Terza Giornata Pallavolo femminile

Pallavolo femminile

Fuochi d’artificio sui campi della terza giornata del 67° Campionato di pallavolo Serie A1 femminile. Trio in testa alla classifica con Yamamay Busto Arsizio, Chateau d’Ax Urbino e MC-Carnaghi Villa Cortese al comando con 9 punti. Colpaccio, invece, di Piacenza in casa della Norda Foppapedretti Bergamo per 3-2.
In Serie A2, nell’unico anticipo in programma, la Pomì Casalmaggiore batte 3-0 la Lavoro.Doc Pontecagnano (0) e si issa momentaneamente al comando della classifica con 7 punti. In evidenza ancora una volta l’azzurrina Zago. Per le campane si tratta del terzo stop consecutivo.

La giornata nel dettaglio
Davanti alle telecamere di Rai Sport 1, la Yamamay Busto Arsizio (9) s’impone, dunque, per 3-0 sul campo della Scavolini Pesaro (0). Lombarde al terzo successo consecutivo da tre punti, mentre per la squadra di Tofoli, che deve recuperare ancora una gara, è la seconda battuta d’arresto dopo quella di Modena di sette giorni fa.
Parte meglio la Yamamay che beneficia, in avvio di gara, di alcuni errori delle avversarie e vola sull’1-4. L’imprecisione di Ortolani in attacco, poi permette alle ospiti di andare al primo time out tecnico in vantaggio sul 6-8. Busto allunga (8-14), grazie ad un avvio di partita tatticamente perfetto. Ampudia, che in questo match viene schierata al posto della giovane Saccomani, diventa il primo obiettivo per il servizio delle ospiti. Caracuta trova costantemente pronte le sue attaccanti con Havelkova particolarmente ispirata. Tutto facile cosi’ per Busto che chiude il primo parziale con un eloquente 16-25 in proprio favore. Avvio di secondo set equilibrato con la Scavolini che prova a rientrare nel match grazie al buon momento di Maren Brinker. L’attaccante tedesca però è spesso lasciata sola e nulla può contro la determinazione della Yamamay che, grazie al buon lavoro muro-difesa ed ad un contrattacco puntuale si riporta ancora una volta in vantaggio. Tofoli richiama in panchina Ampudia e prova a mischiare le carte con l’inserimento della Saccomani. Ma e’ la Yamamay a condurre il gioco sfruttando anche il grande momento di difficolta’ tecnico della Scavolini costretta così ad arrendersi alla migliore organizzazione delle ragazze di Parisi che chiudono il secondo set sul 17-25. Nel terzo set, reazione d’orgoglio della padrone di casa con Ortolani che sfrutta il servizio per portare Pesaro sull’8-4. Cresce il rendimento in difesa di Ferretti e compagne, ma la squadra di casa non riesce a contenere gli attacchi dell’Havlickova, grande protagonista del terzo parziale. Match che scorre nel perfetto equilibrio, ma e’ sempre leggero il vantaggio per le ospiti che conducono 14-16 ed incrementano il loro dominio grazie ad un ace della solita Havlickova. Ottimo il lavoro di contenimento degli attacchi di Ampudia cercata spesso dalla Ferretti e altrettanto buono il contrattacco di Busto lanciatissima verso il successo che arriva, in effetti, dopo un attacco di Havlickova.
Yamamay in testa a quota 9 punti in compagnia della Chateau d’Ax Urbino, che ha sbancato il PalaCasaModena per 3-0, battendo la LIU-JO Volley Modena (6). Feltresche trascinate da Djerisilo e Tirozzi, mentre l’alzatrice Skorupa conferma l’ottimo rendimento delle prime uscite stagionali. Al comando a punteggio pieno anche l’MC-Carnaghi Villa Cortese che supera per 3-0 un buon Chieri Torino Volley Club (0). Blitz della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza (2) che batte a domicilio le Campionesse d’Italia della Norda Foppapedretti Bergamo (7) al termine di una partita combattuta e spettacolare. Nelle fila emiliane in evidenza Lehtonen, a segno 21 volte. Non sono bastati all’Asystel Volley Novara (1) i 28 punti di Horvath e i 24 di Barcellini per evitare la sconfitta casalinga contro una mai doma Spes Conegliano (2) che coglie così, al tie-break, i primi punti della stagione.
Completa il programma della terza giornata di andata la sfida del PalaRaschi tra Cariparma SiGrade Parma (0) e Riso Scotti Pavia (0). Fischio d’inizio ore 18 con diretta su sportube.tv.