Impar@bile

Milano, 19 dicembre 2012 – Per facilitare l’apprendimento degli studenti con disabilità che frequentano le scuole superiori la Provincia di Milano ha promosso il bando pubblico “Impar@bile: informatica al servizio della disabilità” per l’assegnazione di 227.000 euro a sostegno di quegli istituti impegnati a promuovere sistemi di apprendimento attraverso l’uso dell’informatica. All’iniziativa hanno partecipato 47 istituti scolatici, di cui 24 di Milano Città e 15 dei Comuni della provincia (in alcuni Comuni hanno aderito più scuole – vedi elenco sottostante).

“Con il programma Impar@bile la Provincia di Milano intende contribuire a favorire l’integrazione degli alunni svantaggiati migliorandone il processo di apprendimento e aumentando l’autostima – spiega l’Assessore all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati –. Abbiamo quindi promosso un’iniziativa volta a mettere in atto interventi di apprendimento cooperativo, quindi capaci di far lavorare questi studenti non solo con sussidi tradizionali ma anche con strumenti che rafforzino un’immagina positiva di sé, sia in ambito scolastico che in futuro nel mondo del lavoro”.

Il contributo che la Provincia di Milano ha assegnato alle scuole aderenti al bando Imp@rabile va a parziale copertura di acquisti di particolari oggetti informatici (pc touch screen, speciali software), di implementazione rete wi-fi, tecnologie assistite, privilegiando strumenti che possano essere utilizzati nel tempo, e che entreranno a far parte del patrimonio tecnologico della scuola.

 

“Il programma Imp@rabile si ricollega ad altri interventi realizzati dalla Provincia volti a promuovere l’adozione dell’informatica negli istituti scolatici superiori, quali il progetto Wi-Fi, il collegamento di alcune scuole alla rete della fibra ottica realizzata dalla Provincia – conclude l’Assessore Lazzati –. Obiettivo di tali interventi è, dunque, estendere le potenzialità di quanto già attuato e incentivare programmi di didattica sperimentali e innovativo”.