Una nuova casa per Teatri Possibili

teatri possibili
teatri possibili

L’Associazione Teatri Possibili, comunità artistica, scuola di teatro e movimento aggregativo fondato nel 1995 dall’attore e regista Corrado d’Elia, sarà costretta a fine gennaio 2021 a lasciare la sua sede storica.

Quella che da oltre 20 anni occupa in Via Savona 10, accanto al Teatro Libero, gestito direttamente per oltre 17 stagioni, è stata infatti rilevata da una società immobiliare con l’obiettivo di destinare l’intero immobile a locazioni di pregio.

Il rischio, già scongiurato per i casi del Teatro della Contraddizione e del Teatro Menotti, è quello di perdere un importante presidio culturale e teatrale nella città di Milano.

Il regista e direttore dell’Associazione Corrado d’Elia, supportato dagli oltre 1000 soci dell’Associazione, ha cercato nel momento di crisi, di trovare un’opportunità di rilancio: è stato trovato uno spazio poco lontano, in via Voghera, che però necessita di diverse sistemazioni strutturali urgenti e molto costose (oltre 40.000 euro) che dovranno essere fatte in tempi brevissimi.

L’Associazione ha così organizzato una grande campagna di Crowdfunding all’indirizzo

https://www.produzionidalbasso.com/project/una-nuova-casa-per-teatri-possibili/

chiamando a raccolta i tanti affezionati e tutti coloro che vorranno contribuire, nella speranza di raccogliere il necessario.

Grazie alle donazioni raccolte Teatri Possibili sistemerà la nuova sede rendendola un luogo ancora più inclusivo ed aperto, dove vivere a pieno l’arte e la cultura in tutte le sue forme e sfaccettature, con rinnovata passione ed emozione.

Tra i vari progetti che verranno realizzati nella nuova Casa, una biblioteca teatrale, uno spazio per la lettura ad accesso gratuito per tutti, 4 nuove aule per le prove, le lezioni di teatro, gli eventi e le feste per junior e adulti, una sala di registrazione e una web radio a tema culturale.

 

Incontri Possibili, quinto appuntamento online

Emilio Previali
Emilio Previtali

8 gennaio 2021– Emilio Previtali
Sciatore, avventuriere, storyteller, atleta North Face

Quinto appuntamento di Incontri Possibili.

Corrado d’Elia, regista, attore e direttore di Teatri Possibili, nel prossimo appuntamento avrà il piacere di dialogare in diretta online, con Emilio Previtali, alpinista e giornalista bergamasco, una vita caratterizzata sin da giovanissimo dall’amore per lo sport e per l’attività fisica: pensa, elabora, riflette, fotografa, corre, scrive, scala, inventa, racconta, pedala.

Scala diverse vette e prepara le scalate andando in bicicletta sulle sue strade. Ma oltre allo sport, Previtali ha un’altra passione, la scrittura. Capirà infatti negli anni che le sue esperienze meritano assolutamente un racconto.

“…Diciamo che lo sci e l’alpinismo sono stati il mio lavoro principale fino a un paio di anni fa: facevamo spedizioni, scalavamo e scendevamo montagne con sci o snowboard. Ero con il team The North Face. La bicicletta poi era il mio allenamento, per mettere fatica nelle gambe, per fare endurance. Il fatto è che praticando attività sportiva ho capito che la stessa meritava un racconto scritto, una narrazione; di più, ho capito che mi sarei dovuto munire io stesso degli strumenti per raccontare. “ (Emilio Previtali)

“Gli Incontri Possibili sono ormai entrati nel vivo. Centinaia di persone si collegano tutte le volte per ascoltare e intervenire dal vivo. Stiamo raccontando passioni, doti e talenti. Personaggi noti da ammirare, da ascoltare e da prendere come esempio. Persone, artisti che hanno dedicato tutta la vita alla loro arte e alla loro passione, costruendo intorno a loro mondi e casi di successo.
In un momento in cui è difficile confrontarsi, grazie a Incontri Possibili riportiamo finalmente il pensiero, il dibattito e la cultura nella vita di tutti i giorni. Strumenti di crescita, d formazione e di scambio, un mezzo di reazione al difficile presente che viviamo.” (Corrado d’Elia)

Ogni incontro è completamente gratuito, visibile sui canali Facebook e Youtube o sul sito di Teatri Possibili.

Teatri Possibili: Le grandi lezioni di Paolo Bosisio

Paolo Bosisio
Paolo Bosisio

Il famoso e intransigente Preside del “Il Collegio”, la trasmissione cult di Rai 2, terrà solo per Teatri Possibili un ciclo di lezioni sulla storia del teatro.

