ATM, Gestione della sosta

ATM ha vinto la gara per la gestione della sosta e dei parcheggi da maggio 2010 nell’ambito della gara per il Contratto di Servizio TPL con il Comune di Milano.

Il contratto, come più volte comunicato in diverse sedi, prevedeva e prevede tuttora un piano puntuale di installazione di parcometri. I primi 500 sono già stati installati entro fine 2011 con un investimento da parte di ATM di 2 milioni di euro. Il contratto stabilisce, inoltre, che non ci sia presenza di operatori nelle zone coperte dagli impianti.

Da maggio 2010 a tutto il 2011, e poi ancora nel nuovo anno, ATM ha più volte illustrato e formalizzato ai consorzi i cambiamenti necessari al sistema di gestione, anche attraverso una trattativa che ha comportato tra i punti irrinunciabili, la revisione dell’attuale sistema di remunerazione. Non è sostenibile, infatti, che ai consorzi venga riconosciuta una percentuale sull’intero venduto dell’attività di parcheggio, compreso quello dei parcometri che non è chiaramente e direttamente riconducibile all’attività degli operatori. La trattativa non ha condotto ad un punto d’incontro.

Nelle zone non coperte dai parcometri è già stato, pertanto, stabilito che il servizio continui ad essere prestato da operatori individuati attraverso una gara pubblica. Sarà così assicurata anche la cornice giuridica più corretta per l’intero sistema.

Da tempo il sistema della sosta non automatizzata ha dato luogo a profonde lamentele da parte della clientela. Sono in corso iniziative di accertamento di responsabilità da parte dell’autorità giudiziaria, avvenute in seguito a denunce presentate nel passato dalla stessa ATM.