Veicolo Ibrido alla Polizia Locale

Assessore-De-Corato
Assessore-De-Corato

POLIZIA LOCALE, DOMANI ASSESSORE DE CORATO A CERRO MAGGIORE/MI PER CONSEGNA VEICOLO IBRIDO

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, interverrà domani, venerdì 22 gennaio, a Cerro Maggiore (MI) per la consegna alla Polizia locale di un veicolo ibrido accessoriato con dash-cam e altre dotazioni di servizio.

Il progetto presentato dalla locale amministrazione comunale è stato finanziato dalla Direzione Sicurezza di Regione Lombardia con il bando sulle dotazioni strumentali per le Polizie locali.

– ore 11.30, Palazzo dell’Acqua (via San Carlo, 17, Cerro Maggiore/MI).

Tre arresti per rapine a Milano

Rapina-in-Santa-Maria-Beltrade
Rapina-in-Santa-Maria-Beltrade

POLIZIA LOCALE. TRE ARRESTI PER RAPINE E FALSO DOCUMENTALE

Si è conclusa ieri, con il fermo da parte degli agenti del Comando Decentrato 1 della Polizia locale di uno dei tre responsabili di una tentata rapina in piazza Santa Maria Beltrade, la vicenda che ha coinvolto nei giorni scorsi due coniugi sessantenni gestori di un chiosco di souvenir.

Il 16 gennaio, verso le ore 16, tre ragazzi italiani tra i 25 e i 30 anni si erano avvicinati all’edicola, fingendosi interessati alla merce esposta. Due di loro avevano distratto il gestore chiedendogli di uscire all’esterno per mostrare alcuni articoli, mentre il terzo si era introdotto nel retro del chiosco per appropriarsi dell’incasso.

Il gestore, insospettito dai borsoni da palestra che portavano a tracolla, avendo già visto nei giorni precedenti gli stessi ragazzi girare per il centro vendendo calze (custodite nei borsoni), ha notato subito il terzo soggetto che si introduceva nel retro ed è riuscito così ad evitare il furto dell’incasso, subendo però un pestaggio e la devastazione del chiosco, messo in atto dai due ‘pali’ per agevolare la fuga del complice.

Grazie alle descrizioni della vittima, all’ausilio delle telecamere della zona e alla conoscenza del territorio degli agenti di Polizia locale che operano in piazza Duomo, si è riusciti a risalire agli autori del reato, scoprendo che alloggiavano in un appartamento affittato a giorni in via Mazzini, dove è stato trovato e posto in stato di fermo il ventitreenne S.C., autore del tentato furto. I due complici sono attualmente ricercati.

Sono scaturiti da controlli sul territorio gli altri due arresti effettuati dalla Polizia locale negli ultimi giorni. Risale a venerdì 15 gennaio il fermo che ha permesso di assicurare alla giustizia un ragazzo di origini rumene di 30 anni, che è risultato ricercato per un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Brescia, con pena da espiare di 9 anni e 8 mesi per una serie di furti in appartamenti. Fermato in auto per un normale controllo in via Varsavia all’intersezione con via Monte Cimono, l’uomo ha consegnato agli agenti del Comando Decentrato 1 la patente e una carta di identità valida per l’espatrio, che non è risultata conforme ai modelli riconosciuti, come confermato anche dalla successiva perizia del Nucleo Falsi Documentali della Polizia locale.

È avvenuto infine nella notte tra il 18 e il 19 gennaio l’arresto di un uomo di origini nordafricane che aveva rubato poco prima il cellulare a un cittadino di origini cinesi. Durante un pattugliamento in via Pirelli, gli agenti della Polizia locale hanno notato un ragazzo che si allontanava velocemente in direzione di via Fabio Filzi e poco dopo un altro uomo che l’ha indicato come autore di un furto appena subito. Il soggetto è stato arrestato per rapina impropria, mentre il cellulare della vittima è stato ritrovato in un cestino della spazzatura, insieme ad un coltello.

 

Lampeggianti incuriosiscono Novate

Vigili del Fuoco in via Repubblica
Vigili del Fuoco in via Repubblica

Arrivano Polizia Locale e Vigili del Fuoco in via Repubblica, attirando l’attenzione di molti novatesi.

In molti si saranno infatti chiesti cosa sia successo dopo le 17 nella via pedonale.

Non è la quotidianità, per fortuna,  vedere diversi lampeggianti accesi, nella  via. E’ successo nel tardo pomeriggio,  dopo che alcuni negozianti nei pressi del civico 23, hanno tirato un nastro per non fare camminare i pedoni troppo vicino ai negozi.

Questo perché la neve caduta ieri sul tetto delle case è diventata ghiaccio e quindi pericolosa in caso di caduta.

