Notre Dame de Paris: nuove date

Notre Dame de Paris
Notre Dame de Paris

Torna l’Opera moderna più famosa al mondo tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo con le musiche di Riccardo Cocciante e le liriche originali di Luc Plamondon

Dopo l’incredibile successo di vendita alle tappe già annunciate si aggiungono nuove imperdibili date:

Napoli @ Arena Flegrea

Venerdì 24 luglio e sabato 25 luglio

Calendario aggiornato Stagione 2020:

28 e 29 febbraio 2020 – Livorno @ Modigliani Forum

7, 8 marzo 2020 – Eboli (SA) @ PalaSele

11, 12, 13 marzo 2020 – Reggio Calabria @ PalaCalafiore

Dal 19 al 22 marzo 2020 – Catania @ PalaCatania

Dal 17 al 19 aprile 2020 – Ancona@ PalaRossini

24, 25 e 26 aprile 2020 – Jesolo (VE) @ PalaInvent

Dal 29 aprile al 10 maggio 2020 – Milano @ Teatro degli Arcimboldi

Dal 3 al 5 luglio 2020 – Nichelino (TO) @ Stupinigi Sonic Park

Dal 10 al 12 luglio 2020 – Mantova @ Piazza Sordello

24 e 25 luglio – Napoli @ Arena Flegrea – NUOVA TAPPA

Dal 31 luglio al 2 agosto 2020 – Pula (Ca) @ Forte Village Arena

Dal 13 agosto al 15 agosto – San Pancrazio Salentino (BR) @ Forum Eventi

Dal 4 settembre al 10 settembre – Palermo @ Teatro di Verdura

Prevendite Autorizzate:

Ticketone

Biglietti disponibili su ticketone.it da mercoledì 26 febbraio alle ore 11:00

e in tutti i punti vendita Ticketone ed ETES da lunedì 2 marzo alle ore 11:00

Dopo aver appassionato più di 4 milioni di spettatori solo in Italia, “Notre Dame de Paris”, uno tra i più apprezzati spettacoli teatrali mai realizzati, tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, torna a far sognare con nuove imperdibili tappe. A quelle già annunciate, si aggiungono le date di Napoli all’ Arena Flegrea, il 24 e il 25 luglio.

La tournée dello spettacolo più imponente mai realizzato in Europa, che vede la produzione di David e Clemente Zard e la collaborazione con Enzo Product Ltd, è partita a settembre e dopo i successi registrati a Pesaro, Verona, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Torino, Roma, Trieste, Brescia e Genova, toccherà le città di Livorno, Eboli, Reggio Calabria, Catania, Ancona, Jesolo, ancora Milano, lo Stupinigi Sonic Park, Mantova, di nuovo Napoli, Pula (CA), San Pancrazio Salentino (BR) e Palermo.

Un’ascesa incredibile che, soltanto nella stagione 2016, ha superato in Italia 1 milione di spettatori e affollato le 43 tappe, per un totale di 283 repliche a colpi di sold out, in 31 città. Nello stesso anno, NOTRE DAME DE PARIS è diventato un vero e proprio cult, ha fatto impennare le vendite dei biglietti teatrali, capitanando la classifica dei titoli e superando le presenze dei più grandi live della musica rock e pop, tanto da essere insignito del BigliettOne d’Oro TicketOne ai Rockol Awards 2016. Sempre nel 2016, la versione italiana continua a collezionare prestigiosi riconoscimenti e ottiene ben tre Premi agli IMA (Italian Musical Awards): Migliore Spettacolo Social, Migliori Musiche (Riccardo Cocciante) e Migliore Spettacolo Classico.

Solo in Italia, in 17 anni sono state visitate 47 città per un totale di 145 appuntamenti e 1.246 repliche complessive. Il musical, inoltre, è stato tradotto e adattato in 9 lingue diverse (francese, inglese, italiano, spagnolo, russo, coreano, fiammingo, polacco e kazako) e ha attraversato 23 Paesi in tutto il mondo con più di 5000 spettacoli, capaci di stupire e far sognare 13 milioni di spettatori internazionali.

NOTRE DAME DE PARIS racchiude un’alchimia unica e irripetibile, la firma inconfondibile di Riccardo Cocciante rende le musiche sublimi, regalando allo spettacolo un carattere europeo. Il magistrale adattamento di un romanzo emozionante, come quello scritto da Victor Hugo, ad opera di Luc Plamondon e di Pasquale Panella, diretto dal sapiente regista Gilles Maheu, si affianca alle coreografie e ai movimenti di scena ideati da Martino Müller. I costumi sono di Fred Sathal e le scene di Christian Ratz. Un team di artisti di primo livello che ha reso quest’opera un assoluto capolavoro.

