“Sconfini” Mostra di Lorenzo Mattotti

Un capo di Vivienne Westwood_1993_copertina The New Yorker_LorenzoMattotti
Un capo di Vivienne Westwood_1993_copertina The New Yorker_LorenzoMattotti

Alla Villa Manin di Passariano di Codroipo in provincia di Udine è aperta sino 19 marzo 2017 la  mostra del pittore Lorenzo Mattotti dal titolo “Sconfini”.

Nelle numerose sale del grandioso e armonico complesso del sei/settecento sono esposte  circa 400 opere tra quaderni, disegni, progetti per manifesti, illustrazioni, tavole originali, tele e filmati d’autore che rappresentano un lungo viaggio nel lavoro dell’artista.

La rassegna, a cura di David Rosenberg e con la collaborazione di Giovanna Durì, organizzata dall’Ente Regionale Patrimonio Culturale del Friuli Giulia, dopo il successo della prima tappa in Bretagna, viene ora  rivisitata appositamente dall’artista per la sede di Villa Manin con ulteriori lavori provenienti da importanti collezioni private.

Lungo il percorso delle sale si registra un grande utilizzo di colori nelle opere e ci si ritrova un pittore, illustratore, autore, viaggiatore, un artista eclettico difficile da classificare. Curioso, esploratore e sperimentatore di tecniche differenti fin dagli anni Settanta passa facilmente dagli albi a fumetti per i classici della letteratura come Pinocchio di Carlo Collodi e Padiglione sulle dune di Robert Louis Stevenson.

Di vivo successo sono anche i manifesti realizzati per importanti Festival come Cannes e interventi per quotidiani e riviste internazionili tra cui Le Monde, The New Yorker e la Repubblica.

Le opere rappresentano i mondi vissuti dall’artista fatti di amori, paure infantili e senili, catastrofi, frenesie cittadine e paesaggi mitici, fatti domestici e storie lontane tra visioni e umori che cambiano.

Orari: 10-19 da martedì a domenica: lunedì chiuso. Biglietti: intero 10 euro- ridotto 8. Prenotazioni. info@villamanin.it

Piccolo Festival FVG 2016 – “Il Barbiere di Siviglia”

PiccoloFestival
PiccoloFestival

La rassegna di classica e lirica più importante del Friuli Venezia Giulia
Ritorna Piccolo Festival FVG con il Barbiere di Siviglia in due delle location più suggestive della regione
L’opera lirica crea indotto turistico: già venduti oltre 400 pacchetti

Dopo il successo di Don Giovanni di Mozart dell’edizione 2015, il Piccolo Festival torna con un programma che riesce ad unire la grande musica e l’opera lirica con i siti più affascinanti, ricchi di storia e di bellezza del Friuli Venezia Giulia. La produzione protagonista di quest’anno sarà “Il Barbiere di Siviglia” che andrà in scena all’aperto, nelle location più suggestive della Regione: il 2 luglio a Villa Manin e il 7 luglio al Castello di San Giusto a Trieste.

Oltre a queste due date, la rassegna vanterà un programma ricco di spettacoli: si partirà il 1 luglio al Castello di Susans (Majano – UD) con un concerto di gala per tre tenori e si finisce il 9 luglio al Castello di Gorizia. L’organizzazione è nelle mani del direttore artistico del Festival Gabriele Ribis, baritono friulano, consulente della Jerusalem Opera e consulente per la musica classica e lirica dell’associazione Ergonauti di Udine.

Merito anche della stretta sinergia e della collaborazione con Promoturismo FVG che ha subito intuito il valore turistico del festival e lavorato a fianco della direzione per valorizzarne al meglio la promozione in Italia e all’estero.

“Alla fiera del turismo di Vienna svoltasi gennaio – racconta Ribis – eravamo ospiti dello stand di PromoTurismo FVG con il programma dell’edizione 2016 già definito e con uno speciale flashmob “lirico” dedicata al Barbiere di Siviglia. Un grande successo tanto che molti visitatori della fiera avrebbero voluto acquistare direttamente in fiera i pacchetti opera lirica +  hotel.”

