Giulia Biccellari

“Nettuno Photo Festival – attraverso le pieghe del tempo”

 

 

Giulia Buccellari - Fotografia di Federica Putelli

 

“Nettuno Photo Festival – Attraverso le Pieghe del tempo” è il nome della rassegna annuale, giunta alla seconda edizione e promossa dall’associazione culturale “Occhio dell’Arte” nella persona della sua Presidente Lisa Bernardini, che fra i suoi scopi ha quello di promuovere eventi culturali connessi ad opere di solidarietà sociale. Ospitata nella spettacolare sede del cinquecentesco Forte Sangallo e promossa in collaborazione con il comune di Nettuno, la rassegna prevede diverse occasioni di incontro e di confronto fra fotografia, poesia e musica in un programma che si svolge dal 29 agosto al 2 settembre.

Molti sono i personaggi noti al grande pubblico che saranno premiati e che parteciperanno a questa edizione, per la stessa forte motivazione sottesa al festival: un momento artistico condiviso ed intimamente collegato ad una azione benefica, viene realizzata, infatti durante i giorni del festival una raccolta fondi da parte della Onlus “Alessia e i suoi Angeli” attraverso la vendita del libro “volevo solo essere mamma” di A.Vitiello verrà finanziato il progetto : “banca del sangue per l’Ospedale St. Damien – Madagascar”, si potranno acquistare attrezzature come: agitatori, centrifughe, conta globuli, microscopi ecc. L’Ospedale St. Damien, ha necessità di sostituire le attrezzature presenti nella propria banca del sangue ormai obsolete o non funzionanti.

In pratica, grazie ad un appuntamento artistico di rilievo, si richiama l’attenzione dei media su mission concrete orientate alla solidarietà.

L’attrice Giulia Biccellari interpreta “Luna di miele” , testo tratto da “Ferite a morte”  di Serena Dandini.