I TESORI DELLA LOIRA, BRETAGNA E LOIRA, BRETAGNA

Scoprire la Valle della Loira in bici o in barca.  Sono appena terminati i lavori di ampliamento delle piste ciclabili in base al progetto “La Loire à vèlo” e per gli appassionati delle due ruote è considerato un ottimo regalo per poter visitare molti luoghi ancora sconosciuti. Gli itinerari ciclabili sono tracciati su 800 chilometri circa e adatti a ciclisti di tutte le età e livelli. Ovviamente si può sempre servirsi di una barca per navigare lungo le acque tranquille del fiume Loira e questi mezzi ecologici contribuiscono ad eliminare l’inquinamento atmosferico provocato dalle autovetture e godere con tutta tranquillità i magnifici panorama della Valle. Per maggiori informazioni: www.loireavelo.fr.

Il fiume Loira è il grande protagonista della regione e navigare sulle sue acque è una delle esperienze più suggestive che si possano fare per scoprire questo territorio. I marinai della Loira propongono escursioni su imbarcazioni tipiche (i futreaux o toues), che guidano i visitatori alla suggestiva scoperta di un’incredibile ricchezza naturalistica e culturale.
Per riferimenti utili per escursioni in barca nei vari dipartimenti regionali:
Touraine: http://www.bateauamarante.com/
Loiret: http://www.passeursdeloire.fr/
Loir-et-Cher: http://www.milliere-raboton.net/

Sulle tracce di Leonardo da Vinci al Castello di Clos Lucé.  Nel 1516 il re Francesco I invitò Leonardo da Vinci nel Castello di Clos Lucè che arrivò portando con sé alcune delle sue opere più celebri, tra cui la Gioconda esposta oggi al Museo parigino del Louvre. Leonardo venne nominato “primo pittore, ingegnere e architetto del re” e trascorse qui i suoi ultimi anni di vita, fino al 2 maggio 1519. Il Castello di Clos Lucé continua a rendere omaggio al genio di Leonardo attraverso un nutrito calendario di eventi durante l’anno, tra cui la mostra “Léonard De Vinci Ingénieur” o l’esposizione permanente “Léonard De Vinci et la France”.

Bretagna in bicicletta

Anche la Bretagna con il basso dislivello del terreno consente di godere il percorso in tutta  sicurezza per una gita in bicicletta lungo le cosiddette voies vertes (le vie verdi)  Si tratta di sentieri della natura dove non passano le auto ma solo ciclisti (ovviamente con il casco) pedoni e qualche cavallo. Si tratta di otto itinerari con 2.000 chilometri di piste con otto grandi itinerari a basso dislivello del terreno con un percorso in tutta sicurezza e una segnaletica molto chiara. Ci sono sentieri per bambini per tutte le età dove possono divertirsi anche con bici a quattro rotelline nonché quelli per gli appassionati delle mountain-bike su terreni scoscesi. E’ possibile anche noleggiare le bici presso le numerose stazioni.

Pesca a piedi sulla penisola di Crozon

Per una ’autentica esperienza bretone con la  famiglia c’è la possibilità di trascorrere un week-end da Joël e Martine a Crozon sulla penisola a sud di Brest, nell’affascinante Finistère, un  piccolo “borgo” costituito da due belle case in pietra recentemente ristrutturate. Qui, davanti a un bel bicchiere di kir royal si possono gustare i deliziosi piatti di Martine e  sulla spiaggia di Seillou al mattino si può ammirare  un panorama mozzafiato sull’abbazia di Landevennec e la rada di Brest. Con  stivali e equipaggiati di tutto il necessario potrete si può dedicarsi alla pesca grazie alla guida di Joël.