Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Harry Potter in concert
Harry Potter in concert

Dopo gli storici eventi de “Il Gladiatore” al Colosseo e al Circo Massimo a giugno e un lungo tour estivo di cine-concerti in Cina, l’Orchestra Italiana del Cinema torna, a grande richiesta, a Milano il 27 e 28 dicembre 2018 al Teatro degli Arcimboldi, nella stessa prestigiosa cornice che ha registrato nel 2017 il sold out dei primi due episodi della saga di Harry Potter.

Sul palco una straordinaria formazione di oltre 130 musicisti tra Orchestra e Coro, sotto la direzione del M° Timothy Henty, eseguirà la magica partitura di John Williams dal vivo in perfetto sincrono con l’intero film HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN™ , il terzo capitolo della celebre saga di J.K.Rowling.
Marco Patrignani Presidente della O.I.C. (Orchestra Italiana del Cinema ) e produttore dello show in Italia, dichiara:

“Siamo orgogliosi di tornare a Milano con un nuovo ed emozionante capitolo della Harry Potter Film Concert Series, già sold-out in tutto il mondo: Il ruolo della musica nel film è cruciale, immaginate la suggestione di ascoltare una grande orchestra sinfonica eseguire dal vivo la colonna sonora originale del premio Oscar John Williams in perfetta sincronia con il film: semplicemente magnifico !”
“Harry Potter è una delle maggiori saghe di successo della storia del cinema. Vivere l’esperienza del film con l’orchestra dal vivo rappresenta una rara opportunità per tutte le età e in particolare per i più piccoli una imperdibile occasione per scoprire l’affascinante suono di una grande Orchestra Sinfonica”.

“Dorian Gray. La bellezza non ha pietà”

DorianGrayOpera_
DorianGrayOpera_

Dopo un’anteprima nazionale al Teatro Sistina di Roma il 1° febbraio scorso, debutta con tre repliche dal 4 al 6 maggio al Teatro degli Arcimboldi di Milano il tour italiano di “Dorian Gray. La bellezza non ha pietà”.

Si tratta di un’opera di teatro musicale, ispirata al celebre romanzo di Oscar Wilde “Il Ritratto di Dorian Gray”, prodotta da Pierre Cardin, nel 70esimo anno della sua carriera di uomo che continua a influire come pochi altri e da così lungo tempo nel settore della moda e dello spettacolo in tutto il mondo.

Un traguardo festeggiato in tanti Paesi e ora in Italia, con la precisa finalità di affidare a giovani talenti italiani la creatività e l’interpretazione di un lavoro teatrale che porti in scena il tema della bellezza e della sua immortalità agli occhi del tempo.

“DORIAN GRAY. La bellezza non ha pietà” è stato presentato ufficialmente per la prima volta nel 2016 in anteprima mondiale al Teatro La Fenice di Venezia, con un primo allestimento diretto da Wayne Fowkes, per poi intraprendere un tour internazionale fra Parigi, Barcellona, Astana in Kazakistan e Atene, conquistando in ogni occasione il pubblico, affascinato da una messa in scena originale e sofisticata dell’immortale romanzo di Oscar Wilde.

Lo spettacolo seduce lo spettatore in un racconto psicologico e spirituale sui temi romanzati da Wilde, tra intensi monologhi teatrali e arie musicali di vario stile che va dall’orchestrale al rock contemporaneo. Il protagonista e la fisicità della sua anima sono immersi in videoproiezioni e disegni di luce che formano geometrie oniriche proiettate su più livelli di profondità.

Lo spettatore entra quindi in un rapporto intimo ed emotivo con il protagonista, fino a condividere empaticamente la sua stessa vicenda umana, sempre attuale anche nella società contemporanea.

Dopo il debutto a Milano, le tappe successive sono al Teatro Il Celebrazioni di Bologna (11 e 12 maggio), al Teatro della Pergola a Firenze (17-20 maggio), al Teatro Petruzzelli di Bari (22 e 23 giugno), al Teatro di San Carlo a Napoli (31 luglio e 1 agosto) e al Teatro La Fenice di Venezia (3-5 agosto).

Sergio Cortès al Teatro degli Arcimboldi di Milano

Ph Sandra Paola
Ph Sandra Paola

Sergio Cortès porterà in scena mercoledì 20 dicembre alle ore 21.00 presso il Teatro degli Arcimboldi di Milano (Viale dell’Innovazione, 20) lo spettacolo: MICHAEL JACKSON Live Tribute Show con la partecipazione straordinaria di Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus diretto da Mauro Penacca.

Dopo il successo straordinario con le trionfali tournée in Sud America Sergio Cortès torna in Italia con uno spettacolo di oltre due ore per rivivere i magici momenti della storia immortale di Michael. In MICHAEL JACKSON Live Tribute Show l’artista porterà in scena, accompagnato da una band live, da un corpo di ballo e straordinariamente dall’Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus, i più grandi successi da “Dangerous” a “Billie Jean” e “Thriller”, da “Smooth Criminal” a “Heal the World” e tantissimi altri, intrattenendo e coinvolgendo il pubblico con uno spettacolo ricco di effetti scenici e coreografici che riproducono le vere performance del Mito.

