Valori in Campo

Valori in Campo lr
Valori in Campo lr

La famiglia di Valori in Campo quest’anno si fa ancora più grande. Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, ha assegnato 150mila euro a 22 tra società e associazioni sportive protagoniste del territorio milanese, triplicando il numero di soggetti coinvolti rispetto al 2017.

“Abbiamo deciso di ampliare la portata di Valori in Campo, commenta Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, per offrire a tutto il territorio della Città metropolitana di Milano nuove opportunità di crescita nel segno dello sport e dell’inclusione. Puntare sui giovani, sull’attenzione all’ambiente e sulla forza dei valori educativi che lo sport riesce a trasmettere costituisce una potente spinta verso una società di cittadini consapevoli e attenti a ciò che li circonda”.

Oltre 4.000 atleti coinvolti, dall’infanzia fini alla maggiore età. 880 incontri nelle scuole del territorio per diffondere una cultura sportiva responsabile. 55 Borse per lo Sport e un programma di attività educational sul tema dell’acqua, cui si aggiungono 4 progetti destinati ai ragazzi diversamente abili. E ancora, 30 gli eventi previsti al Parco Idroscalo, il Mare di Milano, oltre a un calendario fitto di manifestazioni sportive, tornei, camp e feste nei 22 comuni interessati. 22 società e associazioni sportive tra basket, calcio, rugby, pallavolo, atletica, subacquea, kayak, danza moderna, corsa podistica, per altrettanti progetti da sviluppare nel prossimo biennio.

Sono questi i numeri di Valori in Campo, progetto di Gruppo CAP nato per vincere la sfida della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale facendo leva sul binomio giovani e sport, giunto al suo terzo anno. L’obiettivo è ambizioso: promuovere la cultura dell’ambiente, condividendo con le nuove generazioni del territorio milanese i principi e gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals) dell’Agenda 2030, con particolare attenzione al diritto di accesso all’oro blu come diritto umano fondamentale e alla gestione dell’acqua secondo un modello davvero sostenibile.

Valori in Campo è stato presentato in veste ufficiale oggi, martedì 4 dicembre a Palazzo CONI a Milano, alla presenza delle rappresentanze dei giovani atleti, dei comuni, dei sindaci e delle società sportive, del vicepresidente lombardo del CONI, Alessandro Vanoi, e di Alessandro Russo, che ha illustrato il progetto e le finalità di responsabilità sociale cui mira.

Principi quali rispetto, passione, fiducia, comunità, partecipazione, coraggio e vicinanza rappresenteranno il codice di comportamento che definisce lo spirito dell’iniziativa, e che dovrà essere adottato dalle squadre delle ventidue società sportive coinvolte. Proprio “quei valori in campo” che ispirano quotidianamente le attività di Gruppo CAP nel suo rapporto con il territorio e con le comunità che lo abitano.

“Valori in campo 2018/2020, la sostenibilità in gioco” è il bando con il quale Gruppo CAP ha selezionato i migliori progetti che hanno dato risalto allo sport di squadra, inteso come strumento di crescita e socializzazione, promuovendo l’inclusione e l’accesso allo sport, come diritto di tutti i giovani con particolare attenzione alle fasce a rischio (bambini e ragazzi economicamente svantaggiati, malati, disabili). Tra le iniziative richieste alle società e associazioni partecipanti c’erano infatti progetti volti all’integrazione e alla lotta alle discriminazioni. Il criterio di selezione ha inoltre posto l’accento su iniziative pensate per sostenere una sana e corretta alimentazione, l’uso responsabile delle risorse naturali o su manifestazioni sportive con criteri di sostenibilità ambientale.

Oltre alla condivisione di un codice di valori, il programma che sta per partire prevede una serie di azioni di responsabilità sociale, tra cui progetti scolastici che mirano a diffondere la cultura sportiva nelle scuole del territorio, camp estivi e iniziative a favore di ragazzi diversamente abili. Verranno assegnate inoltre 55 Borse per lo Sport, grazie alle quali verranno sostenuti i costi di accesso alle attività sportive.

Girl League 2018

GIRL LEAGUE 2018 MONZA MONZA 31-03-2018 FOTO FIL
GIRL LEAGUE 2018 MONZA
MONZA 31-03-2018
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Girl League 2018: Vero Volley Saugella Monza campione. La Pomì si arrende 3-1. Terzo posto per Il Bisonte, vincente nella finalina su Legnano. Tre giorni di grande festa e tanta pallavolo alla Candy Arena di Monza

La Vero Volley Saugella Monza trionfa alla Girl League 2018. Le brianzole hanno avuto la meglio 3-1 sulla Pomì VBC Union Bremas Jesolo, davanti al pubblico di casa della Candy Arena di Monza, sede dell’evento, nella finalissima, vendicando il ko subito nel girone eliminatorio.