5 imperdibili incontri, coinvolgenti ed appassionanti, per indagare e scoprire le grandi voci del teatro e i suoi immortali autori da un punto di vista illuminante e preziosissimo:
Shakespeare – Goldoni – La nascita della regia in Europa e Stanislavskij- Brecht– Strehler
Persona di cultura straordinaria e di grande carisma, Paolo Bosisio è profondo conoscitore del teatro, essendone lui stesso attore, regista, autore e più volte direttore di teatri e di festival. Già ordinario di storia del teatro e dello spettacolo nell’Università degli Studi di Milano e Professeur Associé alla Sorbona di Parigi, è stato docente di Storia del teatro nella Scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro, diretta da Giorgio Strehler. È anche autore di numerose pubblicazioni.
“Oggi è più importante di altre volte studiare teatro e guardare ai nostri grandi maestri:.
Lo studio della storia, la conoscenza dei grandi del passato, come la semplice lettura di buoni libri, moltiplica la bellezza della nostra vita. Andiamo dunque a prendere tutta la saggezza da chi ha già vissuto prima di noi e ce ne ha lasciato testimonianza”

FREQUENZA: 9, 16, 23 dicembre 2020 e 13, 20 gennaio 2021
I mercoledì dalle ore 15.00 alle 17.00
Il corso potrà essere seguito in diretta online, oppure con registrazioni.

INCONTRI POSSIBILI – quarto appuntamento

ANTONIO_LATELLA_PH_ANDREA_PIZZALIS
ANTONIO_LATELLA_PH_ANDREA_PIZZALIS

12 dicembre – Antonio Latella
Regista, autore, già direttore della Biennale di Venezia Teatro.
Quarto appuntamento di Incontri Possibili.

Corrado d’Elia, regista, attore e direttore di Teatri Possibili, insieme a Sergio Maifredi, regista e direttore artistico del Teatro Pubblico Ligure, avranno il piacere di dialogare in diretta online con Antonio Latella, regista e drammaturgo di fama europea, vincitore di numerosi premi Ubu.

Antonio Latella è figura di spicco del teatro contemporaneo. I Più grand teatri e festival internazionali, da Avignone a Vienna a Salisburgo, producono o si contendono i suoi spettacoli. E’ stato direttore della Biennale di Venezia Teatro.

Durante l’incontro ci si confronterà sulla situazione del teatro, in Italia e in Europa, esplorandone una visione di futuro.

“…in quanto esseri umani, abbiamo il desiderio e il bisogno di raccontare storie, e di ascoltarle. Per questo il teatro ha resistito a tutto, attraverso i millenni: le storie rendono la nostra vita più facile, ci aiutano ad avere meno paura. È un onore avere questo compito. Non so se il teatro del futuro sarà un teatro povero, ecologico, tecnologico, elettronico…

All’Italia auguro un teatro libero, che sappia e voglia parlare a tutti e che non si soffermi sulle distinzioni nominali tra on e off, tra ciò che è o non è “di ricerca”” – afferma Antonio Latella.

Grazia Di Michele a Teatri Possibili!

Grazia Di Michele
Grazia Di Michele

Venerdì 16 ottobre si svolgerà il primo appuntamento di Incontri Possibili – Tracciati, prospettive, visioni, un ciclo di preziose interviste gratuite con grandi personalità, un progetto che è stato pensato per riportare la CULTURA al centro del dibattito e per avvicinare, incuriosire, far riflettere, essere di ispirazione e come sempre regalarci emozioni.

Il 16 ottobre alle ore 19 Grazia di Michele, cantautrice, interprete, chitarrista, scrittrice, musicoterapeuta, una figura di spicco nel mondo della musica, con la sua visione profondamente empatica, la sua attenzione verso questioni sociali di grande importanza e urgenza, come l’impegno, da sempre, verso le donne, dialogherà con Corrado d’Elia e Gianni de Berardinis, inconfondibile voce di Radio Montecarlo, Radio24, R101, Radio Rai, RDS, RTL, conduttore televisivo oltre che musicista e produttore discografico.

“Questi appuntamenti – ci dice Corrado d’Elia, attore, regista, ideatore del progetto – intendono riportare la questione culturale al centro del dibattito, ribadendo la centralità di Arte e Cultura nella vita della società contemporanea, come strumento di pensiero, di crescita, di formazione e di scambio e non ultimo come mezzo di reazione al difficile presente.”

L’incontro sarà visibile sulla pagina facebook di Teatri Possibili.