Out Off : concerto Jazz dei Trigonos

Trigonos
Trigonos

In occasione dell’uscita prevista a settembre del CD con il concerto della formzione TRIGONOS formato da Andrea Centazzo, Giancarlo Schiaffini, Sergio Armaroli giovedì 5 luglio al Teatro Out Off si terrà un concerto di presentazione del CD.

Costruire una forma a tre con l’incognita della scoperta e dell’errore (in x) in espansione oltre ogni possibile definizione di stile attraverso il linguaggio mobile dell’improvvisazione, dell’ascolto e della memoria.

Centazzo, Schiaffini e Armaroli dialogano a tutto campo: dentro il suono; come espressione sonica totale, liberata da costrizioni e obblighi (anche rispetto all’idioletto dell’improvvisazione stessa). Un filo rosso unisce, in tre, questa esperienza di FormaTrio: una pratica concreta di libertà idealmente unitaria tra Oriente e Occidente, tra oralità e memoria scritturale, tra segno e gesto che si esprime in una adesione totale al corpo del suono.
Si tratta di movimenti, apparentemente marginali, pare estratti dal silenzio come impronte sonore possibili d’echi e di ombre come strati di coscienza e memoria fluide. Elementi di ibridazione sonora costantemente trasformate grazie all’uso straniante dell’elettronica; tracce melodiche, frammenti di spazi sonori immaginari, idealmente connessi a possibili e probabili musiche del mondo riscritte, inventate ex novo come tentativi necessari di nuove accordature dialogiche.

“Sesso e Apocalisse a Istanbul” di Giuseppe Conte in libreria

sesso e apocalisse
sesso e apocalisse

Giona Castelli, libraio genovese che ha appena dovuto chiudere la sua attività in crisi, accetta l’invito per un soggiorno a Istanbul da Veronica Solari, detta Vero, con cui ha una relazione tenuta segreta. Vero è una donna ricchissima, con un immaginario erotico fantasioso e scatenato, lettrice compulsiva di romanzi, sposata con un importante uomo politico.

Il progetto della coppia è realizzare un sogno di sesso e di trasgressione, ma Giona è anche un intellettuale raffinato e, in attesa della donna va a trovare lo scrittore amico Ilhan Durcan, il traduttore arabo di Henry Miller Khaled Nejim e Giuseppe Maria Rizzi, detto Ritz, un amico d’infanzia, ora direttore dell’Istituto Italiano di Cultura. Rizzi è stato per tutta la vita un accanito cercatore di avventure omosessuali estreme, ma adesso ha smesso e confida a Giona di volersi sposare con il suo fidanzato.

È in un’atmosfera così, cosmopolita, avanzata, intellettualmente e sessualmente libera, che comincia l’avventura di Vero e Giona, ma presto questa vacanza erotica, questo scatenamento dei sensi che, per potersi schiudere aspetta solo il tepore e il profumo dell’Oriente e l’accompagnamento delle voci di quei poeti che più hanno saputo cantare le forze e il languore dell’eros, si tinge di nero.

L’ ossessione di Vero, quella di essere posseduta da uno sconosciuto, prende le forme di un ragazzo italiano, genovese anche lui, investito senza danni dall’auto che trasporta la donna dall’aeroporto in albergo.
È un incontro che si rivelerà fatale, un cappio che si stringe attorno al collo, uno dopo l’altro, di tutti i protagonisti.

Mescolando la sua conoscenza profonda delle evolutissime tradizioni che, al di sotto della cappa del conformismo e dell’integralismo, ancora innervano la vita culturale dell’Islam, con i fatti della cronaca più recente e i fantasmi dell’immaginazione erotica con le paure, le angosce dell’Occidente, Giuseppe Conte ha costruito un romanzo coraggioso e ricco di complessità e di furore, di dolore e di amore per la vita.

Daniela Moretti, Milena Miconi e la Grotta dei desideri

Un'anteprima della collezione
Un’anteprima della collezione

È un legame affettivo e professionale quello che intercorre tra la creatrice di gioielli Daniela Moretti e la Grotta dei desideri. Un percorso straordinario iniziato lo scorso anno, quando l’artista lucana ha scelto la kermesse nepetina per farsi conoscere ed apprezzare dal grande pubblico.

In questo breve lasso di tempo, è passato meno di un anno, le cose per la Moretti si sono profondamente modificate, tanto che oggi l’artigianalità dell’orafa originaria di Rionero in Vulture (Pz) è nota non solo in Italia.

Quasi a voler chiudere un cerchio Daniela Moretti ha voluto intersecare nuovamente il suo nome alla Grotta dei desideri: il 4 agosto, nell’ambito dell’attesa Serata di Gala, sarà presentata in anteprima mondiale la collezione 2016/2017. Ma non sarà solo questo a rendere unico l’evento. A fianco della designer potentina ci sarà uno dei volti televisivi più amati dal grande pubblico: l’attrice Milena Miconi.

Molti la ricorderanno come una delle prime donne del Bagaglino, per la regia eccelsa di Pier Francesco Pingitore di fianco a Pippo Franco ed Oreste Lionello, ma la Miconi è soprattutto un’apprezzata interprete di quelle fiction che hanno raccolto il consenso dei telespettatori: da “Don Matteo” a “Carabinieri”, senza dimenticare “Edda”, “Gente di mare” e “San Pietro”.

Un’artista a tutto tondo che saputo imporsi per bravura e maestria, ma che ha anche declinato al meglio fascino e bellezza.