La neve che lentamente inizia a sciogliersi, invece di andare nelle grondaie ha iniziato a cadere, fortunatamente senza colpire nessuna persona. A quel punto i commercianti della via hanno anche pensato alla possibilità  che il cornicione del tetto  potesse cedere, con il rischio di provocare dei seri danni.

L’intervento della Polizia Locale e dei Vigili di Fuoco è servito per mettere in sicurezza la zona e tramite l’autogru togliere la neve dal tetto, scongiurando il pericolo di caduta sulla via.

Vigili del Fuoco in via Repubblica
Vigili del Fuoco in via Repubblica
Vigili del Fuoco in via Repubblica
Vigili del Fuoco in via Repubblica

Folle inseguimento, sabato notte, nel centro di Bollate

PL NOTTE
PL NOTTE

Inseguimento rocambolesco sabato notte nelle vie di Bollate dopo che le pattuglie di Polizia locale in servizio straordinario hanno fermato un cittadino croato (o presunto tale) a bordo di veicolo con targa svedese.

Ad allertare, i documenti mostrati e la patente che non hanno convinto pienamente sulla loro autenticità e che hanno spinto gli agenti a portare il soggetto in comando, scortato dalle pattuglie, per ulteriori accertamenti. Ma arrivati in prossimità dell’ingresso di via Garibaldi, sede della Polizia locale, iniziano i problemi: all’atto di entrare nel cortile il fermato accelera repentinamente e, a tutto gas, imbocca via Garibaldi per poi entrare contromano nella via della Stazione, con le pattuglie lanciate all’inseguimento.

Ma la fuga in auto non va liscia e il veicolo svedese urta una macchina in sosta, interrompendo la sua folle corsa. A quel punto il fuggitivo scende dal veicolo e scappa di corsa, scavalcando la recinzione della stazione e fuggendo a piedi lungo i binari, favorito dall’oscurità. Uno degli agenti l‘ha inseguito per diversi minuti, scavalcando anche lui la recinzione, per poi perderlo di vista nel buio della tratta ferroviaria.

Nel frattempo gli altri agenti hanno recuperato il veicolo che viene portato in Comando dove risulta essere radiato in quanto intestato a prestanome. Anche i documenti croati risultano falsi, come aveva subito intuito l’occhio esperto degli agenti.

In generale un lavoro notturno significativo che conferma l’importanza del servizio straordinario della Polizia locale nel fine settimana, in orario serale e notturno. Un servizio fortemente voluto dall’assessore alla Polizia locale Alberto Grassi e dal Comandante Antonello Martelengo con l’obiettivo di controllare anche nelle ore serali la città.

Finalità principale di queste attività è il controllo del rispetto delle disposizioni del decreto governativo in materia di restrizione anti Covid, con particolare attenzione alle attività commerciali e agli spostamenti senza giustificato motivo dei cittadini. Ma, come visto con l’inseguimento di sabato notte, la presenza della Polizia locale in servizio notturno è utile anche a rilevare violazioni di tipo diverso.

Bollate: PL cerca volontari

PL scuola
PL scuola

La Polizia locale cerca volontari per il servizio scuola durante l’ingresso e l’uscita dei giovani studenti. L’Appello viene dall’Assessore alla Polizia locale Alberto Grassi che, attraverso il progetto, desidera cercare persone disponibili a dare una mano nella gestione del traffico scolastico, chiudendo la strada con la transenna.
Le scuole di Bollate che hanno bisogno di un supporto per le attività di chiusura al traffico sono 5:
• Scuola di via Montessori,
• scuola Rosmini di via Diaz,
• Scuola di via Coni Zugna,
• Scuola Iqbal Masih di via Como,
• Scuola di via Galimberti.

“Le forze di Polizia locale – spiega l’Assessore alla Polizia locale Alberto Grassi – non sono numericamente sufficienti a garantire il servizio in tutte le scuole, specialmente se, durante le ore di servizio scolastico, si verificano episodi in città che richiedono il pronto intervento della pattuglia. Per questo motivo abbiamo pensato di attivarci con la ricerca di volontari da impiegare nella gestione del traffico davanti agli istituti di Bollate, chiudendo la strada con la transenna, come avviene con risultati positivi in altre realtà”.

I volontari devono poter dedicare parte del proprio tempo libero a supportare le scuole e il Comune con questo importante servizio. L’attività iniziata la mattina, dalle 8.15 8.45 all’ingresso degli studenti e si ripete il pomeriggio per l’uscita prevista dalle ore 16.15 alle 16.45.

Ogni volontario potrà dare la sua disponibilità in base al proprio tempo libero, non dovendo per forza prendersi l’impegno tutti i giorni della settimana.

Per candidarsi, inviare una mail all’assessore alla Polizia Locale Alberto Grassi all’indirizzo: alberto.grassi@comune.bollate.mi.it, scrivendo una breve presentazione personale e indicando un proprio recapito telefonico per essere ricontattato.