Checov

Piccolo Teatro di Milano

Al Piccolo Teatro Studio il 29 e 30 giugno, ingresso gratuito

Al debutto i 32 attori della Scuola del Piccolo

con due spettacoli nel segno di Cechov

Si conclude il Corso Vachtangov. Pubblicato il bando del nono corso

intitolato a Jean-Louis Barrault: iscrizioni entro il 28 agosto

Si conclude con due giornate-spettacolo il Corso “Evgenij Vachtangov”, l’ottavo della Scuola per attori del Piccolo Teatro di Milano. Mercoledì 29 e giovedì 30 giugno, al termine di un percorso didattico e formativo “full immersion” durato tre anni, i 32 allievi della prestigiosa istituzione fondata nel 1986 da Giorgio Strehler e dal 1998 diretta da Luca Ronconi, reciteranno, ormai da attori professionisti, in due distinti spettacoli cechoviani: Soggetto per un breve racconto, da Il gabbiano, e Commedia senza titolo, da Platonov, su adattamento di Enrico D’Amato, coordinatore didattico della Scuola.

L’appuntamento è al Piccolo Teatro Studio Expo di via Rivoli: in programma due rappresentazioni per ogni spettacolo: il 29 e il 30 giugno alle ore 17 Soggetto per un breve racconto; alle 20 delle stesse giornate Commedia senza titolo. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria ai numeri 02 72 333 414 oppure 02 72 333 405.

“Il terzo anno della nostra scuola è sempre dedicato a Cechov”, spiega D’Amato. “Soltanto alla fine del loro percorso formativo gli allievi possono affrontare la profondità e la complessità di questo autore. I drammi di Cechov sono un punto d’arrivo, un esame di maturità, per un attore. Si tratta di equilibrare energia e rilassamento per sfuggire, nei momenti di grande tensione, all’enfasi a alla contrazione muscolare. La scrittura apparentemente spoglia di Cechov richiede una continuità della presenza scenica e, quindi, un grande sforzo di concentrazione”. 

A conclusione del Corso Vachtangov viene pubblicato un volume fotografico nato dalla collaborazione del Piccolo con l’Istituto Italiano di Fotografia diretto da Maurizio Cavalli. Il libro, curato da Wanda Perrone Capano, ripercorre i tre anni trascorsi dagli allievi nelle aule di via Strehler: lezioni, esercitazioni, momenti d’incontro. Alcuni scatti tratti dal libro vanno a formare una mostra allestita nel foyer del Teatro Studio Expo.

Partono intanto le iscrizioni per accedere alla selezione del nuovo Corso della Scuola, che sarà intitolato a Jean Louis Barrault, grande attore e regista francese del Novecento, fautore del “teatro totale”. Il corso, destinato a 25 allievi, si svolgerà dal novembre 2011 al giugno 2014. La prima selezione avrà luogo il 5 settembre 2011. I requisiti per l’iscrizione al Bando di Concorso sono: data di nascita compresa tra l’1 gennaio 1986 e il 31 dicembre 1993 e il possesso di diploma di Scuola media superiore. Il modulo per la domanda di ammissione deve pervenire, debitamente compilato, entro e non oltre il 28 agosto 2011. La Segreteria provvederà a comunicare via e-mail la data e l’ora dell’esame. Il bando e la modulistica sono disponibili sul sito www.piccoloteatro.org sotto la voce Educational / Scuola di teatro.

Con il via al nono Corso della Scuola si rafforza la collaborazione tra Piccolo ed Eni, all’insegna del fortunato slogan “La cultura dell’energia e l’energia della cultura”. Quello di Eni non sarà un sostegno solo economico: l’obiettivo condiviso è avviare un percorso congiunto tra il Laboratorio di comunicazione Eni e la Scuola, intesa come luogo dove far incontrare competenze, passioni, discipline, linguaggi e creatività, insomma per scoprire le origini del nostro futuro.