, l’Università di Stoccarda, l’istituto Hochschule der Medien, Spiegel Institut e CanControls. TANGO è stato finanziato con circa cinque milioni di euro dal Ministero federale tedesco dell’economia e dell’energia (BMWi).