Igor Moiseev Ballet

 

Danza moldava-La Tabakerjaska

Il Teatro degli Arcimboldi avrà l’onore di ospitare un evento imperdibile per il mondo della danza con l’esibizione della compagnia di danza popolare del celebre coreografo russo Igor Moiseev.

L’evento è ancor più unico perché l’Igor Moiseev Ballet è assente dal nostro paese dal 2005 e da Milano in particolare dal 1994. Nel passato la compagnia fu anche ospite del Teatro alla Scala (nel 1962 e nel 1969) con un pubblico in visibilio che accolse gli artisti tributandogli il meritato successo.

Un entusiasta Dino Buzzati scrisse: “Ci sono state esattamente novantun salve di applausi, di cui quarantaquattro nella prima parte dello spettacolo e quarantasette nella seconda… Un fenomeno simile alla Scala non me lo ricordo. Neppure la Callas si è mai beccata tanti battimani…”. E, per spiegare questo successo, disse: “Nei balletti di Moiseev c’è dentro un’allegria, un entusiasmo, una salute, una serenità, un gusto di volersi bene, soprattutto una trionfale giovinezza fisica e morale…”.

L’Igor Moiseev Ballet nasce nel 1937 come prima compagnia professionale di danza folklorica del mondo. Il suo fondatore e direttore, Igor Moiseev, è stato uno dei maestri di ballo e coreografi più noti di Russia, insignito di vari titoli e onorificenze (“Artista Emerito del Popolo Russo”, “Eroe dell’Emulazione Socialista”, “Premio Lenin”, “Ordine per i Meriti alla Patria” di I e III livello, “Premio Triumph” e più di trenta altre onorificenze in patria e all’estero).

Igor Moiseev è il simbolo di un’arte altamente professionale e al tempo stesso estremamente pura e appassionata.

Il repertorio della Compagnia conta più di 300 danze popolari, miniature coreografiche e balletti in un atto quali Tzam, Danze Polovesiane (musica di A. Borodin), Una notte sul Monte Calvo (musica di M. Musorgskij), I Pattinatori (musica di J. Strauss), La Ballata Spagnola (musica di Pablo de Luna), Una sera in osteria, Suite di danze ebraiche “Family Joys”.

Un repertorio così vasto fa della Compagnia un vero e proprio teatro accademico di danze popolari che porta sul palcoscenico la sua purezza, la solare visione della vita, l’ottimismo, lo splendore e la forza della vita. La sua missione è quella di avvicinare i popoli attraverso l’autenticità e l’apertura reciproca.