Dietro a questi sorprendenti risultati, l’intuizione di David Zard, impresario e produttore visionario, che descrisse, nel 2017, lo spettacolo con queste parole: “Dopo 15 anni Notre Dame de Paris ha continuato a tenere la scena con un successo strepitoso, che non conosce paragoni. Questo progetto è entrato nel DNA degli italiani. Il nostro paese non aveva mai visto così tanti spettatori e repliche per un musical prima. “Notre Dame de Paris” non solo ha detenuto ogni record di pubblico in Italia, ma ha rivoluzionato la scena dello spettacolo nel nostro paese.”

NOTRE DAME DE PARIS debuttava nella sua versione originale francese il 16 settembre 1998, al Palais des Congrès di Parigi, dove fu subito trionfo. Quattro anni dopo, David Zard produceva la versione italiana con l’adattamento di Pasquale Panella. Il 14 marzo 2002, al Gran Teatro di Roma, costruito per l’occasione, si teneva la “prima” di quello che sarebbe stato l’opera dei record, un’emozione che, da allora, ha “contagiato” milioni di spettatori. Un successo travolgente che ha raggiunto non solo il pubblico di Francia e Italia, ma quello di tutto il mondo: Inghilterra, Svizzera, Russia, Canada, fino a Cina, Giappone, Corea del Sud, Libano, Turchia, insieme a decine di altri paesi, riscuotendo ovunque un numero di presenze senza precedenti.

Prezzi biglietti

Interi

Cavea Bassa VIP Numerata – € 70,00 + € 10,50 diritti di prevendita

Cavea Bassa Gold Numerata – € 60,00 + € 9,00 diritti di prevendita

Cavea Bassa Laterale Numerata – € 50,00 + € 7,50 diritti di prevendita

Cavea Alta Centrale Numerata – € 50,00 + € 7,50 diritti di prevendita

Cavea Alta Laterale Numerata – € 40,00 + € 6,00 diritti di prevendita

Panoramica Centrale – € 40,00 + € 6,00 diritti di prevendita

Panoramica Laterale – € 30,00 + € 4,50 diritti di prevendita

*Ridotto “Bambini” e “Gruppi”

Cavea Bassa Gold Numerata – € 48,00 + € 7,00 diritti di prevendita

Cavea Bassa Laterale Numerata – € 40,00 + € 6,00 diritti di prevendita

Cavea Alta Centrale Numerata – € 40,00 + € 6,00 diritti di prevendita

Cavea Alta Laterale Numerata – € 32,20 + € 4,80 diritti di prevendita

Panoramica Centrale – € 32,20 + € 4,80 diritti di prevendita

Panoramica Laterale – € 24,00 + € 3,50 diritti di prevendita

Nota bene: I bambini fino a 5 anni compiuti per i quali non è prevista l’occupazione di un posto a sedere, possono accedere al luogo dello Spettacolo senza il biglietto qualora accompagnati da una persona che ne ha la responsabilità e munita di regolare biglietto. I bambini da 6 a 12 anni e i gruppi* usufruiscono di uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto.

*si intende un insieme di almeno 15 persone

RTL 102.5 è Radio partner del Tour

“I Miserabili” al Teatro Giuditta Pasta di Saronno

Franco Branciaroli. I Miserabili
Franco Branciaroli. I Miserabili

Branciaroli a Saronno è Jean Valjean nel capolavoro di Victor Hugo

 Sabato 1° febbraio alle ore 21.00 e in replica domenica 2 febbraio alle 15.30 va in scena l’adattamento di una delle opere più celebri di Hugo.

Riparte proprio da Saronno la tournée dei Miserabili, spettacolo che durante la scorsa stagione teatrale ha toccato le più importanti piazze italiane registrando un enorme successo di pubblico e di critica.

La riduzione delle oltre mille pagine del romanzo, con la sua folla di personaggi e situazioni, è di Luca Doninelli, la regia di Franco Però, mentre l’immenso Franco Branciaroli, alla guida di un cast di 12 bravissimi attori, è Jean Valjean.

