“Camera con vista” – uscita del video

Abbate-Fragola
Abbate-Fragola

Il video, diretto da Enea Colombi (una produzione Borotalco.tv), racconta i sentimenti e le piccole ribellioni di un gruppo di adolescenti durante un camping estivo dal sapore vintage, dove la voglia di sfuggire al controllo dei grandi si trasforma in una piccola grande avventura. Piccole esperienze che tutti abbiamo vissuto almeno un volta nella vita e che porteremo sempre con noi come bellissimi ricordi adolescenziali.

Mostra: “Augusto Cantamessa. Fotografie”

 

Bendaggio di Facciata - Milano 1995 -© Archivio Fotografico Augusto Cantamessa, courtesy Bruna Genovesio and Patrik Losano
Bendaggio di Facciata – Milano 1995 -© Archivio Fotografico Augusto Cantamessa, courtesy Bruna Genovesio and Patrik Losano

Sabato 10 Novembre alle ore 14, al Castello di Miradolo aprirà al pubblico la mostra “AUGUSTO CANTAMESSA. FOTOGRAFIE”, curata dalla Fondazione Cosso.
La più ampia mostra retrospettiva mai dedicata al Maestro: un progetto della Fondazione Cosso, per celebrare il grande fotografo recentemente scomparso, realizzato con la collaborazione di Bruna Genovesio e Patrik Losano, curatori del patrimonio fotografico di Augusto Cantamessa.

Oltre 70 fotografie, in bianco e nero, stampate sia in modern print che vintage, tra cui diversi inediti.
Roberto Galimberti, con il progetto artistico Avant-dernière pensée, darà vita a una colonna sonora dedicata, un racconto in musica per esprimere il legame di stima e vicinanza consolidatosi nel tempo con il fotografo.

Lo speciale allestimento Da un metro in giù, ideato e realizzato da Fondazione Cosso e Avant-dernière pensée, suggerirà al pubblico una nuova prospettiva di osservazione, stimolando la scoperta delle opere, anche da parte dei più piccoli.

Castello di Miradolo
10 novembre – 9 dicembre 2018

Orari
Sabato ore 14/18
Domenica ore 10/18
Lunedì ore 14/18
Ultimo ingresso ore 17.30

Tutti i giorni possibilità di visita su prenotazione al n° 0121 502761 e-mail prenotazioni@fondazionecosso.it.

Biglietto
Intero 10 euro
Ridotto gruppi e convenzionati 8 euro
Ridotto 6/14 anni 5 euro
Gratuito bambini fino a 6 anni e Abbonati Musei

Speciali tariffe per i visitatori della mostra + Parco.

Ad Arezzo è tempo di Fiera Antiquaria

fiera19
fiera19

Il 30 giugno e il 1 luglio ad Arezzo torna la Fiera Antiquaria, un appuntamento che da 50 anni porta il nome della città toscana nel mondo. Quasi 300 banchi animeranno il centro storico proponendo oggetti d’arte, mobili, gioielli, libri e stampe antiche, strumenti scientifici e musicali e ogni tipo di collezionismo compreso modernariato, vintage e artigianato di qualità.

E la Fiera sarà accompagnata dalla musica: Piazza San Francesco, Piazza Grande e via Bicchieraia, saranno palcoscenico di un programma curato dall’associazione culturale “L’ulcera del signor Wilson”.

Sabato 30 giugno in Piazza San Francesco, dalle ore 11 alle ore 13 sarà protagonista il repertorio pop/folk di Kevin Koci.
Dalle ore 15 alle ore 17 sarà invece Daniente a spaziare nel grande cantautorato italiano.
Piazza Grande dalle ore 11 alle ore 13 accoglie il rock di Canale 52, mentre dalle ore 15 alle ore 17 il palcoscenico passerà alle atmosfere progressive di Freud’s Statement Project.
Musica classica in via Bicchieraia dove dalle ore 11 alle ore 13 si esibirà l’ensamble Flauti in Vacanza.

Domenica 1 luglio dalle ore 11 alle ore 13 in Piazza San Francesco arrivano gli Alabama & Cocaines mentre dalle ore 15 alle ore 17 suona Kevin Koci. In Piazza Grande dalle ore 11 alle ore 13 si esibiscono i Freud’s Statement Project, mentre dalle ore 15 alle ore 17 sarà la volta dei Canale 52. E dalle ore 15 alle ore 17 in via Bicchieraia spazio al folk cantautoriale degli Alabama & Cocaines.

“Back to ‘68”

fiera
fiera

Dal 1 al 3 giugno Arezzo torna al 1968 con una grande festa a tema con cui si celebra mezzo secolo di uno degli appuntamenti più internazionali d’Italia. New Trolls, Camaleonti, Don Backy in un concerto-raduno tutto da ballare, un drive in vintage con proiezioni targate 1968 e ancora tantissimi artisti ad animare il centro storico della città toscana per rivivere i giorni in cui nacque la manifestazione

Pantaloni a zampa di elefante, minigonne e camice con fantasie floreali. Frugate nei vecchi armadi di casa e preparatevi a indossare veri capi vintage. Poi venite ad Arezzo, dove per 3 giorni si torna indietro nel tempo con “Back to ‘68”, una grande festa a tema che nasce per celebrare il cinquantesimo compleanno della Fiera Antiquaria.

