Festival organistico della Marca Anconetana “Amici della musica Guido Michelli”

Foto G. De Nardo
Foto G. De Nardo

Gli Amici della Musica “Guido Michelli” tra le attività collaterali alla stagione concertistica, dedicano da anni una grande attenzione alla valorizzazione degli organi storici presenti nella nostra regione. Quest’anno, sotto la direzione artistica del maestro Luca Scandali,  questo interesse si è concretizzato  in una iniziativa più ampia e completa, il Festival Organistico della Marca Anconetana, che si svilupperà in quattro appuntamenti, in cui accanto alla musica si potranno scoprire parti del nostro ricco patrimonio artistico. Un doppio appuntamento apre il festival sabato 7 settembre a Mergo, dove, nella chiesa di San Lorenzo Martire è custodito un prezioso organo Vici del 1790: alle 17.30, Giulio De Nardo, classe 1994, trevigiano, studi e curriculum prestigiosi,  con un programma che va dalle “Consonanze stravaganti” composte alla fine del ‘500 da Giovanni De Maque, al Novecento di “Tarantella” di Planyavsky e “Durezze” di Estermann, mostrando l’evoluzione sonora e stilistica di uno strumento tanto affascinante e complesso.  Dopo un breve intervallo, alle 19.00, lo spagnolo Daniel Oyarzabal (1972), organista di solida fama internazionale, con un’ intensa attività artistica multidisciplinare, organista della Cattedrale di Getafe a Madrid e insegnante in Composizione della musica contemporanea presso la Scuola Universitaria di Arti e Spettacolo TAI-Universidad Rey Juan Carlos di Madrid. Il titolo del concerto è “Concert des Nations”, e infatti sarà un viaggio nell’Europa tra 1500 e 1700, con i grandi compositori, da Purcell a Scarlatti, passando da Alessandro Marcello trascritto da J. S. Bach, L. Couperin, e tanti altri.  Il Festival prosegue poi sabato 14 settembre, alle ore 21.00 con un celebre  organista, Jürgen Essl, che terrà un concerto sull’organo Fedeli (1736) custodito nella chiesa del SS. Sacramento di Polverigi, mentre l’evento conclusivo della manifestazione sarà il concerto di domenica 15 settembre alle ore 21.00, nel Duomo di San Ciriaco ad Ancona, dove si esibiranno Luca Scandali all’organo e un trio di archi composto da Alessandro Ciccolini, violino, Klodiana Babo, viola, e Alessandro Culiani, violoncello. Il Festival Organistico della Marca Anconetana è realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariverona.