10° Premio Andrea Parodi, una Festa di World Music

PremioParodi
PremioParodi

Anche quest’anno la world music trova casa a Cagliari al Premio Andrea Parodi, l’unico concorso italiano dedicato appunto alla world music che tocca quest’anno il traguardo della decima edizione, in programma dal 12 al 14 ottobre al Teatro Auditorium Comunale, con la direzione artistica di Elena Ledda.
Insieme ai finalisti saliranno sul palco nella serata finale ospiti come l’interprete bosniaca Amira Medunjanin (accompagnata dal chitarrista Ante Gelo), i Tenores Di Bitti “Remunnu ‘e locu” e Luisa Cottifogli in duo col violoncellista Enrico Guerzoni. Ed inoltre, nella serata del 13, i vincitori della scorsa edizione, i Pupi di Surfaro, che si esibiranno anche l’11 ottobre al Jazzino in una anteprima del festival. Tutte le serate sono ad ingresso gratuito.
Il Premio Albo d’oro andrà a Gianfranco Cabiddu. Presentano Ottavio Nieddu con Gianmaurizio Foderaro.
Dieci saranno i finalisti, che interpreteranno brani in molteplici lingue. Si tratta di Aksak Project con “Agouamala” (in sabir), Davide Campisi con “Piglialu” (in siciliano), Entu con “Haba” (in hemşince e turco), Daniella Firpo con “Destino” (in portoghese), Musaica con “Inferno V”, (in calabrese), Frida Neri con “Aida” (in italiano), Daniela Pes con “Ca Milla Dia Dì” (in gallurese), Rebis con “Cercami nel mare ابحثي عني في البحر” (in arabo), Il Santo con “Magarìa” (in calabrese), Giuditta Scorcelletti con “Se tu sapessi…” (in italiano e toscano).

Il vincitore avrà diritto ad un premio particolarmente consistente: un tour di otto concerti realizzato grazie ai fondi dell’art.7 L. 93/92 del bando del NUOVOIMAIE. Il premio si aggiunge a una somma in denaro erogata a copertura di tutti i costi di master class, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, per un importo massimo di 2.500 euro. Inoltre, gli verrà offerta l’opportunità di esibirsi alle edizioni 2018 del Premio Andrea Parodi, dell“European jazz expo” in Sardegna, di Folkest in Friuli, del Negro Festival di Pertosa (SA) e in altri eventi che saranno man mano annunciati.

Per il vincitore del Premio della critica ci sarà invece la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, offerto dalla Federazione degli Autori.
I premi sono realizzati dall’artista orafa Maria Conte.

Durante la serata finale sarà premiata la vincitrice del Premio Bianca d’Aponte International, decretata in collaborazione con la Fondazione Andrea Parodi scegliendo una artista straniera fra le iscritte al Premio Parodi.

Numerosi gli appuntamenti collaterali lungo le giornate, tra i quali quelli nella Sala Conferenze Search del Palazzo Civico di Cagliari. Il venerdì in mattinata, dalle ore 10, ci saranno un seminario sui diritti connessi degli artisti interpreti esecutori a cura di Raffaele Razzini (Warner Music) e uno su “Non spegnere la musica. Rispetta il diritto d’autore. educazione alla legalita’ ” a cura dell’Avv. Maria Grazia Maxia.

Sabato alle 10.30 si terrà invece la tavola rotonda “La voce nella World Music”, a cura di Jacopo Tomatis. Alle ore 19.00 al Teatro Auditorium comunale sarà la volta di un incontro con i Tenores di Bitti “Remunnu ‘e locu”.

La manifestazione intende ricordare Andrea Parodi, passato dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l’altro con artisti come Al Di Meola e Noa.

Premio Andrea Parodi

premio andrea parodi
premio andrea parodi

Scadrà il 31 maggio il bando dell’unico concorso italiano di world music, il “Premio Andrea Parodi”, organizzato per il nono anno dall’omonima Fondazione e la cui fase finale è prevista a Cagliari dal 13 al 15 ottobre 2016, con la direzione artistica di Elena Ledda e la conduzione di Gianmaurizio Foderaro e Ottavio Nieddu..

Il concorso del “Premio Andrea Parodi” intende valorizzare le nuove tendenze nell’ambito della musica dei popoli o “world music”, ovvero artisti che mescolano la cosiddetta musica folk o etnica con suoni e modelli stilistici di diversa provenienza.

Ricordiamo che le domande di iscrizione al concorso dovranno essere inviate  tramite il format presente su www.fondazioneandreaparodi.it , dove è anche disponibile il bando completo (per informazioni:  fondazione.andreaparodi@gmail.com ).