Era il 2 giugno 1968 quando grazie a un’intuizione di Ivan Bruschi venne allestita, per la prima volta, la grande mostra mercato a cielo aperto che, ispirata a Portobello di Londra e al Mercato delle Pulci di Parigi, portava nel cuore di Piazza Grande nuova linfa culturale.

Attratti dalle bancarelle, ad Arezzo iniziarono ad arrivare tanti personaggi illustri, incuriositi da quello che sarebbe diventato uno degli appuntamenti più internazionali d’Italia.

Da allora, ininterrottamente ogni prima domenica del mese e il sabato precedente, la Fiera Antiquaria di Arezzo “occupa” il meraviglioso centro storico, offrendo a visitatori di tutto il mondo, una grande varietà di oggetti che sono il vero patrimonio della nostra identità.

Come consuetudine, anche nell’edizione del cinquantenario, su quasi 300 banchi un piccolo esercito di espositori tornerà a proporre oggetti d’arte, mobili, gioielli e bijoux, libri e stampe antiche, strumenti scientifici e musicali, giocattoli, ogni tipo di collezionismo compreso un vasto assortimento di modernariato, vintage e artigianato di qualità.

E per festeggiare un compleanno tanto importante l’intera città toscana si mobilita con “Back to ‘68”, un vero e proprio cartellone di eventi che come una macchina del tempo farà rivivere le atmosfere di quell’anno.

Appuntamenti dello Spirit de Milan

Spirit de Milan
Spirit de Milan

Dopo un Capodanno a ritmo swing festeggiato nel locale sold out, lo SPIRIT DE MILAN si prepara ad affrontare un nuovo anno ricco di eventi e concerti nel luogo in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”.
Lo Spirit De Milan nasce nella gloriosa struttura delle Cristallerie Fratelli Livellara (via Bovisasca, 59, Milano) e conta più di 1500 mq con aree adibite al ballo, alla ristorazione, ai concerti, tutto custodito in una magica atmosfera vintage.

Questi i prossimi appuntamenti del mese di gennaio della “cattedrale” dove ballare, bere, mangiare e ridere:
martedì 23 gennaio serata speciale “TACCHI, DADI E DATTERI” con Rafael Didoni, Flavio Pirino e “l’imbruttito” Germano Lanzoni;

mercoledì 24 gennaio sul palco 3T TANGO cuarteto. Prima e dopo, il djset di Dj PuntoyBranca che torna alla serata Cristal;

giovedì 25 gennaio in concerto I Duperdu con brani della tradizione milanese e pezzi originali del duo;

venerdì 26 gennaio Re-Beat, una band di giovani musicisti che, con uno spettacolo incredibile, riporta in pista il twist e il rock and roll;

sabato 27 gennaio Jude Lyndy’s Swing 6, una delle band con più “groove” swing dell’Italia settentrionale;

domenica 28 gennaio il cantautore milanese Marco Massa presenta il suo ultimo tour “S(u)ono quello che mi pare”;

martedì 30 gennaio ritorna nella serata TACCHI, DADI E DATTERI, Madame Pipì, ovvero Arianna Porcelli Safonov, con i suoi Riding tristocomici;

mercoledì 31 gennaio appuntamento con Rock Files live! di LifeGate, ospiti della serata saranno Wrongonyou e Zibba.

Dal martedì alla domenica, infatti, allo SPIRIT DE MILAN si alternano 6 serate tutte all’insegna della buona musica – sempre rigorosamente dal vivo – e del divertimento, mentre tanti ospiti raccontano i segreti della Milano nascosta e dimenticata: si comincia il martedì con il cabaret della serata “TACCHI, DADI E DATTERI”; mercoledì è dedicato agli amanti del tango con la serata “CRISTAL/MILONGA AL AIRE LIBRE”; il giovedì è la volta dell’appuntamento milanese “BARBERA & CHAMPAGNE”, alla riscoperta della Milano in bianco e nero fissate nelle istantanee; venerdì spazio al meglio della musica anni 60/70/80, italiana e non solo con la serata “BANDIERA GIALLA”; sabato l’atmosfera cambia con la “HOLY SWING NIGHT”, che conferma lo Spirit de Milan come punto di riferimento in Italia della comunità swing internazionale; domenica, infine, via libera al jazz, al blues e all’improvvisazione con “SPIRIT IN BLUES” o “JAZZ ‘N’ SPIRIT”.

Oltre all’ottima musica dal vivo, alle risate e al ballo, allo SPIRIT DE MILAN vengono accontentati anche gli amanti della buona tavola: dall’orario dell’aperitivo a notte fonda, è possibile gustare il meglio dei piatti della cucina milanese “della nonna” circondati dall’atmosfera sincera da “vecchia Milano”.