Campionato Italiano Hydrofly 2020

Premiazioni
Premiazioni

Si è concluso ieri domenica 9 agosto 2020, sul Lago del Salto, in provincia di Rieti, il Campionato Italiano Hydrofly 2020: due le categorie impegnate: l’Unica e la Novice.

La Novice è la nuova categoria inserita da quest’anno a calendario e riservata agli atleti al primo anno di attività agonistica. Una categoria, fortemente incoraggiata dal Consiglio Federale FIM e dalla Commissione Moto d’Acqua FIM, che è riuscita a far emergere diversi nuovi atleti.

La manifestazione reatina, organizzata dalla ASD Driver Jet Team, si è svolta nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza dovuti all’emergenza Corona Virus.
Il campo gara è stato allestito presso il Centro Nautico Varco Sabino, in località Grugnaleta – Rocca Vittiana, location molto bella e suggestiva.

Buone le condizioni climatiche durante l’intero week-end di gara.
Un meritato ringraziamento al Centro Nautico e gli Organizzatori locali per l’impegno profuso per far sì che la gara avesse luogo.
Entrambe i Campionati erano in prova unica e, dunque, hanno decretato i riders vincitori assoluti dei titoli tricolore 2020 di categoria.

Per quanto attiene i risultati di gara, nella categoria Unica lotta nella famiglia napoletana Pontecorvo (Fly Motor Show): primo posto e titolo tricolore per Davide, classe 2002; sul secondo gradino del podio il fratello Antonio (classe 1998), mentre il papà Sabato si è aggiudicato il 3° posto (foto in apertura ©Archivio FIM).

Nella categoria Novice ha dominato invece Massimo Nardis, il pescarese 37enne del Driver Jet Team; Nardis ha ottenuto il titolo tricolore imponendosi rispettivamente su due riders laziali: Paolo D’Ambrogi, romano di Anzio, classe 1977, portacolori del Driver Jet Team e Massimo Accumulo (di Nettuno), classe 1980, portacolori del Jet Revolution.