Fulvio Spagnolo

Cover Stritola Fulvio Spagnolo

È in programmazione radiofonica “Stritola”, il nuovo singolo del brano che ha dato il titolo all’ultimo album di Fulvio Spagnolo, pubblicato ad aprile per Tomato/CNI.

Ad accompagnare l’uscita, un videoclip ideato dallo stesso Fulvio insieme a JMan (Gianni Mangia), che lo ha prodotto e girato interamente con la tecnica 3D, creando un viaggio surreale e onirico tra mondi diversi, esistenti e non, sintomo di quello straniamento d’amore descritto tra le righe del pezzo.

Dopo una settimana di anteprima esclusiva sul sito di Sky, in cui è stato descritto come un videotra il cinema di George Méliès e la canzone d’autore, Stritola è ora online sul canale Youtube ufficiale di Fulvio Spagnolo, visibile al seguente indirizzo: http://youtu.be/S9nFK2Q3rGg

“La title-track è un’illusione”, racconta Fulvio. “Quella di un uomo, in attesa. Che sa “il segreto”, “la magia” e li corrisponde, ma in un pensiero evanescente, alla donna. Lontana. Nel brano si scontrano così la certezza dell’amore e il vuoto, l’ossessione, l’assenza di coraggio. L’incomunicabilità tra i due amanti. Così vicini eppure lontani. Un sentimento che stritola il cuore”.

Il nuovo disco omonimo, ‘‘Stritola’‘, è uscito il 10 aprile per l’etichetta discografica romana Tomato/CNI; il primo singolo ‘‘Una sorpresa’’ in poche settimane , dopo un tour di interviste radiofoniche in tutta Italia entra nella classifica nazionale (MEI) dei brani più trasmessi dalle 400 emittenti radiofoniche regionali e provinciali posizionandosi al quarantesimo posto.

Moltissime sono state le recensioni e le interviste dedicate al suo nuovo lavoro, da Glamour ad Albatros , dal Corriere della Sera a Repubblica, dal Corriere dello Sport a quotidiani e periodici nazionali, regionali , locali e web.

Questa la track list dell’album: Una sorpresa, Stritola, Distrutto, Giochi a palla, Come cade, Conoscendoci, Cortesi attenzioni, Non torno.

 Fulvio Spagnolo nasce il 27 Febbraio 1982 a Carmiano, in provincia di Lecce. Si avvicina alla musica durante l’infanzia, imparando a suonare la chitarra, per poi scoprire un feeling particolare con il pianoforte, che diventa presto il suo strumento preferito con cui, negli anni, svilupperà le sue doti di compositore. La sua rapida crescita artistica e professionale lo porta a realizzare melodie e composizioni  sempre più elaborate e raffinate. Molto giovane Fulvio Spagnolo inizia ad esibirsi in numerosi locali live del Salento e nel 2008, compone da solista un EP dal titolo “Autunno” (1stpop Records), che riscuote buoni risultati e apre le porte al suo esordio nazionale, che avviene alla fine 2010 con “Sono io lo storpio” (etichetta 1stpop e distribuzione Edel). Il primo singolo è la title track (“Sono io lo storpio”) e a Natale del 2010 passa subito nelle radio con un forte slancio promozionale  anche su radio 105. Anche i due successivi singoli  ottengono un buon riscontro radiofonico e soprattutto il secondo singolo “Una splendida di estate’’ nell’estate del 2011 passa in rotazione su numerose radio italiane e presentato in esclusiva più volte su radio Rai Isoradio nel programma Diesel. Nel settembre 2012 la canzone ‘‘Una splendida di estate’’, tratta dall’album “Sono io lo storpio”, viene riproposta nell’album-raccolta ‘’Italian Undiscovered Hits‘’ insieme ad altri brani di altri artisti tra cui Gerardina Trovato, Federico Poggipollini. Oltre ad essere un’abile polistrumentista, autore e compositore, Fulvio Spagnolo ama dipingere ed esprimere anche attraverso le immagini la sua percezione metaforica del mondo.