Da sempre, infatti, l’intento della rassegna è quello di presentarsi come vetrina della Regione, al fine di agevolare un veicolo di indotto per la promozione turistica: non è un obiettivo per il futuro, ma la realtà del Piccolo Festival, che ha all’attivo già oltre 400 prenotazioni da tour operators che hanno acquistato pacchetti con i biglietti per gli spettacoli ed i soggiorni in hotels della regione.

Un numero davvero significativo che poche rassegne culturali possono vantare dal momento che, per essere inseriti nei cataloghi dei tour operators, bisogna annunciare la programmazione con oltre un anno di anticipo.

Villa Manin di Passariano, Codroipo
2 Luglio 2016  ore 20.30

Castello di San Giusto, Trieste
7 Luglio 2016 ore 20.30

 

Villa Manin – ” Somewhere”: mostra fotografica di Luisa Menazzi Moretti

Luisa Menazzi Moretti_lancio mostre
Una significativa mostra fotografica illustra le tappe del percorso artistico e creativo di Luisa Menazzi Moretti nella prestigiosa cornice di Villa Manin – Esedra di Levante dal 12 marzo al 15 maggio 2016.
“Somewhere. Luisa Menazzi Moretti” è curata da Valerio Dehò e organizzata dall’Azienda Speciale Villa Manin.

Il percorso si snoda attraverso nuclei tematici connessi tra loro, che l’artista presenta in 5 serie: Cose di natura, Words, P Greco, Solo e Ingredients for a Thought, ognuna delle quali è una narrazione, un racconto che indaga su temi diversi legati alla natura, al sociale, all’interiorità e intende creare, attraverso una forte carica partecipativa, una prospettiva multipla oltre a sollecitare una pluralità di interpretazioni.

Gli scatti di Luisa Menazzi Moretti, caratterizzati da una continuità di linguaggio, rispecchiano una realtà ricca di sfaccettature, la cui lettura si completa con la presenza e il contributo dello spettatore; una visione totalmente aperta al confronto e alla condivisione, che stimola chi guarda ad immaginare, a pensare, ad esprimersi.

Coordinate mostra
Titolo Somewhere. Luisa Menazzi Moretti
A cura di Valerio Dehò

Sede Villa Manin – Esedra di Levante, Passariano di Codroipo (Udine)
Date 12 marzo al 15 maggio 2016

Inaugurazione venerdì 11 marzo, ore 18
Orari martedì – venerdì dalle 15 alle 19; sabato – domenica dalle 10 alle 19
lunedì chiuso ad eccezione 28 marzo, 25 aprile, 1 e 6 maggio (aperto 10.00-19.00)
Ingresso libero
Info pubblico tel. 0432 821211 – info@villamanin.it – www.villamanin.it

 

 

Villa Manin: “Somewhere. Luisa Menazzi Moretti”

Luisa Menazzi Moretti_lancio
Una significativa mostra fotografica illustra le tappe del percorso artistico e creativo di Luisa Menazzi Moretti nella prestigiosa cornice di Villa Manin – Esedra di Levante dal 12 marzo al 15 maggio 2016.
“Somewhere. Luisa Menazzi Moretti” è curata da Valerio Dehò e organizzata dall’Azienda Speciale Villa Manin.

Il percorso si snoda attraverso nuclei tematici connessi tra loro, che l’artista presenta in 5 serie: Cose di natura, Words, P Greco, Solo e Ingredients for a Thought, ognuna delle quali è una narrazione, un racconto che indaga su temi diversi legati alla natura, al sociale, all’interiorità e intende creare, attraverso una forte carica partecipativa, una prospettiva multipla oltre a sollecitare una pluralità di interpretazioni.

Gli scatti di Luisa Menazzi Moretti, caratterizzati da una continuità di linguaggio, rispecchiano una realtà ricca di sfaccettature, la cui lettura si completa con la presenza e il contributo dello spettatore; una visione totalmente aperta al confronto e alla condivisione, che stimola chi guarda ad immaginare, a pensare, ad esprimersi.

Accompagna la mostra un catalogo edito da Gente di Fotografia con testi in italiano e in inglese di Luisa Menazzi Moretti, Valerio Dehò e Antonio Giusa.