“È uno dei personaggi più misteriosi della letteratura. Jean Valjean è un cuore di tenebra schiuso alla luce, un santo galeotto capace di sorprenderci e commuoverci ogni volta”, sostiene Franco Branciaroli. “Adattamento impossibile – sottolinea Branciaroli – un feuilletton di 1.500 pagine, vent’anni di storia francese condensate in circa tre ore di spettacolo.

Proprio a lui spetta la sfida di dare corpo e anima all’enigmatica creatura di Hugo, un uomo che incarna tutti i temi del romanzo: amore e odio, lacrime, crimini, pensieri profondissimi.

Dopo l’evasione, il forzato Jean Valjean trova asilo nella casa di un vescovo, a cui però ruba due candelabri d’argento. Quando viene catturato dai gendarmi, il vescovo testimonia in suo favore dimostrando una generosità che induce Valjean a cambiare vita. Inizierà un’epoca di cadute e risalite, peccato e redenzione, fughe e cambi d’identità, amori e tradimenti sullo sfondo della Francia postrivoluzionaria.

Una curiosità: nel ruolo dell’antagonista, il poliziotto Javert, Francesco Migliaccio, attore dai natali saronnesi.

Biglietti ancora disponibili:

intero € 28; ridotto over70 € 26; ridotto under26 € 20.

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)

Sabato 1° febbraio 2020 | ore 21.00

Domenica 2 febbraio 2020 | ore 15.30

I MISERABILI

dal romanzo di Victor Hugo, adattamento teatrale Luca Doninelli

regia Franco Però

scene Domenico Franchi, costumi Andrea Viotti

luci Cesare Agoni, musiche Antonio Di Pofi

con Franco Branciaroli

e con Alessandro Albertin, Silvia Altrui, Filippo Borghi, Romina Colbasso, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Andrea Germani, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Jacopo Morra, Maria Grazia Plos, Valentina Violo

Per informazioni e prenotazioni:
Uffici tel. 02 96701990 – biglietteria tel. 02 96702127
info@teatrogiudittapasta.it
www.teatrogiudittapasta.it

Les Misérables

 

Con Hugh Jackman, Anne Hathaway, Amanda Seyfried, Sacha Baron Cohen, Helena Bonham Carter, Russll Crowe

Regia di Tom Hooper

4 maggio 2013, di Elisa Zini – Un eccezionale musical tratto dal celebre romanzo di Victor Hugo è questo l’ultimo lavoro del regista Tom Hooper. Les Misérables incanta il pubblico fin dalle prime note. Una grande regia e un cast di attori degni di nota portano in scena il famoso racconto ambientato nella Francia rivoluzionaria del XIX secolo.

Nel 1815, nella prigione di Tolone in Francia, un prigioniero condannato ai lavori forzati per 19 anni, colpevole di aver rubato un tozzo di pane per sfamare il figlio di sua sorella, Jean Valjean, viene rilasciato dal comandante Javert con l’obbligo di libertà vigilata. Nessuno vuole ospitare un uomo pericoloso che ha frequentato la prigione ad eccezione del caritatevole vescovo Myriel. Nonostante l’amore dimostrato nei suoi confronti Jean Valjean scappa di notte rubando l’argenteria che riesce a trovare. Scopre di essere diventato un ladro e se ne vergogna. Decide di cambiare vita ma Javert sarà sempre sulle sue tracce.

Nel 1823, otto anni dopo, Valjean assume una nuova identità diventando uno stimato sindaco proprietario di una fabbrica a Montreuil-sur-Mer. Fantine, un’operaia alle dipendenze del sindaco, viene licenziata perché ragazza madre non sposata di una bambina, Cosette, che mantiene presso due malvagi locandieri, i Thènardier. Trovatasi improvvisamente nell’impossibilità di mandare soldi alla bambina Fantine si abbandona al lavoro più umile prostituendosi per denaro nei maleodoranti sobborghi della città. Malata probabilmente di tubercolosi, Fantine, in punto di morte, chiede al sindaco di prendersi cura di Cosette e di proteggerla. Inizia una nuova vita per Cosette e per Jean Valjean che ritrovano insieme l’amore che avevano perduto da tempo ma Javert è sempre sulle loro tracce.

Sullo sfondo di una Parigi in lotta per la propria libertà, una scenografia impeccabile e la capacità di commuovere con una canzone rendono magica la grande opera musicale realizzata da Tom Hooper.

Un bel film da consigliare anche a chi non ama il musical come forma di rappresentazione cinematografica: dalla visione del film non rimarrà di certo deluso.