Alla prima partecipazione quindi, la squadra giovanile del Consorzio Vero Volley, partner della manifestazione organizzata da Lega Pallavolo Serie A Femminile e riservata alle squadre Under 16 dei Club di Serie A, iscrive il suo nome nel prestigioso Albo d’Oro della competizione che negli anni ha visto sbocciare talenti, poi diventati simboli della pallavolo rosa nazionale.

Emozionante, in chiusura di manifestazione, la cerimonia di premiazione finale: oltre alla consegna delle medaglie e del trofeo, da parte del direttore generale del Consorzio Vero Volley, Ilaria Conciato, del vice presidente del Consorzio Vero Volley, Monica Re, e della centrale del Saugella Team Monza di A1 Femminile, Francesca Devetag, è stato assegnato anche il premio MVP, andato a Silvia Festinese, schiacciatrice e capitana della Vero Volley Saugella Monza.

Dopo aver conquistato il primo set 25-21, la Pomì, che al termine delle due giornate di gare aveva chiuso al primo posto e imbattuta nella graduatoria del girone all’italiana, non è riuscita ad arginare la determinata reazione di Monza in grado, attraverso un servizio efficace e ad una costante correlazione muro-difesa, di portarsi a casa i restanti tre set (25-21, 25-20, 25-23) e la partita.

Medaglia di bronzo per la Volley Art Toscana Il Bisonte, che nella finalina per il terzo e quarto posto ha avuto la meglio 2-0 (25-17, 25-15) sulla G.S. Focol Legnano. Nel gironcino per assegnare le posizioni dal 5° al 7° posto, confermati i posizionamenti della classifica: Fenera Chieri ’76 chiude al quinto grazie alle due vittorie ottenute su VTA Pieralisi Filottrano (25-16, 29-27) e Trentino Rosa Progetto Padeia 2-0 (25-19, 25-15), rispettivamente sesta e settima classificata.

Sulla pagina Facebook e il canale Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile, nonché su LVF TV (per i soli abbonati alla web-tv), è possibile rivedere la finalissima in versione integrale, con interviste post-partita e la premiazione di tutte le squadre partecipanti.

Per consultare tutti i risultati della manifestazione, i roster e ogni altra informazione inerente la Girl League 2018, è sempre attivo il sito girlleague.legavolleyfemminile.it.

GIRL LEAGUE 2018
LA FINALISSIMA
Pomì VBC Union Bremas Jesolo – Vero Volley Saugella Monza 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 23-25)

FINALE 3°-4° POSTO
Volley Art Toscana Il Bisonte – G.S. Focol Legnano 2-0 (25-17, 25-15)

ALBO D’ORO
2004: Sisa Infoplus Vicenza
2005: Sant’Orsola Asystel Novara
2006: Metodo Infoplus Vicenza
2007: Asystel New Links Novara
2008: Foppapedretti Bergamo
2009: Logitronic Fidas Vicenza
2010: Vea Vicenza
2018: Vero Volley Saugella Monza

Bollate: Ristrutturazione palestre scolastiche

Fratellanza
Fratellanza

Cantieri aperti a scuola nelle vacanze di Natale. L’Amministrazione comunale, infatti, ha approfittato del periodo di inattività degli studenti per riqualificare due importanti palestre: via Como e va Fratellanza.

In entrambe le palestre è stata completamente rifatta la pavimentazione che da anni necessitava di un intervento di rifacimento completo. In questo modo – dice il vice sindaco – abbiamo realizzato un intervento importante che, sia le scuole che le associazioni sportive, ci chiedevano da anni”.

A beneficiarne saranno sia gli studenti che utilizzano la palestra in orario didattico, sia le associazioni sportive che invece utilizzano i campi per i loro allenamenti di basket e pallavolo.

Questo intervento fa seguito a quello della scorsa grazie al quale si sono risistemate tutte le torri faro del campo da calcio di via Galimberti a Ospiate. “Lavori che vanno tutti nella direzione di mettere in condizione di piena fruibilità i nostri centri sportivi, spesso dimenticati nel passato – conclude il vice sindaco”.

