Dirty Dancing al Teatro Galleria

Dirty Dancing
Dirty Dancingteatro

Dopo aver ospitato “Grease” durante la scorsa stagione, il Teatro Galleria torna a dare spazio al musical. Quest’anno l’appuntamento è con “Dirty dancing”. Un musical prodotto nel 2014 che ha fatto registrare oltre 115mila spettatori nei primi tre mesi di programmazione e che è andato in
scena anche all’Arena di Verona.

E che quest’anno viene riproposto in occasione del trentennale del
film con Patrick Swayze e Jennifer Grey. Una produzione targata Wizard Productions per regia di Federico Bellone, il cui adattamento ha incontrato il favore della critica, inducendo i produttori del format originale inglese ad assumere la regia italiana quale regia ufficiale dello spettacolo
internazionale.

Fedele trasposizione teatrale del film ambientato in una lontana estate degli anni ’60, Dirty Dancing
il Musical racconta il magico e movimentato incontro tra la giovane Baby Houseman e il fascinoso maestro di ballo Johnny Castle: e nella tipica atmosfera festosa del villaggio turistico nasce la loro storia d’amore, accompagnata da musiche indimenticabili e balli ad altissima carica sensuale.

Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale, ha affiancato il team italiano nella scelta del cast, proprio a garanzia della professionalità degli attori e della qualità dello spettacolo che in Inghilterra, Germania e Spagna ha già fatto registrare i più alti incassi nella storia del teatro europeo.

I dialoghi dell’adattamento italiano sono stati tradotti da Alice Mistroni, mentre le canzoni sono cantate dal vivo in lingua originale, sulle basi. Una orchestra di 5 elementi esegue in scena i pezzi più famosi di questa straordinaria colonna sonora.

Lo spettacolo, in programma sabato 28 aprile, avrà inizio alle 21.

I biglietti sono in vendita a partire da 29 euro e possono essere acquistati al Disco Store di piazza San Magno oppure sul circuito TicketOne

Teatro Superga : “Il Drago e La Farfalla”

VValenti
VValenti

Domenica 4 febbraio ore 16.00 il terzo appuntamento della rassegna di Teatro Ragazzi al Teatro Superga è con lo spettacolo “Il Drago e La Farfalla” diretto e interpretato da Vincenzo Valenti, liberamente ispirato al racconto di Italo Calvino “Il drago e le farfalle” e accompagnato dalla musiche originali eseguite dal vivo da Bati Bertolio.

“Il Drago e La Farfalla” è uno spettacolo di narrazione dedicata a bambini a partire dai 5 anni, con l’ausilio di ingegnose sagome di carta a fili. Una storia sui sogni e le differenze.

Liberato da tre pirati che volevano impossessarsi del tesoro custodito nella grotta dove vive, un grosso drago può finalmente dedicarsi a realizzare il suo desiderio più grande: trasformarsi in una farfalla.

Un capitano naufragato sull’isola sfrutta il desiderio irrealizzabile del drago di diventare una farfalla per catturarlo, consegnarlo al re e, grazie all’ottima impressione ottenuta su di lui, sposarne la figlia.
Il drago dovrà imparare ad accettare la sua natura e la sua identità, che condizionano e determinano il suo destino e le sue aspettative, in contrasto con ciò che lui vorrebbe essere.

ART.O’ nasce nel 1999 come compagnia teatrale professionale dall’incontro di attori, musicisti, pittori e danzatori che da anni applicano la loro arte anche nel campo dell’istruzione, dell’educazione, dell’inserimento e supporto all’handicap, per la sensibilizzazione alle tematiche sociali e nella formazione tenendo presente il teatro come punto di incontro dei diversi linguaggi artistici.

La compagnia è impegnata nella ricerca rituale, sociologica, e antropologica del teatro; nello specifico di un teatro per e con l’infanzia; oltre a produrre spettacoli: propone progetti rivolti ai cittadini e alla popolazione scolastica di ogni ordine e grado, utilizzando il teatro come linguaggio portante e contenitore di espressività soggettive.

Biglietti: 5 € prezzo unico adulti e bambini
Informazioni e prevendite biglietti: Teatro Superga, Via Superga 44 – Nichelino (To)
Biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 4 febbraio dalle ore 15.
Prenotazioni: biglietteria@teatrosuperga.it | 011.6279789

“La rivoluzione è facile se sai come farla” allo Spazio Alfieri di Firenze

La rivoluzione_Alfieri
La rivoluzione_Alfieri

È possibile oggi, qui, per noi, immaginare una rivoluzione? Se sì, quale? Si tratta del moto di un corpo intorno al suo centro di gravitazione o della sovversione violenta dei rapporti di forza?

Due venti/trenta, con il loro carico di speranza, birrette, frustrazione, cercano di cambiare radicalmente la propria vita mentre si avvicina la rivoluzione, quella vera. Un motore che, forse, è comune alle piccole rivoluzioni dei due protagonisti e a tutte le altre.

Scritto da Daniele Rielli (Quit The Doner) con musiche dello Stato Sociale, “La rivoluzione è facile se sai come farla” è lo spettacolo teatrale di Kepler-452 che arriva martedì 3 maggio allo Spazio Alfieri di Firenze dopo un filotto di sold-out, ottime recensioni e gran buzz sui social.

“La rivoluzione è facile se sai come farla” parla di rivoluzione, una prospettiva così lontana dalle vite dei venti/trentenni in questo paese, partendo da due possibili declinazioni: la sovversione violenta dei rapporti di forza in cerca di un nuovo ordine e il moto di un corpo celeste intorno al suo asse.

Uno spettacolo che cerca di scovare un potenziale rivoluzionario tra piccoli fallimenti quotidiani, birrette, soprusi, frustrazioni, slanci vitali e tentativi di cambiamento radicale della propria vita. In mezzo a questa quotidianità sfigata e allegra, dal fondo di una piazza circondata da platani e tavolini del bar abbandonati, vediamo avvicinarsi la rivoluzione, quella vera. Un motore che, forse, è comune alle piccole rivoluzioni dei due protagonisti e a tutte le altre.

“La rivoluzione è facile se sai come farla”
Spazio Alfieri di Firenze ore 21,15 –
biglietto 15 euro prevendite
www.boxol.it tel. 055 210804;
www.ticketone.it tel. 892101;
info tel. 055.0460993 – 055.5320840 –
www.lndf.it – www.spazioalfieri.it