Dovranno contenere:

– 2 brani (2 file mp3, provini o registrazioni live o realizzazioni definitive; indicare con quale dei due brani si intende gareggiare);

– testi ed eventuali traduzioni in italiano dei due brani;

– curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo);

Per iscriversi occorre essere maggiorenni e autori o coautori del brano in gara. Il concorso è gratuito ed aperto ad artisti di tutto il mondo.

La Commissione artistica istituita dalla Fondazione selezionerà, in maniera anonima, da otto a dodici finalisti.

Il premio consiste in una somma in denaro erogata a copertura di tutti i costi di master class, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, per un importo massimo di 2.500 euro. Un ulteriore premio è la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, a spese della Fondazione Andrea Parodi. Inoltre, verrà offerta al vincitore l’opportunità di esibirsi alle edizioni 2017 del Premio Andrea Parodi, dell“European jazz expo” in Sardegna, di Folkest in Friuli e del Negro Festival di Pertosa (SA).

 La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l’altro con artisti come Al Di Meola e Noa. Le precedenti edizioni sono state vinte nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

La manifestazione è realizzata grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna, la Fondazione di Sardegna, il Comune di Cagliari, dei Partecipanti Aderenti e degli sponsor. I partner del Premio sono: European Jazz Expo, Premio Bianca d’Aponte, Negro Festival, Folkest, Nuovo Imaie, Consorzio Cagliari Centro Storico, Jazzino – Jazz Club, Cagliari, Boxoffice Sardegna. Media Partners: Radio Rai Live 7, Radio Montecarlo, Radio Popolare, Sardegna1, Roxy Bar Tv, Unica Radio.

È possibile sostenere la Fondazione Andrea Parodi attraverso la destinazione del 5×1000 e attraverso contribuzioni in denaro. Sul sito della Fondazione si possono trovare tutte le informazioni.

PREMIO ANDREA PARODI

 

Dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici: questo è stato Andrea Parodi, un artista fondamentale e originale per la musica sarda ma anche per quella italiana, che nel tempo è diventato un riferimento internazionale della world music intrecciandosi anche col jazz e collaborando con artisti come Al Di Meola e Noa.

A lui è intitolato il Premio Andrea Parodi, che ha preso il via alla sua quinta edizione con l’unico concorso nazionale dedicato alla world music in tutte le sue forme, la cui scadenza è stata prorogata al 31 agosto. La Fondazione Andrea Parodi ha infatti indetto il nuovo bando legato al Premio, che si svolgerà sotto forma di festival nel novembre 2012 a Cagliari con la direzione artistica di Elena Ledda e che ha visto tra gli ospiti degli scorsi anni artisti di rilievo come Mauro Pagani, Fausto Mesolella, Ester Formosa, Gavino Murgia, Luciano Biondini, Tenores di Bitti “Remunnu `e Loccu” e Angel Parra.

Il Premio intende valorizzare le nuove tendenze nell’ambito della musica dei popoli o “World Music”, ovvero proposte che attingono alle tradizioni culturali ma le rinnovano e contaminano.

Le domande di iscrizione al concorso dovranno essere inviate entro e non oltre il 31/08/2012, tramite il format presente su www.fondazioneandreaparodi.it oppure tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica fondazione.andreaparodi@gmail.com .

Dovranno contenere:

– due brani musicali in mp3, indicando quale dei due partecipa al concorso;

– Il modulo di iscrizione compilato e firmato che, unitamente al bando, è scaricabile dal sito www.fondazioneandreaparodi.it ;

– il testo della canzone in gara e dell’eventuale traduzione, qualora il testo non fosse in italiano;

– curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo);

– copia del documento di identità del concorrente se artista singolo o del rappresentante del gruppo.

Per iscriversi occorre essere maggiorenni ed essere autori o coautori del testo o della musica del brano in gara.

La Commissione artistica istituita dalla Fondazione, che selezionerà, in maniera anonima, 10 concorrenti (finalisti) che si esibiranno al festival “Premio Andrea Parodi”, è divisa in Giuria Tecnica (addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e Giuria Critica (giornalisti), le quali, in sede di festival, decreteranno, rispettivamente, il Vincitore del Premio Andrea Parodi, le varie Menzioni e il Premio della Critica. Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore.

Il Premio consiste in una somma in denaro erogata a copertura di tutti i costi di masterclass, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, per un importo massimo di 2.500 euro. Inoltre, verrà offerta al vincitore  l’opportunità di esibirsi alla successiva edizione del Premio Andrea Parodi (2013) in qualità di ospite, al prestigioso festival musicale “European jazz expo”, a cura di Jazz In Sardegna, che si terrà a Cagliari nel 2013, e al Negro Festival, che si terrà alle Grotte di Pertosa (SA) ad agosto 2013. 

Per maggiori informazioni:

www.fondazioneandreaparodi.it

fondazione.andreaparodi@gmail.com