Mondiali Antirazzisti

mondialiantirazzisti
mondialiantirazzisti

800 partite non stop su quindici campi, 184 squadre iscritte, 5.000 partecipanti tra giocatori e volontari: questi i numeri da record della XX edizione dei Mondiali Antirazzisti Uisp che si sono appena conclusi a Castelfranco Emilia (MO).

Se i Sottomarini Rossi e le ThisAgio hanno vinto i tornei di calcio a 7, sono stati gli United Glasgow ad aggiudicarsi la coppa Mondiali Antirazzisti. La formazione scozzese si è infatti distinta durante l’anno per le sue campagne contro sessismo ed omofobia, grazie a un progetto che ha coinvolto quattro squadre, maschili e femminili, con un’alta presenza di rifugiati.

La manifestazione Uisp (Unione Italiana Sport PerTutti) contro tutte le discriminazioni si è svolta, a partire dal 6 luglio, con il pensiero rivolto a Emmanuel Chidi Namdi, il trentaseienne nigeriano ucciso a Fermo. Proprio a lui l’organizzazione dei Mondiali Antirazzisti ha deciso di dedicare la Coppa Invisibili, in rappresentanza di chi ha perso la vita cercando uno spazio di libertà, in mare, di fronte a una frontiera o, come Emmanuel, su una strada.

La scelta originale di stabilire le regole del gioco attraverso il lancio di un dado  ha fatto invece conquistare la Coppa Fair-play ai francesi dei Non di caso. A una squadra tedesca, il Roter Stern Leipzig, va invece la Coppa Piazza Antirazzista, vinta grazie al simpatico materiale appeso in “Piazza”, mentre la Coppa Ultras e la Coppa Bagna sono andate rispettivamente a Ultras Marseille e Pattonador. tornei,davide falco,dietrolanotizia.it,dietrolanotizia.eu,mondodisabile.it

Ma i Mondiali Antirazzisti non sono solo calcio. Tra i campi del Parco di Bosco Albergati si sono alternate anche partite di basket, pallavolo e rugby: ad aggiudicarsi i tornei sono stati rispettivamente È dura a Jesi, Amendola Park e Stella Rossa – Stella Nera.

Arriva da Mantova la sesta vittoria consecutiva della Spaggiari Team Volley Bollate

Sq_Seria3_pallavolo

Ultime gare combattute fino all’ultimo, chiuse entrambe al tiebreak, per la serie C di Team Volley Bollate. La Spaggiari ha infatti portato a casa 4 punti negli incontri con Esse Elle sabato 5 dicembre in casa e sabato 12 a Mantova contro Salumificio Predaroli.

 Partiti da Bollate orfani di un Patrini impegnato col lavoro, i ragazzi di Rizzi cercavano l’ennesima conquista. Il primo set, chiuso per 13-25 non ha infatti creato alcun problema al gruppo.

Il secondo set ha visto invece primeggiare i padroni di casa, con la Spaggiari in rincorsa e costretta ad adeguarsi al ritmo di gioco avversario, cosa accaduta anche nel terzo set.

Un po’ disillusi i bollatesi sono scesi in campo nel quarto set vedendo sfumare la possibilità della sesta vittoria consecutiva, quando sul 23-18 un incredibile Tommaso Cozzi (in campo al posto dell’assente Patrini) ha infilato una serie decisiva di muri vincenti, facendo rimontare la Spaggiari che ha chiuso 23-25 il set.

Un tiebreak partito male per Bollate, sotto di diversi punti e costantemente in rincorsa. L’orgoglio dei ragazzi e alcuni interventi decisivi di capitan Frasconi hanno portato a casa la partita (13/25 – 28/26 – 25/22 – 23/25 – 13/15).

“Abbiamo perso un punto, ma comunque ne abbiamo portati a casa 2” – afferma a fine gara l’allenatore Alessandro Rizzi. “Visto l’incipit della gara e l’andamento dei primi set era difficile credere nella vittoria, conquistata grazie al grande carisma e alla forte personalità dei miei atleti.”.

Per il settore giovanile ancora una sconfitta per i ragazzi dell’under 15 nella prima di ritorno contro Magenta (comunque seconda forza del campionato), anche per loro una sosta fino al prossimo 9 gennaio quando incontreranno Abbiategrasso, una squadra alla loro portata.

I “piccoli” dell’Under 13 saranno invece impegnati domenica in un “quasi derby” contro Gonzaga.