Coordinate mostra
Titolo Somewhere. Luisa Menazzi Moretti
A cura di Valerio Dehò
Sede Villa Manin – Esedra di Levante, Passariano di Codroipo (Udine)
Date 12 marzo – 15 maggio 2016
Inaugurazione venerdì 11 marzo, ore 18
Orari martedì – venerdì dalle 15 alle 19; sabato – domenica dalle 10 alle 19
lunedì chiuso ad eccezione 28 marzo, 25 aprile, 1 e 6 maggio (aperto 10.00-19.00)
Ingresso libero
Info pubblico tel. 0432 821211 – info@villamanin.it – www.villamanin.it

 

FOO FIGHTERS

Reduci dallo straordinario successo del concerto di Milano dello scorso giugno e dal recente trionfo a Los Angeles, dove hanno ottenuto ben 5 Grammy Awards (Best Rock Performance, Best Hard Rock Performance, Best Rock Song, Best Rock Album, Best Long Form Music Video), a grande richiesta i FOO FIGHTERS annunciano il loro ritorno in Italia con un’unica data del loro tour,che farà tappa in alcuni dei più importanti festival europei.

 

La band capitanata da Dave Grohl, confermatasi anche con l’ultimo disco di inediti “Wasting Light (Sony Music) come la migliore rock band degli ultimi venti anni, si esibirà lunedì 13 agosto nell’affascinante e maestoso complesso di Villa Manin, a Codroipo (Udine), una delle più esclusive dimore storiche in Italia.


A partire dal loro omonimo debutto, passando dal grande successo planetario con “The Colour and the Shape”, replicato con “One by One”, fino alla loro opera più recente “Wasting Light”, da quasi 20 anni i FOO FIGHTERS sono i porta bandiera del grunge nel mondo e hanno influenzato la stragrande maggioranza dei nuovi gruppi rock.

I FOO FIGHTERS si sono formati alla fine del 1994 dall’unione dell’ex-batterista dei Nirvana Dave Grohl, voce e chitarra, con Pat Smear (chitarra), che ha militato con The Germs ed era stato già compagno di Dave nei Nirvana, e William Goldsmith dei Sunny Day Real Estate. Il loro singolo di debutto “This is a call” esce nell’estate del 1995 e mette in mostra sin da subito delle ottime doti di composizione e di solidità a livello strumentale. Ancora un successo più eclatante riscuote il secondo singolo “I’ll stick around”.

L’immediatezza nella musica del gruppo è fortissima anche nel secondo disco The Colour and the Shape”, considerato ancora oggi come il migliore lavoro del gruppo.

Dopo un passaggio verso la direzione del mainstream, nel 1999, con “There is Nothing left to lose”, i FOO FIGHTERS ritornano a un suono più duro con “One by One”, che segna anche l’aggiunta nella band di Chris Shiflett, chitarrista ex No Use For A Name.

Dopo quasi tre anni arriva “In Your Honor”, disco inizialmente nato come progetto acustico di Grohl, che poi si evolve in doppio album, uno “unplugged” e uno rock. Segue un doppio tour, prima elettrico nel 2005, poi acustico nel 2006, che li conferma ulteriormente anche dal vivo.

Il successo non conosce soste e nell’autunno successivo esce “Skin and Bones”, estratto dal tour acustico e pubblicato anche in DVD. Nel 2007 arriva invece “Echoes, Silence, Patience and Grace”, anticipato dal singolo “The Pretender”. Seguono un DVD dal vivo a Wembley e un Greatest Hits.

Nell’aprile dello scorso anno, infine, esce “Wasting Light”, che vede Grohl riunirsi con l’altro ex-Nirvana Krist Novoselic per un album incredibile che conquista il primo posto delle classifiche di vendita in mezzo mondo segnando un ritorno alle origini caratterizzato dall’assenza dei computer.

 

FOO FIGHTERS – 13 AGOSTO – VILLA MANIN a CODROIPO (UD)

 

PREZZO DEI BIGLIETTI: 56 euro + prevendita (posto unico)

 

I biglietti saranno in vendita, in esclusiva per gli iscritti alla pagina Facebook di Live Nation Italia (www.facebook.com/livenationit) e per gli iscritti alla pagina Facebook di Hub Music Factory (www.facebook.com/hubmusicfactory) dalle 10:00 di lunedì 30 aprile fino alle 19:00 di martedì 1° maggio; la vendita generale partirà alle 9:00 di mercoledì 2 maggio tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it