Milano, boom di turisti, una nuova risorsa per la città

Milano turistica
Milano turistica


Il tasso di occupazione delle camere di albergo a Milano, nel mese di agosto, è stato del 65% rispetto al 48% (cifra comunque più che incoraggiante). Ma non è l’unico dato che fa ben sperare. I musei civici registrano un bel 50% di visite in più che tradotto in numeri unitari significa 120 mila paganti rispetto agli 80 mila dello scorso anno. Esattamente nel periodo compreso tra maggio e agosto si è registrata una crescita di presenze del 20% rispetto al 2014, cosa che fa dedurre quanto Milano sia una città sempre più a misura di turista. Interessanti questi dati in virtù proprio del periodo che l’Italia sta attraversando dal punto di vista economico.

C’è da dire che il trend è praticamente lo stesso in tutta la penisola che sembra aver ritrovato un nuovo vigore per quanto riguarda proprio il comparto del turismo. Certo per ciò che concerne la città della Madonnina si potrebbe imputare questo boom di presenze all’effetto Expo che, non lo si può negare, ha comunque il suo peso. Restano tuttavia dei dati molto interessanti soprattutto per chi, non scoraggiato dalla crisi, volesse provare a fare impresa. Questo è infatti il periodo migliore per acquistare un immobile e adibirlo a casa vacanza, e scegliere un modo differente di investire rispetto a soluzioni molto usate soprattutto in questi anni difficili (focus su http://www.migliorcontocorrente.org/conto-trading-svizzera.htm). Il mercato al momento è decisamente favorevole a chi compra, quindi chi avesse la disponibilità farebbe bene a pensarci seriamente.

Ovviamente si possono valutare anche un prestito bancoposta per avviare un’attività nel settore del turismo, magari per ristrutturare un immobile e adibirlo a B&B. Le spese iniziali in questo caso non sono eccessive e nel giro di poche settimane si potrà iniziare ad ammortizzare quanto investito. Ritornando alla città di Milano, invece, la sfida ora è quella di renderla un’interessante meta turistica anche durante i mesi invernali, per esempio durante le festività natalizie. Che Roma sia una capitale del turismo anche durante il Natale è cosa ben risaputa. Piazza Navona è un must. Anche Napoli dal canto suo in quelle giornate dicembrine si ammanta di un’atmosfera particolarmente suggestiva con le statuine dei suoi mirabolanti presepi.

Ma Milano? Cosa può proporre Milano? Moltissimo, a partire dalla galleria fino alle atmosfere del Duomo, magari lasciando un po’ in disparte l’aspetto prettamente commerciale delle sue vie dello shopping e dando maggiore risalto alle suggestioni.