Alba: Notte Bianca delle Librerie

Notte Bianca Alba_GDivino
Notte Bianca Alba_GDivino

Sabato 7 maggio 2016  dalle ore 15.00 alle ore 24.00 “La Primavera di Alba” ospita per il sesto anno consecutivo la Notte Bianca delle Librerie,  con eventi letterari nelle librerie e nei perni culturali del centro storico dal primo pomeriggio fino a tarda sera.

“La sesta edizione della Notte Bianca delle Librerie ricalca il format delle precedenti edizioni: una festa delle librerie che estendono il loro orario di apertura fino alle 24.00 – dichiara l’assessore alla cultura e al turismo Fabio Tripaldi – Se il contenitore è lo stesso il contenuto cambia ogni anno grazie alle variegate attività che ogni libreria presenterà. Una vera e propria festa del libro celebrata nel suo luogo naturale”.

Il fitto calendario di appuntamenti prevede incontri con autori, laboratori per bambini e ragazzi, iniziative del Liceo Artistico “Pinot Gallizio” e del Liceo Classico Govone, l’apertura straordinaria della Biblioteca Civica “Giovanni Ferrero” fino alle ore 20.00 così come il Museo Eusebio fino alle 23.00 e del Centro studi Beppe Fenoglio. Ci sarà spazio anche per l’enogastronomia: i ristoranti del centro, in collaborazione con l’Associazione Commercianti Albesi, propongono “piatti letterari” per gustare le prelibatezze del territorio tra un appuntamento e l’altro.

Fuori città la Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba dalle ore 16.00 organizza un mercatino di libri acquisiti all’asta della liquidazione del Premio Grinzane Cavour e la proiezione video “Il villaggio di Marco Polo”, “Il giro del mondo in 80 giorni”, “Don Chisciotte”. Dalle ore 17.00 ci sarà la lettura animata tratta da “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi, a cura dell’Accademia Teatrale Giovanni Toselli di Cuneo, con Irene Avataneo, Luigi Cando e Angelo Marasco.

“NOTTE BIANCA” A BINASCO

Binasco, 8 giugno 2012. Binasco, un paese in festa, un Comune che risponde alla crisi con un avvenimento straordinario per coinvolgere tutto il territorio comunale, sabato 16 giugno dalle ore venti fino alla una e trenta di notte.

L’Unione Commercianti e Comune insieme per organizzare la “Notte Bianca”, per un sabato sera differente, in cui il territorio, i suoi operatori commerciali, le idee creative di chi prenderà aprte all’evento, si apriranno al mondo e si faranno conoscere.

L’amministrazione comunale, recentemente insediata, ha un obiettivo ben preciso: portare Binasco e le sue iniziative culturali e non, al di fuori dei confini territoriali, andando ben oltre quelli dei Comuni limitrofi.

Il comune binaschino, pur godendo di una collocazione strategica a metà strada tra Milano e Pavia, non è molto conosciuto. I suoi monumenti, le vie d’acqua, tutte le sue bellezze e l’imponente Castello Visconteo sono ancora mondi da scoprire per molti. Il fascino del porticato centrale e molti altri scorci di paese meritano una promozione in più.

Questo l’intento alla base della campagna propagandistica istituzionale in favore del paese di cui si fa portavoce il consigliere delegato al Commercio, Attività produttive e Promozione turistica, Marta Gallo. “Binasco è un Comune culturalmente interessante – ha commentato – sotto differenti punti di vista. Noi intendiamo far si che la bellezza del nostro territorio non rimanga luogo di nicchia per i soli binaschini. Binasco merita attenzione ed è degna di andare oltre” 

L’evento “Notte Bianca”, offrirà ai cittadini una serata diversa, ricca di  appuntamenti che andranno  dalle esibizioni musicali alla Fiera degli Hobbisti, dai minicorsi di pilates agli allenamenti funzionali di Pancafit. Una sera a 360 gradi che coinvolgerà  bambini, commercianti, curiosi e gli amanti della musica. Molti angoli del paese, da via Matteotti alle zone nuove di fronte alla scuola elementare, saranno teatro di momenti insieme, attrazioni , bancarelle, gonfiabili e giostre.

Binasco sarà un paese in festa, le vie avvolte dalla musica o attraversate dalle esibizioni di danza si rallegreranno tra mille colori; infine, la creatività ed inventiva dei commercianti contribuirà a coronare l’entusiasmo di chi vi prenderà parte. 

La Notte Bianca diviene così un evento binaschino decentrato per risvegliare la creatività, la voglia di fare e di partecipare all’iniziativa di un Comune che si propone di offrire le proprie eccellenze al di là dei confini geografici e si prepara ad accoglierne in futuro, in una visione più globale del fare cultura, festa  e comunità.

Stefania