«La presenza di Milena Miconi – dichiara Daniela Moretti – rappresenta un momento di crescita quanto mai importante nell’ambito della mia carriera professionale. Per la prima volta, e di fronte ad una platea numerosa e competente, presenterò una collezione completa, figlia dell’amore che ho per la mia terra, la Basilicata, ma capace di proiettarsi nell’intimo dell’essenza femminile.
La linea che sarà portata in scena si chiamerà “Lucania”. E non è un caso. Secondo alcuni studiosi il nome Lucania deriva dalla parola luce: alcuni popoli dell’Italia centrale, come i sabini e i sanniti, quando cominciarono a migrare verso Sud, si spinsero ad Oriente, dirigendosi verso una terra dalla quale ogni mattina vedevano levarsi il chiarore dell’alba.
La Basilicata è dunque la patria storica di questa ricerca verso l’esaltazione del Creato. Milena Miconi, con la sua innata classe e sensualità, concluderà il défilé, incantando ed emozionando come ha sempre fatto fino ad oggi».

Le creazioni di Daniela Moretti sono presenti online sul sito www.danielamoretti.it e sulla pagina Facebook intitolata alla stessa artista. Attivo anche il profilo Instagram

Vinitaly, la Lombardia alla conquista dell’Estremo Oriente

vinitaly
vinitaly

La viticoltura lombarda guarda con sempre più interesse verso Oriente. E, dopo aver visto crescere del 20% negli ultimi cinque anni il valore delle vendite sui mercati internazionali, punta ad aumentare ulteriormente l’export grazie a una serie di incontri con buyer stranieri organizzati in occasione di Vinitaly.

Nei quattro giorni del Salone internazionale del vino e dei distillati in corso a Verona il Padiglione Lombardia ospiterà infatti un centinaio di grandi compratori provenienti da ogni angolo del mondo, che avranno modo di incontrare i Consorzi di tutela e i produttori. Dal Giappone agli Stati Uniti, dalla Corea del Sud a Taiwan, dal Sudafrica al Vietnam, dalla Tailandia alla Germania, fino a Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Estonia, Lettonia, Lituania e Finlandia: tutti faranno tappa in Lombardia.

L’iniziativa, promossa da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia in collaborazione con Vinitaly International e VeronaFiere, non rappresenta però l’unico intervento per promuovere una presenza sui mercati esteri che lo scorso anno ha superato un valore di 255 milioni di euro. Il forte incremento dell’export registrato nell’ultimo quinquennio, nel corso del quale i vini lombardi sono cresciuti del 392% nel Regno Unito, del 363% in Belgio, del 347% in Messico, del 269% nei Paesi Bassi e del 236% a Hong Kong, è infatti stato favorito anche da altri fattori.

Tra questi il boom dell’e-commerce, che in Lombardia, secondo i dati del Ministero dello Sviluppo economico – Osservatorio nazionale sul commercio, ha visto raddoppiare in soli cinque anni il numero di imprese attive esclusivamente nella vendita via internet, arrivate a quota 2.891, e la crescita della presenza di giovani in viticoltura. Quasi un’impresa su sette (13,2%) in Lombardia è infatti guidata da under 40.

“L’immagine dei nostri vini non è scindibile dalla bellezza dei nostri territori”, ha commentato Carlo Zanetti, presidente della Camera di Commercio di Mantova, a Vinitaly per il convegno di presentazione del Progetto ERG (European Region of Gastronomy), che unisce i territori di Mantova, Cremona, Brescia e Bergamo. “Grazie a Vinitaly questi buyer apprezzano e portano con loro il ricordo di questi paesaggi, per sorseggiarli in bottiglia quando il ricordo sarà lontano”.

 

Erotismo e mistero nelle notti d’Oriente

libri- privilegio
“Privilegio pericoloso” è Il primo capitolo di una trilogia che vi farà dimenticare la realtà quotidiana e sprofondare dolcemente nella misteriosa sensualità del lontano Oriente, tra peccato e lussuria, desiderio e passione.

Primo romanzo dell’autrice Viviana A.K.S., pubblicato da Santi, all’indomani della prima edizione diventa già un caso letterario e scala le classifiche di vendita di Amazon nella categoria Bestseller.

Castità e piacere si intrecciano in una trama ben costruita, tra generose descrizioni di luoghi e personaggi, nelle notti di Dubai e nel simbolismo di un deserto infinito.

Samantha, giovane studentessa, e Jaide, principe ereditario e prossimo a diventare Emiro, così lontani e così vicini, scoprono una dimensione reale che non è poi così distante da quella onirica.

Il tema del sogno, infatti, è centrale in questo romanzo che apre una trilogia che sarà compiuta soltanto al termine del sequel Privilegio relativo e dell’ultimo capitolo della saga, Privilegio assoluto.

L’autrice
Nata in Italia nel 1982 da genitori italiani ma con radici inglesi, vive e cresce tra Milano e la campagna inglese, dove risiedono cugini cui si affeziona molto.

Persegue gli studi con l’obiettivo di una laurea a Cambridge, suo sogno originario, che si scontra, però, con l’incontro dell’attuale marito, situazione che le sconvolgerà piacevolmente i piani e la vita in sé.

Esordisce nel Luglio 2015 con il primo capitolo della trilogia dei Privilegi, Privilegio Pericoloso, un ebook che scala velocemente le classifiche di vendita, divenendo in poco tempo, uno dei bestseller più venduti in Amazon e in Mondadori Store.

A ottobre dello stesso anno pubblica il sequel, Privilegio Relativo, un bestseller che a poche ore dall’uscita si piazza in prima posizione nelle vendite Amazon e in seconda posizione in kobo Mondadori.

Moglie, madre, ma soprattutto donna, non smette mai di essere una sognatrice con i piedi per terra, una donna che non smetterà mai di credere nella potenza e nella forza della più grande arma sulla Terra, l’Amore.