Cortés non è il solito trasformista, la sua stupefacente somiglianza fisica e vocale con Michael Jackson lo hanno portato ad essere riconosciuto a livello internazionale come il più acclamato sosia mondiale del Re del Pop.

Dirty Dancing in tournée in Italia

Dirty dancing
Dirty dancing

Per celebrare i 30 anni di successi del film, torna a teatro “Dirty Dancing, The Classic Story on stage”, in una speciale versione firmata dal regista Federico Bellone.

Prima data Milano, dal 13 dicembre al 7 gennaio sul palco del Teatro Degli Arcimboldi, per poi iniziare una lunga tournée in tutt’Italia da febbraio a maggio 2018.

Il tour, prodotto da ShowBees in collaborazione con Wizard Productions toccherà, tra le altre, le città di Bari, Bologna, Firenze, Genova, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Trieste.

Qui di seguito, le date della tournée

MILANO dal 13 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 Teatro Degli Arcimboldi

AREZZO 5 e 6 febbraio Teatro Comunale
FIRENZE dall’8 all’11 febbraio Teatro Verdi
BERGAMO 14 febbraio PalaCreberg
NAPOLI dal 16 al 25 febbraio Teatro Augusteo
PALERMO 27 e 28 febbraio Teatro Al Massimo
CATANIA 1 e 2 marzo Teatro Metropolitan
REGGIO CALABRIA 5 marzo Teatro Cilea
COSENZA 6 marzo Teatro Rendano
BRINDISI 8 marzo Teatro Impero
BARI 10 e 11 marzo Teatro Team
TRENTO 13 e 14 marzo Teatro Santa Chiara
BRESCIA 16 marzo Palabrescia
MANTOVA 17 marzo Teatro Sociale
COMO 18 marzo Teatro Sociale
BORGOSESIA 20 marzo Teatro Pro Loco
BIELLA 21 marzo Teatro Sociale
TORINO dal 23 al 25 marzo Teatro Colosseo
MONTECATINI 30 marzo Teatro Verdi
GENOVA dal 5 all’8 aprile Teatro Politeama
TRIESTE dal 10 al 15 aprile Teatro Rossetti
GORIZIA 17 aprile Teatro Giuseppe Verdi
PADOVA 18 aprile Gran Teatro Geox
BOLOGNA dal 20 al 22 aprile Teatro Auditorium
CASSANO MAGNAGO 24 aprile Teatro Auditorio
LEGNANO 28 aprile Teatro Galleria
ROMA dal 3 al 20 maggio Teatro Olimpico

Teatro degli Arcimboldi: Concerto di Charles Aznavour

Foto Aznavour - live_b
Foto Aznavour – live_b

Dopo il grandissimo successo del concerto del 23 luglio all’Auditorium Parco della Musica e a conferma dell’immenso amore che lo lega al nostro Paese, CHARLES AZNAVOUR tornerà in concerto in Italia lunedì 13 novembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano (Viale dell’Innovazione, 20 – inizio concerto ore 21.00 – biglietti in vendita su www.ticketone.it) per celebrare i suoi 70 anni di magnifica carriera.

L’appuntamento è organizzato da Show Bees e Intersuoni BMU, in collaborazione con Patrick Shart, Alain Boyaci e Moonlight Productions.

Cantautore, attore, diplomatico impegnato, a 93 anni Aznavour non smette di stupire! Con la sua voce inconfondibile, tanto da meritare il soprannome di “Charles Aznavoice”, Aznavour ha dei numeri da record, con 300 milioni di dischi venduti nel mondo e 80 film all’attivo.

Perché Aznavour non è nient’altro che “un uomo con una classe folle, una professionalità indiscutibile, una volontà feroce e un artista dalla penna imbattibile che osserva il mondo con gli occhi di un ragazzino” [Paris March].

Settant’anni di lunga e onorata carriera che il 24 agosto sono stati suggellati da una stella in suo onore sulla “Walk of Fame”.

Lo scorso anno, inoltre, l’artista si era regalato un tour internazionale, collezionando sold out ad Amsterdam, Dubai, Praga, Antwerp, Osaka, Tokyo, Barcellona, Marbella, Trélazé, Monaco e Verona.

I suoi sono concerti epici, intimi e generosi in cui non mancano i successi di sempre come “Tous les visages de l’amour”, cantata da Aznavour in quattro lingue (italiano, inglese, spagnolo e tedesco) e ampiamente reinterpretata da numerosi artisti come Laura Pausini (celebre la sua “Uguale a lei”), “La Bohème”,” Com’è triste Venezia”, “Ed io tra di voi” (reinterpretata anche da Franco Battiato) e moltissimi altri.